Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 08:35

NEWS DALLA SEZIONE

Il report
Qualità della vita, la Basilicata va giù: Matera e Potenza arretrano

Qualità della vita, la Basilicata va giù: Matera e Potenza arretrano

 
Per il tour estivo
Cercasi location per Jovanotti: sopralluogo a Policoro

Cercasi location per Jovanotti: sopralluogo a Policoro

 
In manette un 22enne romeno
Aggredisce i carabinieri al terminal dei bus: arrestato a Policoro

Aggredisce i carabinieri al terminal dei bus: arrestato a Policoro

 
L'inchiesta
Sanitopoli lucana, il gip conferma il divieto di dimora per Pittella

Sanitopoli lucana, il gip conferma il divieto di dimora per Pittella

 
La storia
Casa Famiglia a Matera: da modello a contenitore abbandonato

Casa Famiglia: da modello a contenitore abbandonato

 
la fabbrica di jesce
Matera, il personale di Ferrosud si sposta alla Ferromec

Matera, il personale di Ferrosud si sposta alla Ferromec

 
A Matera
Sassi Divini, la rassegna enologica chiude in crescita

Sassi Divini, la rassegna enologica chiude in crescita

 
Occupazione
Matera, nella sala ricevimenti 19 su 29 lavoravano in nero

Matera, nella sala ricevimenti 19 su 29 lavoravano in nero

 
l’indagine
Giovani lucani più social, più soli

Giovani lucani più social, più soli

 
estate 2019
Matera, due spiagge per ospitare il concerto di Jovanotti

Matera, due spiagge per ospitare il concerto di Jovanotti

 
Turismo
Matera 2019, tra Presepe vivente e Sassi c'è il tutto esaurito

Matera 2019, tra Presepe vivente e Sassi c'è il tutto esaurito

 

viabilità e trasporti

L'asse Bari-Altamura
ci avvicina all'Adriatico

L'asse Bari-Altamura ci avvicina all'Adriatico

L’aeroporto più vicino a Matera, non è certo un segreto, è a un tiro di schioppo dalla città. Eppure, al fine di raggiungere Palese, l’unico modo per arrivare senza usare il mezzo privato sono le navette che vanno su e giù, ma non certo in un numero sufficiente per soddisfare un’utenza, soprattutto turistica, in crescita continua. Si può puntare a Bari e usare il trenino per fare rotta da Bari sempre verso Palese ma, così i tempi di percorrenza per decollare dall’aeroporto e per raggiungere la città dei Sassi si allungano ulteriormente, e non di poco.

Insomma, la strada asfaltata rimarrà probabilmente ancora a lungo il percorso più battuto. Sono da valutare quindi di segno positivo le notizie che provengono dalla vicina Puglia. La viabilità, ormai da anni e ancora allo stato attuale, risulta una sorta di percorso a ostacoli che rende faticoso perfino il viaggio in auto. Adesso, finalmente, inizia a concretizzarsi la grande opera pubblica di ammodernamento dell’asse stradale Bari-Altamura-Matera. Sono in atto delle prime aperture alla circolazione dei veicoli sulla strada statale 96 “Barese”, in territorio di Altamura, tra Pescariello e Mellitto. I lavori procedono in modo celere sui tre tratti interessati dai lavori mentre per quello di Mellitto (Grumo) si attendono notizie dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per conoscere i tempi certi per gli interssi di due territori che attendono ormai da un tempo anche troppo lungo l’ultimazione di queste importanti opere viarie. Si tratta di trasformare la viabilità di collegamento fra la vasta area murgiana ed il capoluogo pugliese in una efficiente infrastruttura che consenta di guardare ben oltre il presente.

Intanto, per quanto riguarda il territorio materano, ovvero la strada statale 99, va ribadita la notizia del via libera per le attese complanari di servizio alle attività produttive che sorgono a ridosso della strada. Bisognerà verificare, tuttavia, che la cosa non rimanga a livello di mero annuncio.

Tornanso al collegamento con Baro, si registra una dichiarazione del parlamentare pugliese Liliana Ventricelli. «La strada statale. 96 - afferma l’esponente del Pd - inizia a mostrare la sua nuova consistenza nei tratti Altamura-Toritto (secondo stralcio) e Palo del Colle - Modugno che sono in fase avanzata; soprattutto il tratto altamurano è agli sgoccioli e sarà consegnato nell’arco di alcune settimane. Non è tutto. È ben visibile anche l’avanzamento della variante di Altamura con la modifica del tracciato della circonvallazione, con consegna prevista a metà 2018. Rimane la strozzatura del primo stralcio Altamura-Toritto, in territorio di Mellitto, su cui sto facendo pressing con il Governo, per avere un crono-programma del ri-appalto. Infatti, come è noto, l’iter è ricominciato da zero dopo la rescissione contrattuale con le imprese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400