Martedì 23 Luglio 2019 | 22:30

NEWS DALLA SEZIONE

A Torre dell'Orso
Dieci persone intossicate in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

Dieci intossicati in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

 
Nel lido Orange Sun
Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

 
Durante l'ormeggio
Leuca, calcola male gli spazi e lo yacht finisce contro la banchina

Leuca, maxi yacht finisce contro la banchina e distrugge barca a vela

 
Rifiuti
Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

 
L'operazione
Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

 
Dopo i licenziamenti
Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

 
Musica
Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

 
Al Vito Fazzi
Lecce, morì dopo il cesareo a 38 anni, riaperte le indagini

Lecce, morì dopo il cesareo a 38 anni, riaperte le indagini

 
Il ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Migranti
Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

 
Nel Salento
Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Torre dell'Orso
Dieci persone intossicate in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

Dieci intossicati in un villaggio del Salento: 3 di loro ricoverati in ospedale

 
GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

Nel Leccese

Presicce, bimbo dimenticato sullo scuolabus: salvato dopo 5 ore

Né l'autista del mezzo né l'assistente si sono accorti di nulla. I genitori hanno sfondato il finestrino con un martello. L'assistente si è già dimessa

Presicce, bimbo dimenticato sullo scuolabus, salvato dopo 5 ore

Un bambino di tre anni «dimenticato» sullo scuolabus per quasi cinque ore. Momenti di forte spavento, ieri, a Presicce: un piccolo alunno della scuola dell’infanzia ha trascorso l’intera mattinata nel mezzo che lo ha prelevato da casa per accompagnarlo all’asilo. Per tirarlo fuori, un genitore si è visto costretto a rompere il vetro della porta con un martello.
Come ogni mattina, il bambino è stato accompagnato sullo scuolabus comunale dalla madre, che lo ha fatto sedere e gli ha allacciato la cintura. Quando, però, il mezzo è arrivato vicino alla scuola dell’Infanzia di via Tommaso Fiore, il piccolo non è sceso. E nessuno - né l’autista, né l’assistente - si è accorto della sua presenza. Nemmeno quando il pulmino è stato portato nel cortile retrostante per essere parcheggiato. Il conducente ha chiuso la porta a chiave e si è allontanato.
La scoperta è avvenuta intorno alle 13, quando la madre ha raggiunto la scuola per portare a casa l’altro suo figlio, di poco più grande, e ha chiesto dove fosse il suo bambino. Le maestre, stupite dalla domanda, le hanno comunicato che il piccolo non era mai arrivato a scuola.


«Ero proprio lì in quel momento - racconta Massimiliano Mannino, genitore di un altro bambino che frequenta la Primaria di Presicce - e vi lascio immaginare la disperazione e la preoccupazione di quella madre, che aveva appena appreso dalle maestre che il suo bambino non era a scuola. Sono stati momenti di panico totale». Il pensiero è subito corso allo scuolabus: la mamma, infatti, si è detta certa che il suo piccolo, intorno alle 9, era salito sul mezzo. «Abbiamo subito raggiunto il piazzale e lì, attraverso i vetri, abbiamo visto il bambino. Era ancora seduto, con la cintura allacciata. Era rimasto lì per quasi cinque ore, forse aveva dormito». È stato immediatamente contattato l’autista, che, però, in quel momento si trovava fuori Presicce. Così è stata presa una decisione drastica: «Un signore mi ha dato un martello e con quello ho mandato in frantumi il vetro della porta. Solo così le maestre hanno potuto raggiungere il bambino. Il piccolo, nonostante lo spavento, era tranquillo. Abbiamo tutti tirato un sospiro di sollievo. Fortunatamente - conclude Mannino - la giornata non era particolarmente calda e lo scuolabus era parcheggiato all’ombra. Se fosse accaduto alla fine dell’anno scolastico, forse non saremmo qui a parlare di una disavventura finita bene».


Sul posto sono giunti il sindaco, Riccardo Monsellato, e - anche loro in forte apprensione - il conducente dello scuolabus e l’assistente. Quest’ultima, particolarmente provata per l’accaduto, sembra che nel pomeriggio abbia lasciato l’incarico.

IL NONNO: SALVO PER MIRACOLO - «Quando io e mia moglie vediamo in tv queste notizie, ci commuoviamo per quei bambini vittime di incidenti come questo. Mai ci saremmo aspettati di vivere anche noi qualcosa di simile».
A parlare è Umberto D’Amico, il nonno del bambino di tre anni che ieri mattina, a Presicce, è rimasto chiuso per quasi cinque ore nello scuolabus che lo doveva accompagnare all’asilo.
«Come ogni mattina - racconta - mia nuora ha fatto salire il bambino sul pullman e gli ha allacciato la cintura. Quando, poi, intorno alle 13 è andata a scuola per prendere il figlio più grande, che rientrava da una gita, le maestre gli hanno detto che il piccolo non c’era e che non era mai arrivato a scuola. È stato subito lanciato l’allarme. Il bambino era ancora sullo scuolabus, forse ha pianto e poi ha dormito. Sicuramente si è spaventato, ma quando ha rivisto la madre è tornato a sorridere. Nel pomeriggio è stato visitato dal pediatra: sta bene, è un bambino forte, ha tranquillamente ripreso a giocare con i fratellini».
«Tutto è bene ciò che finisce bene», è il caso di dire.

Ma il nonno non riesce ancora a spiegarsi come sia stato possibile non accorgersi che sullo scuolabus ci fosse ancora qualcuno. E che nessuno abbia potuto vederlo, per quanto piccolo: «Era seduto - racconta - con la cintura di sicurezza allacciata. Non avrebbe nemmeno potuto nascondersi per gioco. Sono vicende che siamo abituati a vedere al telegiornale: nessuno si aspetta che possano avvenire in casa propria. Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se, invece di marzo, fossimo stati a maggio o a giugno, col caldo».
Nel pomeriggio, i familiari del bambino hanno raggiunto la caserma dei carabinieri di Presicce, dove con tutta probabilità torneranno questa mattina per formalizzare con una denuncia quanto accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie