Lunedì 18 Novembre 2019 | 10:36

NEWS DALLA SEZIONE

il personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
conta dei danni
Maltempo, serve un piano straordinario per Metaponto

Maltempo, serve un piano straordinario per Metaponto

 
solidarietà
Maltempo a Matera: Piccolo Teatro di Milano devolve incassi Falstaff alle popolazioni colpite

Maltempo a Matera: Piccolo Teatro di Milano devolve incassi Falstaff alle popolazioni colpite

 
il simbolo
Policoro, la madonnina resiste alla tromba d'aria

Policoro, la madonnina resiste alla tromba d'aria

 
Il ritrovamento
Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

 
Alluvione
Maltempo flagella Matera, dopo Mattarella anche Conte chiama il sindaco

Maltempo flagella Matera, dopo Mattarella anche Conte chiama il sindaco. Bardi: stato d'emergenza per Basilicata

 
Vigili del Fuoco, da oggi sono cittadini onorari di Matera

Vigili del Fuoco, da oggi sono cittadini onorari di Matera

 
IL Quirinale
Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

 
UN 37enne
Lauria, sottoposto a Daspo va a vedere la partita: arrestato

Lauria, sottoposto a Daspo va a vedere la partita: arrestato

 

Il Biancorosso

serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, padre minaccia di morte la figlia omosessuale: scattata denuncia

Bari, padre minaccia di morte la figlia omosessuale: scattata denuncia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, ha il reddito di cittadinanza, sorpreso mentre guida una Porsche

Brindisi, ha il reddito di cittadinanza, sorpreso mentre guida una Porsche

 
Tarantonel Tarantino
M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

M.Franca, violenta rissa in un bar con un ferito: tre denunce

 
Leccedai carabinieri
Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

Fiumi di droga e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti tra Lecce e Surbo

 
Batnel Nordbarese
Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

 
Materail personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
Foggiadai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
Potenzail personaggio
Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

 

i più letti

l’associazione ora attacca

Ferradina-Matera, «Scalo ferroviario c’è un disegno per affossarlo?»

Pavese chiede più chiarezza

stazione di Ferrandina

MATERA - C’è un disegno preordinato, almeno, da parte di qualcuno, a voler affossare il completamento tanto atteso della linea ferroviaria dello Stato Matera-Ferrandina e quindi ridimensionare il ruolo strategico dello scalo basentano? Se lo chiede Nicola Pavese, presidente dell’associazione Matera Ferrovia Nazionale

«Le Ferrovie dello Stato a Matera – scrive Pavese – aggiungeranno o toglieranno qualcosa alla città e al territorio? Questa domanda rivolta alla “gente comune”, agli inviati degli organi di informazione e ai turisti trova una risposta unanime e inequivocabilmente a favore della ferrovia. La stessa domanda rivolta ai politici locali non trova altrettanta condivisione con una risposta perentoria e convinta. Si tratta, infatti, di politici che tergiversano nella risposta o che spesso ignorano “volutamente” gli aspetti positivi di una infrastruttura così importante per le nostre comunità e per le imprese. Risulta perlomeno strano e fuorviante che venga bocciato da qualcuno (o perlomeno trascurato) il completamento della tratta Ferrandina-Matera. Persone evidentemente poco informate o indirizzate su un binario sbagliato.

Oltretutto si tratta di una posizione sicuramente insensata, per qualcuno addirittura cinica, il non riconoscere la necessità di far arrivare le Fs nella capitale europea della cultura in un momento di presenze turistiche eccezionali e che tali devono restare per il futuro. Ed è ancora più assurdo e illogico esprimersi in questi termini proprio nel momento in cui Rete Ferroviaria Italiana sta completando in questi giorni la “riprogettazione” dell’opera per adeguarla ai nuovi standard europei di sicurezza imposti dopo il disastro del treno Andria-Corato (vedi le non previste vie di fuga nella galleria Miglionico), oltre all’elettrificazione al posto della iniziale trazione diesel dei treni e un armamento adeguato per l’aumento della velocità sulla tratta da 120 Km/h a 160-180 Km/h, che consentirà l’arrivo a Matera delle “Frecce” di Trenitalia.

Questa situazione – prosegue Pavese – si registra mentre diversi “lavori minori” (non certo meno importanti) sono stati realizzati nell’ultimo anno lungo la linea già costruita negli anni ‘80, quindi alla stazione di Matera-La Martella e recentemente nella stazione di Ferrandina (vedi l’ampliamento dei parcheggi e i prossimi lavori di riqualificazione del piazzale esterno). Con i cantieri ancora più “visibili” che partiranno a inizio 2020 (fonte Ferrovie dello Stato), proprio come stabilito dal crono-programma dei lavori. La cosa che risulta deleteria è l’azione irragionevolmente denigratoria di qualcuno verso lo scalo basentano (che le Ferrovie hanno elevato comunque a “scalo Matera”) senza tener conto che il sito ferroviario si raggiunge comodamente in 20-25 minuti di auto o 35-40 minuti di bus dal capoluogo, nonostante i disservizi del trasporto pubblico. Stazione che consente di raggiungere con comodi e spesso confortevoli Intercity e Frecciarossa città come Salerno, Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Milano in direzione Nord (oltre a Taranto, Brindisi e Lecce in direzione Sud).

Sembra poco per un territorio ancora scollegato con il resto del Paese? E se le città appena citate, con il completamento della tratta Ferrandina-Matera, nel giro di qualche anno potessero essere raggiungibili dalla città dei Sassi e viceversa sarebbe o no un vantaggio e una conquista epocale di civiltà? Sicuramente sì. Ed è forse questo che non vuole chi ama Matera e la Basilicata solo a parole ed è incurante dei problemi e del futuro delle nostre aree interne. Ci piace segnalare, inoltre, che proprio in questa stazione la “Fondazione Matera 2019” ha deciso di promuovere il turismo per la città dei Sassi e che Bascalo Cafè ha riaperto i battenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie