Lunedì 18 Febbraio 2019 | 03:52

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
Sud Salento
L'accendino era in realtà un contenitore porta-droga: 8 segnalazioni nel Leccese

L'accendino era in realtà un contenitore porta-droga: 8 segnalazioni nel Leccese

 
A Lecce
Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

Minore senza biglietto, autista non lo fa salire sul bus: denunciato

 
La storia
Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

 
Verso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
Controlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
Nel Leccese
Rubò cibo da ristorante e scappò con macchina rubata: un arresto a Tricase

Rubò cibo da ristorante e scappò con macchina rubata: un arresto a Tricase

 
Denunciato
Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

Lecce, «Sono suo nipote» e bidona due notai per prosciugare conti di anziana

 
Sono ai domiciliari
Cutrofiano, ladri «visitano» capannone pignorato: presi dai Cc

Cutrofiano, ladri «visitano» capannone pignorato: presi dai Cc

 
In via Giammatteo
Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

Lecce, si fingono poliziotti e rapinano ristoratore: via con la fuoriserie

 
Nuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'elezione
Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente

Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente del circolo Barion

 
TarantoSi è impiccato
Taranto, si uccide in carcere 78ene che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

Taranto, si uccide in carcere 78enne che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

 
FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

In Salento

Sequestrati beni per 13 mln
a clan vicino alla Sacra Corona

Il sequestro riguarda gioiellerie, supermercati e società immobiliari, con immobili ubicati a Lecce, Galatina, Aradeo, Melendugno, nonché autovetture e disponibilità finanziarie

Finanza

LECCE - Beni per oltre 13 milioni di euro sono stati sequestrati da militari del nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Lecce a presunti componenti un gruppo criminale di Galatina (Lecce), dedito all’usura, all’estorsione e al riciclaggio, capeggiato da esponenti del clan Coluccia della Scu. Il sequestro riguarda gioiellerie, supermercati e società immobiliari, con immobili ubicati a Lecce, Galatina, Aradeo, Melendugno, nonché autovetture e disponibilità finanziarie.

Il sequestro scaturisce dall’indagine della Dda salentina che nel settembre scorso aveva portato a 9 arresti ed al sequestro di beni per oltre 5 milioni. L’inchiesta ha evidenziato come i destinatari dei sequestri di oggi fossero abitualmente dediti all’usura, all’esercizio abusivo della raccolta del risparmio, alle estorsioni, al riciclaggio, al reimpiego di denaro di provenienza delittuosa nonché alla turbativa d’asta. Una vera e propria consorteria criminale che - secondo la Gdf - si avvaleva di modalità mafiose, per esercitare le proprie pretese creditorie. Le indagini hanno anche accertato l’adozione di precise strategie di infiltrazione nell’economia legale.

Infatti, una parte dei proventi dell’usura e dell’esercizio abusivo dell’attività finanziaria sarebbe stata impiegata per finanziare sia attività commerciali, riconducibili a congiunti degli indagati, operanti nel settore dei supermercati e del commercio di oro e preziosi, sia nelle compravendite immobiliari. Alcuni degli indagati - secondo le indagini - partecipavano alle procedure esecutive presso il Tribunale di Lecce per la vendita all’asta degli immobili tenendo condotte tese a turbare la libertà degli incanti mediante minacce di azioni ritorsive rivolte contro privati e finalizzate ad ottenere l’abbandono dell’asta e l’aggiudicazione dei relativi beni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400