Martedì 29 Settembre 2020 | 15:32

NEWS DALLA SEZIONE

Cambiamenti in città
Lecce, del Cinema Santalucia non resterà memoria, se non nei ricordi

Lecce, del Cinema Santalucia non resterà memoria, se non nei ricordi

 
L'operazione
S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

S.M. Leuca: bloccato veliero con 63 migranti a bordo, arrestati 2 skipper

 
I retroscena
Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

Duplice omicidio Lecce, i testimoni: «Dieci chiamate al 112, violenza inaudita»

 
Nel Salento
Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

Gallipoli, si stacca pezzo da un balcone: sfiorato un giovane

 
nel Leccese
Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

Nardò, guida turistica abusiva: scoperta e multata

 
Le indagini
Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

Lecce, fidanzati massacrati a coltellate: al setaccio memoria pc e cellulari

 
Il caso
Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

Lecce, sequestrati beni per 400mila euro a 2 presunti appartenenti alla Scu

 
L'intervista
Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

Delli Noci è «mister preferenze» nel Salento: «Le mie sfide? Nuova industria logistica e agroalimentare»

 
sulla SS7ter
Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

Con l'Ape finisce contro un camion: muore uomo nel Salento

 
Duplice omicidio
Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

Fidanzati uccisi a Lecce, ascoltate oltre 100 persone in Procura: al setaccio mail e social

 

Il Biancorosso

Serie c
Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa curiosità
Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

Il Cammino Materano non ha barriere: i malati di Parkinson ospiti a Santeramo

 
FoggiaIl fatto
Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

Foggia, palpeggia sedere a una ragazza per strada e la schiaffeggia: arrestato

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
PotenzaNel Potentino
Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

Mancano le vocazioni: le ultime due suore lasciano Pescopagano

 
BatIl caso
Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

Barletta, picchiato dal branco per passatempo: 25enne in ospedale, «Difendevo i miei amici»

 
Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

i più letti

Economia

Puglia e Basilicata, la musica è finita: ben 163 discoteche ko, colpa del blocco delle attività

Pasca (Silb): il Governo si è dimenticato di noi, non un euro e nemmeno una parola

Salento, la musica è finita: ben 163 discoteche ko

Col pigia pigia per entrare e le migliaia di corpi che ballano per ore al ritmo dell’ultimo tum-tum-ciack di successo, le discoteche erano in cima alla lista delle attività chiuse per l’emergenza Sars-Cov-2. Il problema è che ora, con un’estate azzoppata all’orizzonte, i costi fissi che corrono e la mancanza di qualunque certezza su quanto accadrà, anche le grandi organizzazioni iniziano ad andare in «ipossia».

Soprattutto in quelle aree del Paese, come la Puglia, in cui le aziende avevano fatto investimenti importanti per essere sempre più attraenti e confermare i (grossi) numeri delle stagioni passate.

Come spiega Maurizio Pasca, imprenditore salentino e presidente dell’Associazione italiana imprese di intrattenimento di ballo e di spettacolo (Silb) tra il 2017 e il 2020, i templi pagani del divertimento notturno di Puglia sono più che raddoppiati passando da 72 a 150. Un business colossale che fa girare una montagna di soldi (in «chiaro» e in «nero»), che coinvolge moltissime professionalità (dagli artisti ai tecnici luce e suono, dai camerieri ai grossisti di superalcolici, dai cubisti agli arredatori, per citarne alcuni) e che si pone trasversalmente rispetto a «filiere» che solo ad un osservatore poco attento possono sembrare lontane, come agroalimentare, cultura e turismo. «In Puglia ci sono 150 attività di pubblico spettacolo con un volume di affari di circa 50 milioni di euro - afferma Pasca - A queste cifre bisogna aggiungere tutto quello che proviene dall’abusivismo nel settore, che è pari al volume d’affari di quello regolare. Abusivismo selvaggio, si balla dappertutto, nei club, nei luoghi fascinosi come la villa, la masseria. Lì fanno la “one night”, fanno la festa, e scompaiono».

Per il numero uno di Silb, «la parte da leone da qualche anno la fa il Salento, che era diventata sino a 2 anni fa, la mecca del divertimento in Italia, togliendo lo scettro alla Riviera Romagnola. I più grandi artisti internazionali sono passati dal Salento». Mentre «in Basilicata i dati sono stabili e si attestano su quelli registrati nel 2017», ovvero 13 imprese censite.

In questo settore, secondo le elaborazioni Silb, una impresa media, ogni anno può contare su 9.570 ingressi, organizza 125 spettacoli e sviluppa un volume d’affari di 273.077 euro.
Quanto all’utenza media, la Silb (elaborando dati 2016) sfata il mito di un popolo della notte di soli giovani e giovanissimi: il 35,4% ha tra i 25 e i 34 anni, il 22,8% ne ha tra i 20 e i 24, quasi a pari merito con i 35-44enni (sono il 22,2%), mentre in assoluta minoranza (il 9,3% del totale) sono i 18-19enni, seguiti da 15-17enni (il 10,3%).

Come si accennava, l’intrattenimento piace ai residenti ma anche ai turisti. Stando a uno studio dell’Osservatorio nazionale della filiera del turismo, i viaggiatori che vanno in albergo destinano alle attività ricreative quasi un quarto di quanto spendono per la vacanza.

L’estate 2020? Pasca è molto preoccupato: «Io penso che nessuno oggi possa fare previsioni, ma il governo si è completamente dimenticato di noi. Per noi non soltanto non ha speso un euro ma nemmeno una parola. La Regione Puglia, anche con l’assessore Loredana Capone, si è mostrata molto disponibile. Vedremo. Intanto è chiaro che è impensabile che un 20enne non si riunisca in assembramenti con i coetanei. Possiamo anche chiudere le discoteche, ma non saranno mai in clausura forzata tutta l’estate».

«Penso - conclude Pasca - che le aziende più strutturate supereranno anche questa crisi. Ma le persone che lavorano nel nostro mondo? I Dj? Le vocalist? Non percepiscono alcun ammortizzatore sociale. La mia preoccupazione è per loro. Sono veramente sul lastrico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie