Domenica 22 Settembre 2019 | 03:49

NEWS DALLA SEZIONE

Due operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

violenza a porto cesareo

Trascinato in un casolare
e picchiato a sangue, è grave

La vittima è un operaio di 33 anni. Identificati i tre autori del pestaggio

carabinieri

di GIANFRANCO LATTANTE

PORTO CESAREO - Pestato a sangue e abbandonato nudo in un casolare. Lo hanno incappucciato, minacciato con una pistola e colpito con calci, pugni e una spranga. La scena sembra essere uscita dalle fiction televisive. Qualcosa di simile si vede in «Gomorra» o in «Romanzo criminale». Ma stavolta è tutto vero. D.P. operaio di 33 anni di Porto Cesareo, ora è ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale «Vito Fazzi». La sua vita non è in pericolo. Le conseguenze della brutale aggressione sono serie: trauma toracico, sospetta perforazione di un polmone, ferita lacero contusa al capo, due dita fratturate.

L’episodio è avvenuto mercoledì sera intorno alle 21.30. La ricostruzione dei fatti è ancora parziale. Manca qualche tassello al puzzle che i carabinieri stanno ricostruendo.

L’operaio, insieme con la compagna, era in un bar di Porto Cesareo. Si sono presentati due giovani con i quali, poi, il 33enne è uscito dal locale. È salito a bordo della sua auto, si è messo alla guida e si è allontanato. Probabilmente con un pretesto, oppure sotto minaccia, è stato convinto a recarsi in periferia, in una zona di campagna. Vicino a un casolare, poi, è spuntato un terzo soggetto. La situazione sarebbe degenerata. L’operaio, minacciato con una pistola, e stato trascinato nel casolare, incappucciato e denudato. I tre si sono accaniti contro di lui colpendolo con calci, pugni e con una spranga.

Finita l’aggressione, l’operaio è stato lasciato per terra, mentre gli autori del pestaggio si sono allontanati a bordo di una vettura. Rimasto solo, il 33enne ha raccolto le forze, ha afferrato il suo cellulare e ha dato l’allarme.

Gli amici, dopo aver prestato i primi soccorsi, lo hanno accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Copertino. Poco dopo, informati dal personale medico, sono giunti anche i carabinieri della tenenza di Copertino, diretti dal luogotenente Salvatore Giannuzzi. Le dichiarazioni raccolte sul posto hanno consentito di avere le prime informazioni sull’accaduto e di maturare i sospetti sugli autori del pestaggio. Le indicazioni sono state condivise con i carabinieri di Porto Cesareo e della Compagnia di Campi Salentina, coordinati dal capitano Alan Trucchi. Nelle ore successive sono state eseguite anche perquisizioni: ma i sospettati non erano in casa.

Il movente non è chiaro. Potrebbe avere a che fare con un possibile screzio con uno dei tre componenti del branco. Un soggetto sarebbe stato indicato come il responsabile di un furto messo a segno tempo fa ai danni di un parente della vittima.

L’attività investigativa è coordinata dalla Procura. Al vaglio del magistrato i reati che si potrebbero configurare: sequestro di persona, tentato omicidio o lesioni gravissime, porto e detenzione di una pistola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie