Sabato 25 Settembre 2021 | 20:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

scanzano

Undici rinvii a giudizio
per il crac del Soglia Hotel

Undici rinvii a giudizio per il crac del Soglia Hotel

FILIPPO MELE

SCANZANO JONICO - La notizia arriva da Verona ma riguarda anche il centro del Metapontino. È relativa al crac del Soglia Hotel Group che, guidato allora dall’ex deputato del Pdl ed ex presidente del Pescara calcio, Gerardo Soglia, rilevò nel 2007 le strutture ricettive della ex Cit tra cui l’Hotel Portogreco, un 4 stelle da 600 posti letto inaugurato nel 2002, ed il Villaggio torre del Faro, un 3 stelle del 1999 con ospitalità per 1200 persone, tutt’ora operativi nel centro del Metapontino. Undici persone sono state rinviate a giudizio per bancarotta fraudolenta dal Gup del tribunale della città scaligera, Paola Vacca.

Si tratta di Marco Cozzio , 61 anni, commercialista; Claudia Cozzio, 31 anni (vedasi aggiornamento sotto); Giacomo Cozzio, 22 anni; Peter Paul Pohl, immobiliarista; Hans Martin Pohl; Michael Pohl; Magdalena Pohl; Siegfried Martin Pohl; Herta Breitenberger; Roberto Onesti, ex amministratore di Soglia Hotel Group; e Fiorenza Villi. Soglia, invece, ha patteggiato una condanna a 9 mesi. Per la magistratura inquirente le persone rinviate a giudizio in concorso fra loro hanno distratto dal patrimonio del Soglia Hotel Group, dichiarato fallito nel 2012, l’importo di 65 milioni e 129 mila euro.

Si tratta della differenza tra il patrimonio del Gruppo, valutato 96 milioni 799 mila euro, ed i circa 30 milioni con cui lo stesso fu ceduto alla Morera srl costituita, sempre per l’accusa, appositamente e collegata ad altre società. Soglia, lo ricordiamo, nel 2007 partecipò alla procedura di dismissione del patrimonio della società ex pubblica Cit comprendente il complesso alberghiero Solaria di Marilleva, il Villaggio Torre del faro e l’Hotel Porto Greco a Scanzano Jonico, l’hotel Villaggio San Sicario e l’Hotel Rio Envers a Cesana Torinese, il Villaggio Torre Santa Sabina a Carovigno e il Villaggio Cala dei Normanni a Calatabiano.

L’indagine, condotta dalla pm Federica Ormanni, fu avviata per fare luce sul fallimento del Soglia Hotel Group dopo l’acquisizione delle strutture della ex Cit. Cit che aveva costruito le due attività di Scanzano Jonico ma che poi era entrata in crisi. All’epoca dei fatti beneficiava delle tutele legali previste per le grandi imprese in difficoltà. L’operazione di cessione si inseriva, perciò, in un progetto di salvataggio, predisposto dal Commissario straordinario nominato dal ministero dello Sviluppo economico, che comprendeva accordi per la tutela dei dipendenti con il mantenimento del posto di lavoro.

AGGIORNAMENTO AL 18 OTTOBRE 2018

All'udienza del 18 ottobre 2018, il tribunale penale di Verona per un vizio di procedura (ha dichiarato la nullità del decreto che dispone il giudizio per gli imputati Pohl Hans Martin, Pohl Michael, Pohl Magdalena, Villi Fiorenza, Cozzio Claudia, Cozzio Giacomo, Pohl Siegfried Martin, Breitenberger Herta, disponendo «la trasmissione degli atti al Pubblico Ministero per quanto di competenza», stralciando così la posizione degli stessi imputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie