Giovedì 24 Gennaio 2019 | 12:30

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

 
Di Lauria
A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto della legge 104 nel Potentino

A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto nel Potentino

 
Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 

Sanità

A Potenza presidio di 28 ex dipendenti Icl davanti alla Regione

«Vogliamo il nostro posto di lavoro, gli ammortizzatori sociali stanno per finire e molti di noi hanno famiglie monoreddito che arrivano a stento a pagare le bollette»

sanità medici salute

Non c'è ancora una soluzione per gli ex 28 dipendenti dell’Istituto clinico lucano (Icl), per molti dei quali gli ammortizzatori sociali sono già terminati: per chiedere alla Regione una soluzione, è stato organizzato stamani a Potenza un presidio davanti alla sede dell’ente regionale.
«Ci era stata prospettata nei giorni scorsi - ha detto uno degli ex dipendenti - la possibilità di essere presi in carico dal Don Uva, e un incontro dovrebbe svolgersi domani: noi oggi vogliamo ravvivare il tutto e spingere questa altalena continua, altrimenti non si muove nulla e noi restiamo nel limbo. Vogliamo il nostro posto di lavoro, gli ammortizzatori sociali stanno per finire e molti di noi hanno famiglie monoreddito che arrivano a stento a pagare le bollette. Speriamo che l’incontro di domani sia positivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400