Giovedì 04 Giugno 2020 | 13:35

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

 
L'inchiesta
Lecce, allieve molestate: nei guai prete-prof

Lecce, allieve molestate: nei guai un prete-prof 45enne

 
L'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
Il caso
Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

 
Sanità post emergenza
Il San Giuseppe da Copertino

L’ospedale di Copertino riapre ma l’organizzazione è disastrosa

 
L'iniziativa
Lecce, «Pasticciotto day» per festeggiare la fine lockdown

Lecce, «Pasticciotto day» per festeggiare la fine lockdown

 
IL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
Industria
L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

 
maltempo
Pioggia e grandine su coltivazioni verdure in Salento: allarme di Coldiretti

Pioggia e grandine su coltivazioni verdure in Salento: allarme di Coldiretti

 
Incidente sul lavoro
Lecce, operaio morto nel cantiere Snam: salgono a 4 gli indagati

Lecce, operaio morto nel cantiere Snam: salgono a 4 gli indagati

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariTecnologia
«Immuni, applicazione pericolosa e inutile»

«Immuni, applicazione pericolosa e inutile», il parere dell'avvocato

 
Potenzafase 2
Dalla grande distribuzione ai villaggi turistici: l’obiettivo sono 1.250 test ogni giorno

Dalla grande distribuzione ai villaggi turistici: in Basilicata l’obiettivo sono 1.250 test al giorno

 
Tarantol'onorificenza
Beniamino Laterza

Taranto, un vigilante del «Moscati» ora è Cavaliere della Repubblica

 
Materadalla polizia
Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

UN 24enne

Casarano, fermato nuovo boss Scu per agguato a colpi di kalashnikov

Bloccato dai Carabinieri il pluripregiudicato Giuseppe Moscara affiliato alla cosca Montedoro

Agguato con raffiche di mitra a Casarano: ferito pregiudicato di 28 anni

É stato fermato il presunto autore materiale del tentato omicidio del 28enne Antonio Afendi Amin, raggiunto da una raffica di colpi di kalashnikov e fucilate il 25 ottobre a Casarano. Si tratta di un pluripregiudicato 24enne del posto, Giuseppe Moscara, affiliato alla cosca 'Montedorò. Nei suoi confronti i carabinieri del Nucleo investigativo e della Compagnia di Casarano hanno eseguito un provvedimento di fermo su disposizione del procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia, Guglielmo Cataldi, e del sostituto Francesca Miglietta.

Afendi è ritenuto dagli inquirenti l’astro nascente del clan Potenza della Scu, di cui aveva ereditato la reggenza dopo l'uccisione del boss Augustino Potenza, avvenuta davanti ad un ipermercato di Casarano il 26 ottobre del 2016.
Il 25 ottobre Afendi Amin era a bordo della sua Golf quando venne raggiunto da una raffica di colpi di Kalashnikov e di fucile a pallettoni: il 28enne, che rimase ferito, trovò riparo in casa della convivente.

È stato incastrato da una telecamera Giuseppe Moscara, il pregiudicato 24enne arrestato per il tentato omicidio di Antonio Afendi. Gli accertamenti tecnologici effettuati con sofisticati software sulle immagini dell’agguato, riprese dalle telecamere di videosorveglianza di un supermercato vicino a via Manzoni, hanno consentito ai carabinieri di ricostruire l’accaduto e il volto di chi ha sparato.
Dalle immagini estrapolate si vede un’Audi che si affianca alla Golf dove si trovava Afendi. Dalla prima auto vengono sparati i primi colpi mentre Afendi guadagna l’uscita aprendo lo sportello destro della Golf, per ripararsi davanti alla ruota anteriore del mezzo fino al termine della raffica (saranno esplosi oltre dieci colpi di mitragliatore), momento in cui riesce a darsi alla fuga nell’oscurità mentre il killer è intento a ricaricare l’arma.
Tutta l’attività che ha portato al fermo odierno, è stata condotta dai Carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Lecce (coadiuvati da quelli della Compagnia di Casarano) coordinati dal Procuratore di Lecce Leonardo Leone De Castris, dal Procuratore Aggiunto Guglielmo Cataldi e dai sostituti Massimiliano Carducci e Maria Vallefuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie