Mercoledì 22 Maggio 2019 | 15:35

NEWS DALLA SEZIONE

L'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
L'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
Dai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
Ai domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 
Intervento eccezionale
Matera, asportato tumore di 45 centimetri: il paziente sta bene

Matera, asportato tumore di 45 centimetri: il paziente sta bene

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
Nel Materano
Marina di Pisticci, tentano furto in un villaggio turistico: 3 arresti

Marina di Pisticci, tentano furto in un villaggio turistico: 3 arresti

 
Maltrattamenti
Matera, minacciava il marito disabile con un coltello: arrestata

Matera, minacciava il marito disabile con un coltello: arrestata

 
La carica del 100mila
I bersaglieri invadono Matera: tra loro anche un centenario pugliese

I bersaglieri invadono Matera: tra loro anche un centenario pugliese

 
A Salandra (Mt)
Bruciò cassonetti perché non era stato assunto: condannato

Bruciò cassonetti perché non era stato assunto: condannato

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mattinata, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento, sospetta agevolazione mafiosa

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
BatSanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 

i più letti

Nel Materano

Truffano la Regione per 120mila euro, 2 denunce a Policoro

Nei guai suocera e nuora: fingevano pagamenti

Estorsione, Gdf di Taranto arresta ex consigliere e ex assessore

Due donne - suocera e nuora - sono state denunciate alla magistratura dalla Guardia di Finanza, a Policoro (Matera), dopo la scoperta di una «truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche».
Una ditta individuale attiva nel settore delle coltivazioni agricole e di allevamento del bestiame è riuscita ad ottenere dalla Regione Basilicata - «indebitamente» - circa 120 mila euro. Il contributo rientra «nei regimi di sostegno diretti agli agricoltori per la manutenzione e il ripristino di piste forestali, previsti dalla Politica agricola comune». Le indagini della Guardia di Finanza hanno accertato che erano fittizie «le attestazioni dei pagamenti effettuati dalla destinataria del contributo a favore della suocera settantenne, titolare di un’altra ditta individuale esercente la coltivazione di cereali, presentate alla Regione Basilicata per l’ottenimento delle provvidenze in parola».


I documenti hanno permesso di appurare che «le spese, rendicontate all’ente erogatore del contributo erano in realtà, fondate su un giro triangolare di ben 13 bonifici, che ha coinvolto anche il marito della beneficiaria per attestare, fittiziamente, lavori (mai) effettuati dalla suocera a favore della nuora, all’esito dei quali il denaro ritornava alla percettrice. Inoltre, in contrasto con quanto comunicato e certificato alla Regione per l’ottenimento del finanziamento, i rilevamenti dei finanzieri sul luogo dei presunti lavori, hanno rivelato la mancata esecuzione delle opere previste nel progetto». L’esito delle indagini è stato segnalato anche alla Corte dei Conti, al Ministero delle politiche agricole e all’Agea «per gli aspetti di rispettiva competenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400