Giovedì 27 Febbraio 2020 | 09:18

NEWS DALLA SEZIONE

Isolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
“Final Blow”
Lecce, associazione mafiosa dedita allo spaccio e gioco d'azzardo: 70 arresti

Lecce, associazione mafiosa dedita a spaccio, armi e gioco d'azzardo: 69 arresti VD

 
L'operazione Camaleonte
Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

 
L'incidente
Fuori strada con la moto: muore una donna in Salento

Fuori strada con la moto: muore una donna in Salento

 
I controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 
nel Leccese
Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

 
Nel Salento
Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

 
Misterioso episodio
Imbrattato col sangue citofono abitazione ex sindaco di Carmiano

Imbrattato col sangue citofono abitazione ex sindaco di Carmiano

 
università
Istituto Nazionale Astrofisica inaugura sezione all'UniSalento

Istituto Nazionale Astrofisica inaugura sezione all'UniSalento

 
nel Leccese
Chiesanuova, un'auto e una moto dati alle fiamme all'alba: indagano i cc

Chiesanuova, un'auto e una moto dati alle fiamme all'alba: indagano i cc

 
Presi dai Cc
Carmiano, rapinatori portano via carte Bancomat e si fanno fotografare allo sportello: arrestati

Carmiano, rapinatori portano via carte Bancomat e si fanno fotografare allo sportello: arrestati

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va, il Monopoli si avvicina

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Il Coronavirus arriva in Puglia, caso positivo a Taranto: 33enne di Torricella tornato in aereo lunedì da Codogno.
Al Moscati isolato pronto soccorso. Scuole chiuse

 
BatL'incidente mortale
Trinitapoli, auto finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

Trinitapoli, scontro tra due auto, una finisce fuori strada sulla SS16: morta 56enne

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

A Muro Leccese

Lecce, medico di guardia aggredito, l’ira dell’Ordine: «Ora basta»

Sulla vicenda interviene il presidente dell’Ordine provinciale dei medici, Donato De Giorgi, che insieme alla commissione «Disagio lavorativo» denuncia quanto avvenuto.

guardia medica

LECCE - Il medico di guardia non gli può prescrivere i farmaci e lui lo aggredisce. È accaduto giorni fa a Muro Leccese. Il professionista di turno è stato aggredito verbalmente, offeso e minacciato pesantemente per non aver prescritto a un paziente alcuni farmaci rientranti nelle limitazioni imposte dalla Asl di Lecce.
Non è la prima volta che in provincia accadono episodi simili. Non molto tempo fa si sono verificati casi analoghi a Taviano. Sulla vicenda interviene il presidente dell’Ordine provinciale dei medici, Donato De Giorgi, che insieme alla commissione «Disagio lavorativo» denuncia quanto avvenuto.

«L’elenco ormai senza fine di queste squallide azioni è frutto di un insopportabile malessere, più volte rappresentato alle istituzioni, in particolare Asl e prefetto, anche nell’ambito dell’Osservatorio istituito per tale problematica». Gli episodi di violenza, per l’Ordine, hanno all’origine diversi fattori: «Il disagio di persone emarginate e fragili che non trovando risposte adeguate nella società spesso si riversano nelle strutture sanitarie deputate all’urgenza; le pretese illegittime di cittadini con richieste di prestazioni non erogabili o pretesa di guarigioni e risultati impossibili, ritenendo i medici l’unico front office di un sistema sanitario più complesso e spesso in affanno».

I medici salentini si dicono non più disposti a tollerare in silenzio le aggressioni e chiedono azioni rapide e adeguate. «Riteniamo necessario portare a compimento di legge la proposta per cui ogni aggressione a un operatore sanitario, in quanto pubblico ufficiale, sia perseguita con automatismo legislativo e con incremento delle pene previste». Necessaria anche una capillare informazione sul corretto utilizzo delle strutture sanitarie. E una rivisitazione dell’organizzazione della continuità assistenziale, per dare sicurezza e dignità ai medici. «Serve - chiudono - assicurare il rispetto dovuto a chi, dopo un percorso formativo e professionale tra i più lunghi e difficili, garantisce le cure più adeguate per la salute di tutti, sia pure tra mille difficoltà, carenze, delegittimazioni anche mediatiche, ristabilendo un ruolo culturale e professionale insostituibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie