Sabato 11 Luglio 2020 | 13:30

NEWS DALLA SEZIONE

Il ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
Il caso
Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

 
nel Materano
Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

 
Giustizia
Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

 
Cinema
Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

 
maltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 
Innovazione
Matera avrà la prima Casa della tecnologia

Matera avrà la prima Casa delle tecnologie emergenti

 
La battaglia Legale
Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

 
Il caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 
dai carabinieri
Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

Matera, comprava eroina per spacciarla: arrestato 52enne

 
Il fenomeno
Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse. Al via gli accertamenti

Marina di Pisticci, chiazze sullo Jonio, già scomparse: al via gli accertamenti

 

Il Biancorosso

calcio
Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
TarantoOpere pubbliche
Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

 
HomeTurismo
I turisti scelgono l'Italia ma le vacanze sono brevi: tra le mete predilette la Puglia

I turisti scelgono l'Italia ma le vacanze sono brevi: tra le mete predilette la Puglia

 
HomeIl virus
Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

 
LecceOpera pubblica
San Foca, Tap, lavori ultimati. Presto il collaudo

Tap a San Foca, lavori ultimati: presto il collaudo

 
BatBeni storici
Canosa, chiesetta di Sant'Antonio da salvare

Canosa, la chiesetta di Sant'Antonio da salvare

 
BrindisiPolitica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 

i più letti

arte

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Un risultato di tutto rilievo rispetto al 2018

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Il Polo museale della Basilicata, diretto da Marta Ragozzino, chiude il 2019 con un ottimo bilancio, registrando in questo “Annus mirabilis” una grande presenza di pubblico alle collezioni permanenti e alle mostre realizzate insieme con la Fondazione Matera Basilicata 2019. Sono stati 345.390 i visitatori che hanno potuto ammirare le collezioni permanenti del Polo museale regionale e le grandi mostre allestite nel Museo nazionale d’arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi, nel Museo archeologico nazionale Domenico Ridola di Matera e nel Museo archeologico nazionale di Metaponto. Complessivamente si registrato un aumento del 28,98 rispetto al 2018, che conferma la tendenza positiva degli anni precedenti e fa decollare in particolare i musei di Matera che raddoppiano gli ingressi, grazie allo sforzo del Polo della Basilicata, che ha investito sul metodo inclusivo e sull’accessibilità culturale in tutte le sue strutture.

Un risultato eccezionale che ha permesso di superare, in questo anno speciale e impegnativo, l’obiettivo prefissato, che era quello del raddoppio degli ingressi nei musei materani, che hanno ospitato le principali mostre di Matera2019, tra cui ha brillato quella dedicata al Rinascimento visto da Sud, e di un sensibile aumento in tutta la regione. Un risultato conseguito grazie anche alla scelta di condividere con la Fondazione Matera Basilicata 2019, a fronte dello specifico accordo che ha permesso la coproduzione delle principali mostre, il Passaporto 2019 con il quale i visitatori hanno potuto accedere alle mostre e anche ai musei della rete. «I dati confermano il nostro impegno – sottolinea la direttrice Ragozzino – e il 2020 comincia nel segno del successo, in attesa dell’avvio del percorso che porterà all’istituzione del Museo autonomo di Matera, che corona il lavoro che abbiamo svolto nel precedente quinquennio, dalla nascita del Polo nel 2015». Eccezionale in termini di pubblico e critica, prosegue, «è stato il risultato della mostra Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra 400 e 500, che il nostro Polo Museale ha potuto ideare e curare, in un eccezionale allestimento che ha trasformato gli spazi del Museo di Palazzo Lanfranchi, che ha registrato più di 30 mila presenze, tra aprile e settembre, oltre ai 5 mila ingressi alle manifestazioni collaterali di “Rinascimento fuori orario”, svolte durante l’estate sulla terrazza del Museo».

«Grande successo anche per la prima mostra dell’anno, Ars Excavandi, allestita nel museo Ridola tra gennaio e agosto, a cui è seguita la mostra Blind Sensorium. Il paradosso dell’Antropocene, ancora in corso insieme con La poetica dei numeri primi in mostra fino al 28 febbraio nel Museo archeologico di Metaponto e Trama doppia - Maria Lai e Antonio Marras, fino all’8 marzo nel Museo di Palazzo Lanfranchi. A livello regionale emerge il dato di Palazzo De Lieto di Maratea dove è stata inaugurata la Pinacoteca Angelo Brando, che ha avuto 774 visitatori mentre cresce anche il pubblico nella sede espositiva di Palazzo Ducale di Tricarico che ha raggiunto 2.255 visitatori, raddoppiando gli ingressi. Non sono cresciuti allo stesso modo gli altri musei della rete, il Museo archeologico nazionale della Basilicata Dinu Adamesteanu di Potenza, il Museo archeologico nazionale dell’Alta Val d’Agri di Grumento Nova e il Museo archeologico nazionale di Muro Lucano, sui quali il Polo concentrerà i suoi sforzi nei prossimi mesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie