Martedì 22 Gennaio 2019 | 02:45

NEWS DALLA SEZIONE

Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 
Allerta meteo
Maltempo in Basilicata: domani scuole chiuse a Potenza

Migliora il maltempo in Basilicata: revocato divieto mezzi pesanti

 
Emergenza maltempo
Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

 

Incendio

Venosa, tipografia in fiamme: ipotesi di incendio doloso

L'attività era chiusa. Per alcuni testimoni: «In zona c'era una presenza sospetta»

vigili del fuoco

POTENZA - È quasi certamente doloso l’incendio che ieri pomeriggio ha danneggiato la tipografia «Il Gufo», in via Isabella Morra, a Venosa. L’attività commerciale si trova in una traversa della centralissima via Appia, in un condominio molto popolato, e, dunque, in una zona per nulla isolata. La tipografia è di proprietà di una cooperativa e proprio all’interno della compagine societaria si sta guardando nel dettaglio per cercare di capire se, per ipotesi, l’eventuale atto doloso possa essere stato indirizzato a qualcuno di loro. Le fiamme, sulle cui cause indagano le forze dell’ordine, sono divampate intorno alle 15: diramato l’allarme, sul posto si sono recati i Carabinieri della Stazione oraziana e i Vigili del Fuoco di Potenza. Si diceva della sospetta matrice dolosa: secondo quanto riferito da alcuni testimoni, infatti, pare che una persona sia stata vista aggirarsi nei paraggi della tipografia e poi andar via. Si tratta di sospetti, ipotesi, che dovranno ovviamente trovare conferma nelle indagini che si avvarranno ovviamente anche della relazione tecnica dei Vigili del Fuoco, i quali dovranno riferire se è stato trovato un punto di innesco e dove.

Il sospetto del dolo, va precisato, nasce dal fatto che l’ipotetico soggetto che avrebbe appiccato le fiamme era a conoscenza che uno dei dipendenti era in ferie, e che, dunque, in quel momento l’attività era chiusa. Ma anche perché l’autore avrebbe dimostrato di conoscere gli orari di apertura della stessa. Come detto, però, si guarda anche alla presenza di qualcuno tra i soci della tipografia la cui attività potrebbe essere finita nel mirino di talune persone a cui, evidentemente, la stessa potrebbe essere risultata indigesta. Per farla breve, potrebbe essersi trattato di un avvertimento, ma al momento si tratta solo di mere congetture. L’attività ha subito danni di una certa rilevanza, in corso di stima, ma fortunatamente non ci sono stati feriti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400