Domenica 19 Settembre 2021 | 03:33

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Settore immobiliare

Matera, impossibile trovare case in affitto

Seconde e terze case destinate quasi tutte a b&b e case vacanza per il boom di presenze che si registra in città. E per quelle da comprare, prezzi da capogiro

Matera, impossibile trovare case in affitto

Matera in controtendenza per tutto ciò che riguarda utilizzo e vendita di immobili per uso abitativo. In città sono sempre di meno le case che possono essere concesse in fitto, mentre i prezzi degli alloggi da acquistare sono arrivati alle stelle. L'allarme è lanciato nuovamente dal Sunia, sindacato degli inquilini e degli affittuari. «Tutto questo - dice Franco Casertano, segretario del Sunia – crea non pochi disagi a chi una casa non può comprarla a causa del costo elevato; a chi cerca un appartamento in locazione e non lo trova perché il patrimonio edilizio privato delle seconde e terze case, è quasi tutto occupato da B&B e Case vacanza con il boom di presenze registrato con Matera capitale europea della cultura; a chi, della fascia di popolazione con reddito al minimo, non riesce ad ottenere una casa di edilizia popolare per il semplice fatto che ce ne sono poche e si costruisce poco per le necessità sociali.

Un quadro decisamente preoccupante». Tra l'altro, proprio il Sunia, già lo scorso anno, ha rilevato che «mentre nelle città europee ad alto tasso turistico si varano norme per arginare il fenomeno selvaggio della trasformazione degli alloggi da abitazione a B&B in Italia, città come Venezia e Firenze, e a questo punto non possiamo che metterci anche Matera, sembrano abitate solo da turisti e le politiche nazionali fanno esattamente il contrario: si incentivano questi fenomeni negativi». Intanto, in altre città turistiche, ricorda il Sunia, si sta facendo chiarezza sugli affitti turistici. «Si sta incoraggiando la costituzione di un registro per gli immobili adibiti a locazione turistica: si potrà affittare solo se gli edifici sono iscritti a quel registro. E la parificazione degli appartamenti alle strutture ricettive (hotel e bed & breakfast) per applicare anche a questi l’imposta di soggiorno e la segnalazione alla Questura degli ospiti.

In Veneto hanno sollecitato il Governo, già nel 2017, all’approvazione di una normativa che autorizzi il registro nazionale per le città d’arte. Un’iniziativa per mettere ordine in una situazione caotica. Agli hotel, affittacamere, B&B per l’ospitalità turistica si aggiungono infatti anche migliaia di appartamenti che, spesso, sfuggono a ogni controllo». E poi il sostegno a chi deve sostenere i canoni di affitto: «Il Sunia nazionale - sottolinea Casertano - ha chiesto un incontro con il ministro Toninelli per chiedere più investimenti per gli inquilini morosi incolpevoli. Il fondo nazionale è uno strumento di sostegno al reddito per le categorie sociali più deboli e consiste nell’erogazione di contributi a favore di inquilini che, per intervenute perdita o riduzione del reddito, non riescono più a corrispondere il canone di locazione. Si tratta di una misura a forte valenza sociale da intendere come ammortizzatore, che facilita il pagamento dei canoni di locazione riducendo, al contempo, il fenomeno della morosità. A Matera, nel 2016, il numero delle famiglie era di 77.970 e gli sfratti emessi sono stati quasi cento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie