Martedì 28 Giugno 2022 | 07:09

In Puglia e Basilicata

Il mercato piange

Matera, mattone in crisi: non si vendono più case

Matera, mattone in crisi: non si vendono più case

foto Genovese

Pandemia, guerra e caro bollette. Arrancano le compravendite e cresce emergenza abitativa

09 Aprile 2022

Donato Mastrangelo

MATERA - Abitazioni private invendute mentre cresce l’emergenza abitativa in città accentuata dalla crisi economica derivante dalla pandemia e dai riflessi della guerra in Ucraina con i costi energetici delle famiglie schizzati alle stelle.

È il quadro a tinte fosche del settore immobiliare a Matera dove il segmento delle compravendite arranca alla stregua di quanto sta accadendo anche a Potenza nel primo trimestre 2022.

I dati diffusi dall’Osservatorio trimestrale, sul settore residenziale curato da Immobiliare.it Insights, attestano che l’onda lunga dovuta all’emergenza sanitaria del Covid si fa ancora sentire sul comparto del mattone in Basilicata, ripercuotendosi sul mercato delle compravendite dove l’offerta di immobili invenduti segna ancora un accumulo di abitazioni disponibili.

Il comparto vendite della regione nell’ultimo anno vede i prezzi in aumento (+3,2%) con uno stock disponibile ancora in crescita (+26,5%) e una domanda che invece risulta in aumento di soli 6,1 punti percentuali. Le due provincie registrano su questo versante particolare sofferenza per quanto concerne le case invendute.

In quella di Matera si registra un +46% e in provincia di Potenza +47,6%. Guardando alla domanda emerge la crescita di richieste di immobili in tutta la regione: fa meglio Potenza che raggiunge il picco in provincia (+16%), ma cresce a doppia cifra anche in città. I prezzi degli immobili in vendita sono in aumento ovunque, tranne che nella città dei Sassi in cui invece registrano un lievissimo calo (-0,6%). Particolarmente bene la provincia di Potenza che registra l’incremento maggiore in regione, mantenendo però ancora i prezzi più bassi della regione (mediamente 1.000 euro/mq).

Se il settore delle compravendite è in una fase di stallo ma decisamente meglio alle locazioni. Sebbene i prezzi siano in diminuzione nel primo trimestre dell’anno e la provincia di Potenza segnala la perdita di più di 14 punti percentuali, anche l’offerta di immobili senza un locatario sta diminuendo molto, registrando la perdita di 6,5 punti percentuali. Dal punto di vista della domanda emerge una crescita di pari passo a quella dell’offerta e pari a quasi 6 punti percentuali.

A Matera i sindacati degli inquilini evidenziano che negli ultimi anni non sono stati costruiti alloggi di edilizia residenziale pubblica. «Ci sono 450 aventi diritto in graduatoria - dice Franco Casertano del Sunia, il Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari - che attendono che venga loro assegnata l’abitazione. L’aspetto paradossale è che c’è molta disponibilità di case private mentre si registra la carenza di alloggi pubblici. Purtroppo il dato è questo. C’è tanta gente in cerca di una casa ma in questo contesto di crisi economica diventa sempre più difficile procedere all’acquisto di un immobile con i prezzi di mercato attuali».

C’è poi il fenomeno dei cosiddetti morosi incolpevoli che si sta spandendo a macchia d’olio. Si tratta di persone che a causa della crisi economica magari hanno perso il posto di lavoro oppure per il pagamento delle utenze domestiche non riescono più a far quadrare i conti a fine mese e si ritrovano nella impossibilità dio corrispondere con regolarità il canone di locazione.

Situazioni, purtroppo, in aumento anche nella città dei Sassi, ed alle quali occorre dare risposta attraverso misure che vedano l’intervento delle istituzioni. In questo scenario di congiuntura l’emergenza abitativa esplode in tutta la sua drammaticità al punto che numerose famiglie si rivolgono agli enti caritatevoli che operano in città per poter fronteggiare le difficoltà quotidiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725