Sabato 29 Febbraio 2020 | 12:15

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

 
rifiuti
Matera, il grande pasticcio della differenziata

Matera, il grande pasticcio della differenziata

 
Il recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 
Il concorso
Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

 
La polemica
Le dichiarazioni di Bardi: «Quarantena solo per i lucani»

Le dichiarazioni di Bardi: «Quarantena solo per i lucani»

 
Il caso
Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi. Torture per estorcere denaro

 
le rassicurazioni
Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

 
nel Materano
Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

 
il 23 febbario
Le maschere antiche della Basilicata sfileranno al Carnevae di Fiume

Le maschere antiche della Basilicata sfileranno al Carnevale di Fiume

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceè mistero
Lecce, quattro auto date alle fiamme nella notte: indagano i cc

Lecce, quattro auto date alle fiamme nella notte: indagano i cc

 
Materal'iniziativa
Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

 
Baria poggiofranco
Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

 
Foggianel Foggiano
Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

 
TarantoNel Tarantino
Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

Manduria, polizia denuncia un giovane senza patente: guidava un «Ciao» rubato 34 anni fa

 
Batcoronavirus
Trani, il sindaco dispone chiusura scuole per sanificazione

Bat, scuole chiuse per sanificazione

 
Brindisidai carabinieri
S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

 

i più letti

arte

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Un risultato di tutto rilievo rispetto al 2018

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Il Polo museale della Basilicata, diretto da Marta Ragozzino, chiude il 2019 con un ottimo bilancio, registrando in questo “Annus mirabilis” una grande presenza di pubblico alle collezioni permanenti e alle mostre realizzate insieme con la Fondazione Matera Basilicata 2019. Sono stati 345.390 i visitatori che hanno potuto ammirare le collezioni permanenti del Polo museale regionale e le grandi mostre allestite nel Museo nazionale d’arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi, nel Museo archeologico nazionale Domenico Ridola di Matera e nel Museo archeologico nazionale di Metaponto. Complessivamente si registrato un aumento del 28,98 rispetto al 2018, che conferma la tendenza positiva degli anni precedenti e fa decollare in particolare i musei di Matera che raddoppiano gli ingressi, grazie allo sforzo del Polo della Basilicata, che ha investito sul metodo inclusivo e sull’accessibilità culturale in tutte le sue strutture.

Un risultato eccezionale che ha permesso di superare, in questo anno speciale e impegnativo, l’obiettivo prefissato, che era quello del raddoppio degli ingressi nei musei materani, che hanno ospitato le principali mostre di Matera2019, tra cui ha brillato quella dedicata al Rinascimento visto da Sud, e di un sensibile aumento in tutta la regione. Un risultato conseguito grazie anche alla scelta di condividere con la Fondazione Matera Basilicata 2019, a fronte dello specifico accordo che ha permesso la coproduzione delle principali mostre, il Passaporto 2019 con il quale i visitatori hanno potuto accedere alle mostre e anche ai musei della rete. «I dati confermano il nostro impegno – sottolinea la direttrice Ragozzino – e il 2020 comincia nel segno del successo, in attesa dell’avvio del percorso che porterà all’istituzione del Museo autonomo di Matera, che corona il lavoro che abbiamo svolto nel precedente quinquennio, dalla nascita del Polo nel 2015». Eccezionale in termini di pubblico e critica, prosegue, «è stato il risultato della mostra Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra 400 e 500, che il nostro Polo Museale ha potuto ideare e curare, in un eccezionale allestimento che ha trasformato gli spazi del Museo di Palazzo Lanfranchi, che ha registrato più di 30 mila presenze, tra aprile e settembre, oltre ai 5 mila ingressi alle manifestazioni collaterali di “Rinascimento fuori orario”, svolte durante l’estate sulla terrazza del Museo».

«Grande successo anche per la prima mostra dell’anno, Ars Excavandi, allestita nel museo Ridola tra gennaio e agosto, a cui è seguita la mostra Blind Sensorium. Il paradosso dell’Antropocene, ancora in corso insieme con La poetica dei numeri primi in mostra fino al 28 febbraio nel Museo archeologico di Metaponto e Trama doppia - Maria Lai e Antonio Marras, fino all’8 marzo nel Museo di Palazzo Lanfranchi. A livello regionale emerge il dato di Palazzo De Lieto di Maratea dove è stata inaugurata la Pinacoteca Angelo Brando, che ha avuto 774 visitatori mentre cresce anche il pubblico nella sede espositiva di Palazzo Ducale di Tricarico che ha raggiunto 2.255 visitatori, raddoppiando gli ingressi. Non sono cresciuti allo stesso modo gli altri musei della rete, il Museo archeologico nazionale della Basilicata Dinu Adamesteanu di Potenza, il Museo archeologico nazionale dell’Alta Val d’Agri di Grumento Nova e il Museo archeologico nazionale di Muro Lucano, sui quali il Polo concentrerà i suoi sforzi nei prossimi mesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie