Lunedì 20 Settembre 2021 | 00:43

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il caso

Matera, tre agenti penitenziari aggrediti in carcere

Pepe (Lega): «È intollerabile». Trerotola (Pl) chiede subito aumento personale penitenziario

Taranto, rapporto figli-genitori in carcere: protocollo sottoscritto

Casa circondariale Matera (foto Genovese)

MATERA - Il vicepresidente della Commissione antimafia, Pasquale Pepe (Lega), ha definito "intollerabile l’aggressione subita dal personale di Polizia Penitenziaria ad opera di alcuni detenuti della Casa circondariale di Matera».
Tre agenti penitenziari, fra i quali un ispettore, sono rimasti feriti dopo essere intervenuti per sedare una colluttazione fra detenuti. «Nelle carceri - ha detto Pepe - ci si va per espiare le proprie colpe e non per reiterarle. Se dovesse essere confermata la ricostruzione dell’accaduto fatta delle organizzazioni di categoria, non resterebbe che definire grave la libertà dei detenuti di poter di appiccare incendi alle suppellettili di proprietà dello Stato e di venire trovati in uno stato di ubriachezza o di alterazione psichica. Adesso attendiamo provvedimenti esemplari per i colpevoli dell’aggressione, seguendo alla lettera le disposizioni di legge per casi deplorevoli come questo, fino a giungere all’inasprimento delle pene da scontare».
«Inaccettabile» è stata definita l’aggressione anche da parte di Carlo Trerotola, consigliere regionale di «Prospettive Lucane», già candidato alla presidenza della Regione. Trerotola ha chiesto di «incrementare subito» il numero degli agenti penitenziari in servizio nel carcere di Matera. (Foto Genovese)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie