Giovedì 12 Dicembre 2019 | 17:14

NEWS DALLA SEZIONE

nel Materano
Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

 
nel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 
Operazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 
Tradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
Il colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
I volontari
Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

 
Il film
«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera

«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera e Gravina

 
L'incontro
Matera, ministro Lamorgese: senza cultuita legalità non c'è progresso

Matera, ministro Lamorgese: senza cultura legalità non c'è progresso

 
Il riconoscimento
La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

 
il 5 dicembre
Il ministro Lamorgese in visita a Matera per evento sulla legalità

Legalità, ministro Lamorgese a Matera presenta progetti di 5 regioni del Sud

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaTecnologia
Potenza, VV.FF., sperimentato sistema di trasmissione dati in tempo reale

Potenza, VV.FF., sperimentato sistema di trasmissione dati in tempo reale

 
TarantoSS Annunziata
Taranto, il 20 dicembre reparto intitolato a Nadia Toffa

Taranto, il 20 dicembre reparto intitolato a Nadia Toffa

 
Barila sentenza
Bari, violenza di gruppo su una 25enne al Cara: condannati 6 nigeriani

Bari, violenza di gruppo su una 25enne al Cara: condannati 6 nigeriani

 
FoggiaNel Foggiano
San Severo, sorpresi a rubare ne cimitero: ladri messi in fuga

San Severo, sorpresi a rubare nel cimitero: ladri messi in fuga

 
Leccel'episodio la notte scorsa
Lecce, vandali nel presepe di Piazza Duomo: pupi mutilati e imbrattati

Lecce, vandali nel presepe di Piazza Duomo: pupi mutilati e imbrattati

 
Brindisidai carabinieri
Ceglie Messapica, in cantina ha 18 kg di sigarette di contrabbando: arrestato

Ceglie Messapica, in cantina ha 18 kg di sigarette di contrabbando: arrestato

 
Bat«chiavi della città»
Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

Trani, soldi alla squadra in cambio di appalti: chiusa inchiesta, Giancaspro tra i 10 indagati

 
Materanel Materano
Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

Stop mezzi pesanti sulla Cavonica, autotrasportatore si sfoga: «Costretto a fare 300km in più»

 

i più letti

Edilizia pubblica

Matera, case popolari nuove dopo 7 anni, ma con «brutte sorprese»

A La Martella gli assegnatari scoprono tante grosse pecche

Matera, case popolari nuove dopo 7 anni, ma con « brutte sorprese»

MATERA - Prima l'attesa di sette anni, tanti sono passati dal bando pubblico, poi la complicata consegna delle case popolari di La Martella da parte dell’Ater, e ora gli assegnatari, complessivamente 32, scoprono tanti difetti nei nuovi alloggi di cui possono finalmente beneficiare.

Quella di La Martella è una lunga vicenda con svariati intoppi di natura legale che l’intervento costruttivo ha comportato a causa della risoluzione del contratto di appalto con la prima impresa appaltatrice, nel lontano 2007, e del fallimento di una seconda impresa nel 2014.
Rilevanti sono state le difficoltà tecniche incontrate nel corso della ripresa dei lavori che hanno interessato un lotto di 6.000 metri quadrati rimasto fermo e abbandonato per anni.
Qualche giorno fa, a cura dell’Ater e alla presenza di esponenti politici e comunali, la consegna ufficiale degli alloggi.
Subito dopo, lontano dal clamore delle inaugurazioni, dalle foto e dalle telecamere, le brutture (a dir poco) che emergono negli appartamenti.

C’è di tutto nella galleria dei capolavori e le foto proposte in pagina sono solo alcuni esempi: si va dalla sfilza di prese elettriche collocate sulle pareti delle stanze a solo due centimetri dal pavimento (e qualcuna pure non a misura della cassetta di derivazione) agli infissi esterni già rotti e alle porte interne con vistosi buchi. E che dire delle rubinetterie poste «a distanza» dai lavabi, come se l’acqua dovesse scendere direttamente sul pavimento, ai water collocati in modo a dir poco "creativo" e sicuramente non proprio adatti all’uso a cui sono destinati e degli scarichi per le lavatrici e dei lavabi realizzati non si sa bene secondo quale criterio logico e funzionale. La rassegna contempla pavimenti e muri scrostati.
Opere eseguite male? Qualche dubbio c’è. Eppure, si tratta di case nuove. Devono essere consegnate in quelle condizioni? Evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto. E pare che altri capolavori siano in via di scoperta, visto che al sindacato degli inquilini e degli assegnatari (Sunia) continuano a pervenire segnalazioni di sconcerto.
Gli alloggi popolari, a Matera, sono pochi rispetto al fabbisogno e ora, pare, consegnati non in perfetto stato.
«Hanno assegnato 32 alloggi, di cui quattro destinati alle forze dell’ordine, a distanza di oltre sette anni dal bando comunale - dice Franco Casertano, segretario del Sunia di Matera - ma questo non è altro che un una goccia nell’Oceano di richieste, se si pensa che nel recente bando di concorso hanno partecipato circa 500 aspiranti.
Ci chiediamo - aggiunge Casertano - quando verranno realizzati altri alloggi popolari, non 32 ma almeno 320 per soddisfare la vera esigenza dei cittadini con un misero reddito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie