Lunedì 14 Ottobre 2019 | 10:31

NEWS DALLA SEZIONE

il caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Eccellenze pugliesi
Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

Diagnosi veloce del Parkinson grazie a un algoritmo: nel team di ricerca anche un salentino

 
dal 24 al 27 ottobre
Torna a Lecce Conversazioni sul Futuro: tra gli ospiti Pistoletto, famiglia Regeni, il Pulitzer Kertzer

Torna a Lecce Conversazioni sul Futuro, con Pistoletto, famiglia Regeni, il Pulitzer Kertzer

 
dati positivi
Salento, meno incidenti sul lavoro ma boom di malattie

Salento, meno incidenti sul lavoro ma boom di malattie

 
sulle coste del Salento
Migranti: in 13 su un veliero sbarcano a Porto Selvaggio

Migranti: in 13 su un veliero sbarcano a Porto Selvaggio

 
musica
«Explorers»: parte da Lecce il nuovo show di Rai Gulp

«Explorers»: parte da Lecce il nuovo show di Rai Gulp

 
L'operazione
Elicottero dei cc in volo sul Salento: 7 arresti in flagrante per droga e armi

Elicottero dei cc in volo sul Salento: 7 arresti in flagrante per droga e armi

 
dalla digos
Scontri violenti tra tifosi Casarano e Taranto: 17 denunce

Scontri violenti tra tifosi Casarano e Taranto: 17 denunce

 
La scoperta
Lecce, uomo trovato morto in centro vicino alla sua bici: mistero

Lecce, uomo trovato morto in centro vicino alla sua bici: mistero

 
in un bar
Nardò, addenta pasticciotto e si trova in bocca tre anelli: denuncia

Nardò, addenta pasticciotto e si trova in bocca tre anelli: denuncia

 
Il caso
Lecce, abusivi: via al primo sgombero, l’alloggio sarà presto assegnato

Lecce, abusivi: via al primo sgombero, l’alloggio sarà presto assegnato

 

Il Biancorosso

Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariraccolta fondi
Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

 
Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Tribunale di Potenza

Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

Revocati i domiciliari anche all'ex dirigente Asl Siciliano

Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

Pm arrestato Emilio Arnesano

Tornano in libertà dopo sei mesi. Da ieri possono lasciare i domiciliari l’ex pubblico ministero Emilio Arnesano e il dirigente medico della Asl Carlo Siciliano, direttore del Dipartimento di Medicina del Lavoro e igiene ambientale. I due, nel dicembre scorso, sono stati travolti dall’inchiesta «Giustizia&Favori». Per loro, accusati di scambi corruttivi, il gip del Tribunale di Potenza ha disposto la custodia in carcere. E dopo aver trascorso qualche giorno in cella hanno ottenuto i domiciliari. Ora sono tornati in libertà.

Nel frattempo il processo è già cominciato. E la revoca della custodia cautelare è stata decisa dai giudici in composizione collegiale (Presidente Sergi) del Tribunale di Potenza: sono state ritenute oramai attenuate le esigenze cautelari. Invece, il pubblico ministero Gloria Piccininni aveva espresso parere contrario (non vincolante) alla revoca dei domiciliari.
I due, comunque, tornano in libertà ma con qualche prescrizione. Per quanto riguarda la posizione dell’ex pubblico ministero, è stato disposto l'obbligo di dimora a Carmiano (il paese di residenza). I giudici hanno accolto l'istanza degli avvocati Luigi Covella e Luigi Corvaglia, presentata nel corso della scorsa udienza. La richiesta di revoca della misura è stata motivata con il fatto che non c’è più il rischio di reiterazione del reato, poiché Arnesano è stato da tempo sospeso dalla magistratura. Non solo, anche il pericolo d’inquinamento probatorio sarebbe insussistente.

Per quanto attiene Carlo Siciliano, il collegio ha disposto il divieto di dimora a Lecce. I giudici di Potenza hanno accolto la richiesta di revoca dei domiciliari presentata dagli avvocati Amilcare Tana e Nicola Buccico.
Tutto nasce da un’indagine della Procura di Lecce sulla Asl. Nel corso delle intercettazioni, gli investigatori si sono imbattuti nell’allora pubblico ministero Emilio Arnesano. E così è emerso quello che gli inquirenti ritengono essere un sistema di scambi di favori giudiziari tra il magistrato e alcuni dirigenti della Asl. Almeno due i casi che, poi, sono confluiti nelle contestazioni mosse dalla Procura di Potenza alla quale, competente ad indagare sui magistrati della Corte d’Appello di Lecce, è stata trasferita l’inchiesta.

Uno è relativo alla piscina in odor di abusivismo del primario Giorgio Trianni. L’allora pm Arnesano, titolare del fascicolo, aveva archiviato l’indagine e dissequestrato la piscina. Secondo le contestazioni, ci sarebbe stato uno scambio di favori. E a curare la regia sarebbe stato Carlo Siciliano che fece organizzare delle battute di caccia alle quali venne invitato il magistrato per poter favorire la risoluzione del problema.

Tra le accuse mosse, poi, c’è la vendita di Siciliano ad Arnesano di una imbarcazione di 12 metri. La Procura ritiene che l’operazione sia avvenuta ad un prezzo di favore. E tanto al fine di far ottenere all’ex Direttore dell’Asl Ottavio Narracci (anch'egli ha ottenuto recentemente la revoca dei domiciliari) l’assoluzione dall’accusa di peculato. Assoluzione giunta al termine di un processo in cui Arnesano aveva chiesto di poter rappresentare la Pubblica accusa.
All’ex pubblico ministero, infine, si contestano pure presunti favori giudiziari, in cambio di rapporti sessuali con avvocatesse.
La prossima udienza del processo a Potenza è prevista per il 4 luglio e in quell’occasione sarà sentito come testimone l’ex presidente della Corte d’Appello Roberto Tanisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie