Sabato 22 Settembre 2018 | 17:34

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Indice tra i più bassi d'Italia

Basilicata, il cinema è un lusso: poche strutture e pochi spettatori

Solo il 27,5% di chi va, sceglie prima il film da vedere

sala cinema

L’ultima volta al cinema? Se lo chiedete a un lucano è facile che vi parli del 2017 se non prima. Quanti, in regione, vanno nelle sale a vedere un film almeno una volta all’anno sono in realtà una minoranza, vale a dire il 44,5 per cento del totale e ad approfondire i dati rilevati dall’Istat e pubblicati questa settimana ci vanno anche in modo molto saltuario.
Si potrà osservare che non è uno dei cardini della vita, ma anche in questo piccolo piacere stiamo dietro a tutti gli indici nazionali aggregati del Paese. Sotto il dato italiano, dove in media il 49,6 per cento delle persone con più di sei anni vanno almeno una volta all’anno a cinema, sotto la media meridionale (dove i cinefili sono il 46,8%) e distanti anni luce da altre zone del paese, su tutte il Centro Italia, dove i frequentatori delle sale per film sono esattamente il 10% in più che da noi.
Poco da dire. Un film, magari con bibita e popcorn, da noi è un lusso. È un lusso forse anche economicamente (una famiglia di 4 persone deve farci i conti, specie nel weekend) ma solamente il 14,3 per cento dei lucani che non vanno a cinema dicono che è perché costa troppo (mentre a livello nazionale è la motivazione del 18,1%). E allora emerge con chiarezza che è un lusso soprattutto per trovare una sala. Ad eccezione dei capoluoghi, dove pure la situazione non è rosea ed è stata risollevata solo dall’arrivo delle multisale, negli altri Comuni le presenze (come vediamo meglio nei pezzi accanto) è rara.
Lo dicono, come lo si può dire con i numeri, i «non-spettatori» che in Basilicata alla domanda del perché non sono riusciti a vedere un film in un anno rispondono nel 39,8 per cento dei casi che «nella zona in cui abito non ci sono cinema». La stessa risposta, a livello di media Paese, la dà il 18,2% degli intervistati. E la conferma arriva anche da quei 262mila lucani su 567mila che pure almeno una volta all’anno a cinema ci sono andati: ben il 30,3 per cento confessa che sceglie il film da vedere in base alla facilità di raggiungere la sala mentre solo il 27,5 per cento sceglie prima la pellicola e poi il cinema. Esattamente il contrario di quanto avviene nella generalità del Paese, dove il 32,9 per cento delle persone che vanno a cinema fanno una scelta in base al film che vogliono vedere e il 27,7% limita l’orizzonte tra le sale più facili da raggiungere. E tornando al dato economico, non può tacersi che i lucani sono quelli in Italia che più si lasciano influenzare dal costo del biglietto: il 13,1 per cento di quanti vanno a cinema basano la propria scelta principalmente sul minor costo dell’ingresso, vale a dire ben 5 punti in più rispetto alla media nazionale che è dell’8,3 per cento. Tra le altre motivazioni della scelta, la preferenza per i multisala per il 19,7% dei lucani (il 24,9% degli italiani) e la disponibilità di servizi (5,4 per cento qui, 3,6 nel Paese) oltre a una nicchia di amanti del cinema di essai (1,1% tra i lucani, ossia circa duemila spettatori in tutto, 1,2 a livello nazionale).
Per consolarci c’è da dire che tra chi va a cinema non ci sono meno cultori della materia che nel resto del Paese. Il 7 per cento degli spettatori lucani partecipa a festival e rassegne (mentre a livello nazionale la percentuale è del 5,1), il 2,6 nel parla in blog, community e forum (2,7 la media Paese), il 3,8 frequenta cineclub e cineforum (qui un po’ meno rispetto al 5,2 di media nazionale).
Quanto ai tipi di film più amati (sia in cinema che sul piccolo schermo), le differenze tra i lucani e il resto del Paese non sono tanti. Primeggia la commedia (53,6%) poi film Comici (44,2%) e di Avventura (44,1) qui con lievi differenze sul pubblico di tutt’Italia (rispettivamente 38,9 e 48,6), quindi drammatici (27%), gialli (22,9), cartoni (22,1) e fantasy (20,8) mentre il genere meno amato è quello dei cortometraggi, visti appena da 4mila lucani, l’1,9 per cento del pubblico totale.
Perché i film, comunque, i lucani li amano. Tra le varie regioni d’Italia siamo quella che ne vede di più in Tv. Ben il 70,8 per cento dei lucani dice di vederne uno o più ogni settimana, contro la media nazionale del 62,3% e siamo secondi tra le regioni (alle spalle delle sole Marche) per il consumo di film su smartphone e tablet, con il 7,5% della popolazione che dice di vederne uno o più a settimana (la media nazionale è del 6,3). Questo per togliere ogni dubbio sul fatto che il cinema ci piace e piace ad ogni età. Ma per molti, comunque, resta un lusso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Vietri, nasconde droga in autoscoperto dai Cc: arrestato

Vietri, nasconde droga in auto
scoperto dai Cc: arrestato

 
Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

 
Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

Potenza, proroga trasporti: il caso finisce alla Corte Conti

 
Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

Terremoti, gli esperti di tutto il mondo si incontrano a Potenza

 
Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

 
Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

Potenza, ponti non antisismici: assolti i vertici Anas

 
Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

Potenza, tentata concussione: medici del lavoro Asp andranno a processo

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS