Domenica 19 Settembre 2021 | 13:46

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il duplice omicidio nel 1991

Uccise mamma e bimba di 2 anni, confermato ergastolo a killer della Scu

Confermato l’ergastolo per Biagio Toma, 50 anni di Parabita, uno dei presunti autori materiali del duplice omicidio di Paola Rizzello 27 anni, e della figlioletta Angelica Pirtoli, di appena due anni. Uno degli omicidi più efferati degli anni bui della Scu

Uccise mamma e bimba di 2 anni, confermato ergastolo a killer della Scu

LECCE - I giudici della Corte d’Assise d’Appello di Lecce, presidente Vincenzo Scardìa, hanno confermato l’ergastolo per Biagio Toma, 50 anni di Parabita, uno dei presunti autori materiali del duplice omicidio di Paola Rizzello 27 anni e della figlioletta Angelica Pirtoli, di appena due anni, uccise nel marzo 1991. Uno degli omicidi più efferati degli anni bui della Scu.

Biagio Toma era stato condannato al carcere a vita anche in primo grado. A tirarlo in ballo era stato Luigi De Matteis che si era autoaccusato, pentendosi del delitto della donna, incolpando Toma dell’assassinio della piccola che venne uccisa barbaramente dopo la madre, presa per i piedi e sbattuta violentemente contro un muro.

Il cadavere di Paola Rizzello venne rinvenuto in una cisterna di Parabita il 18 febbraio 1997, quello della figlioletta, proprio grazie al pentimento di De Matteis, il 5 maggio 1999 sepolto in una collinetta nelle campagne di Matino. Per il duplice delitto è stato già condannato all’ergastolo come mandante il boss Luigi De Matteis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie