Domenica 19 Settembre 2021 | 12:21

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

turismo

Sos dai turisti:
«Pulite le strade»

Gabellone: «Non abbiamo risorse, ma Salentoinbus sarà confermato per 4 mesi»

Sos dai turisti: «Pulite le strade»

di Emanuela Tommasi

Trasporti e pulizia: queste le parole chiave dell’amministrazione di palazzo dei Celestini per l’estate 2018. Il presidente della Provincia, Antonio Gabellone, continua a lavorare in prima linea, nonostante le difficoltà. «Non abbiamo più la delega al turismo ma non rinunciamo al ruolo di coordinamento in una realtà poliedrica e parcellizzata qual è quella del nostro territorio» dice Gabellone.

Primo problema, anzi, quasi emergenza: i rifiuti abbandonati in strada. «Sono gli stessi turisti a chiederci decoro e pulizia - fa sapere il presidente - Abbiamo effettuato un piccolo sondaggio nel quale i visitatori hanno dichiarato che il problema più grave è quello della spazzatura lungo le strade, nelle campagne, a ridosso delle spiagge. Per questo, l’Ufficio Strade, con l’ingegnere Dario Corsini, è in campo già da tempo per contenere e ridurre diciamo al fisiologico l’abbandono dei rifiuti sulle strade provinciali - fa sapere Gabellone - Dal mini test che abbiamo fatto sul territorio, i turisti ci hanno chiesto di fare pulizia». La Provincia interverrà, oltre che per la rimozione dell’immondizia, anche per la prevenzione, intensificando i controlli e installando anche telecamere, là dove possibile.

«Il semplice, per così dire, gesto di buttare la carta dal finestrino - sostiene il responsabile di Palazzo dei Celestini - è, in realtà, un gesto di inciviltà assoluta che comporta oneri e costi inimmaginabili per i cittadini. Per esempio - fa sapere - la pulizia della tangenziale di Galatina è costata 18mila euro alla Provincia».

L’altro aspetto al quale tiene Gabellone sono i trasporti. «Renato Stabile (il consigliere delegato, ndr) sta lavorando da mesi - tiene a dire - e dal primo giugno prossimo partirà Salentoinbus, nonostante non ci sia a disposizione un incremento delle risorse. Nonostante la Regione non comprenda le nostre esigenze, riusciamo a garantire, anche quest’anno, il servizio per quattro mesi - evidenzia - un servizio che viene utilizzato da centinaia di migliaia di turisti». Anche l’anno scorso, Salentoinbus è stato operativo dal 1° giugno al 30 settembre. «Ci sforziamo di migliorare i collegamenti all’interno dell’ambito territoriale provinciale - ribadisce il presidente - ma speriamo che lo stesso impegno venga profuso da Regione e Governo centrale per i collegamenti e il trasporto su rotaie e aeroportuale. Il rischio è che i nostri sforzi possano, altrimenti, vedere dimezzato il risultato per ragioni di ordine regionale e nazionale».

Sul fronte aereo, ci sarebbero nuove rotte e incrementi di voli, come anticipato nei giorni scorsi dall’assessore regionale Loredana Capone; mentre per quanto riguarda il trasporto ferroviario, ancora non giunge alcuna novità, se non le proteste per la mancata attivazione del collegamento con il Frecciarossa.

Nel frattempo, ci sono altre carte sulle quali la Provincia vuole scommettere. Anzi, ha già puntato, e vinto. «Oltre a quella del mare - dice Gabellone - la strada da percorrere è quella di mettere insieme le iniziative di qualità e cultura». Come quella della riapertura al culto, e alle visite, della chiesa millenaria dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, in concessione al Fai, dopo oltre due anni di restauri che hanno interessato l’edificio, splendido esempio di architettura romanica pugliese con importanti affreschi risalenti al XII secolo. Ma il recupero è ancora in corso. Sabato scorso, la cerimonia di riapertura, alla quale hanno partecipato migliaia di persone, superando ogni previsione. «È stata una giornata per me commovente - confessa il presidente Gabellone - La partecipazione di tante persone, l’emozione che hanno trasmesso, mi hanno ripagato interamente delle difficoltà degli ultimi anni per aver dovuto governare risorse, dell’amarezza provata tante volte per non aver potuto risolvere i problemi di questa o di quella scuola, delle umiliazioni subite».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie