Martedì 21 Settembre 2021 | 05:07

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Sulla Jonica e sull'ex a75

Incidenti nel Metapontino
due morti e nove feriti

Incidenti nel Metapontinodue morti e nove feriti

ANGELO MORIZZI
BERNALDA - Macchiata di sangue la prima domenica di agosto sulle strade del Metapontino. Due incidenti hanno aperto e chiuso una giornata tristissima, funestata da schianti stradali. Il più grave si è verificato sulla statale jonica, allo svincolo per Pantanello, in territorio di Bernalda, intorno alle 19,45. Un’Audi 4 di colore scuro si è schiantata contro il guard rail che separa la corsia di marcia, in direzione Taranto, dalla viabilità di servizio. Morta una giovane donna di 19 anni, Michela Cesareo, che viaggiava con il marito, alla guida, rimasto illeso. In gravi condizioni, invece, una bambina di pochi mesi, sorellastra della vittima, trasportata in gravi condizioni, in eliambulanza, al San Carlo di Potenza. Ferito in maniera lieve, invece, l’automobilista che proveniva da dietro, a bordo di un’Alfa Romeo, e che non è riuscita ad evitare l’impatto con l’altra autovettura. Il traffico non ha subito gravi disagi ed è stato deviato sulle complanari presenti in loco.

In mattinata, intorno alle 8, altro pauroso incidente. È avvenuto sull’ex ss 175 Matera-Metaponto, in località San Marco di Serramarina, sempre in territorio di Bernalda. Otto i feriti, di cui due giovani, ricoverati in prognosi riservata. Coinvolti quattro automezzi, due dei quali in uno scontro frontale. Gli altri due per tamponamento a catena. Degli otto automobilisti feriti, due sono gravi. Si tratta di una ragazza di Altamura e di un giovane di Matera. Accertate le loro precarie condizioni, sono stati immediatamente trasportati, in prognosi riservata, all’Ospedale “Madonna delle Grazie di Matera. In serata si è poi saputo che la ragazza, anche lei di 19 anni, è deceduta.

La dinamica: una Citroen C3 proveniente da Metaponto e diretta verso Matera, pare abbia invaso la corsia opposta, finendo la sua corsa contromano su una Suzuky Vitara che percorreva l’arteria in direzione opposta, verso il mare. A farne le spese altre due autovetture che seguivano, una Peugeot 308 e una Volkswagen Polo. Sul luogo del sinistro sono intervenuti i sanitari del servizio di pronto soccorso del 118, i Vigili del Fuoco, agenti della Polizia stradale di Matera. Oltre ai due feriti gravi, di giovane età, che hanno avuto la peggio nel disastroso impatto, poiché si trovavano a bordo delle macchine coinvolte nel frontale, gli altri sei feriti sembra abbiano riportato solo ferite, provocate da detriti. Sul luogo si sono create, sin da subito, lunghe code di veicoli, che hanno rallentato, ma solo per poco tempo, il traffico. Fatto defluire, in parte, su percorsi alternativi, o attraverso passaggi alternati su un’unica corsia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie