Martedì 12 Novembre 2019 | 04:04

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

serie c

Bari, Folorunsho spazza via tutte le nubi: «Lavoro duro per essere al top»

Bari, Folorunsho spazza via tutte le nubi: «Lavoro duro per essere al top»

«Le critiche? No problem, al limite uno stimolo se sei in un grande club»

Verso la Vibonese, con il rischio di ritrovarsi in piena emergenza a centrocampo. Per la prima volta dall’inizio della sua gestione, Vincenzo Vivarini potrebbe avere gli uomini contati in un reparto. In mediana, infatti, mancherà sicuramente l’infortunato Hamlili (ne avrà per almeno altre due settimane), ma sono in forte dubbio pure Bianco e Scavone. Entrambi sono alle prese con problemi muscolari. Scavone, in particolare, è dovuto uscire dopo soli 15’ a Catania: le speranze di recuperarlo per la sfida di domenica sono ridotte. Bianco, invece, in Sicilia è stato risparmiato: potrebbe avere qualche chance in più rispetto al compagno, ma anche ieri ha svolto lavoro differenziato. Al momento, quindi, gli unici arruolabili di ruolo sono Schiavone, candidato alla conferma in cabina di regia, nonché Awua e Folorunsho.

Il 21enne romano prelevato dal Francavilla, in particolare, rappresenta l’argomento più delicato. Su di lui in estate è stato effettuato un investimento di rilievo (circa un milione speso dal Napoli che lo ha girato in prestito al Bari) dopo l’eccellente stagione (condita da ben sette reti) disputata con il club brindisino. Tuttavia, l’infortunio al ginocchio patito proprio all’alba del campionato lo ha fermato sul più bello, facendogli perdere oltre un mese e mezzo. È rientrato da quattro incontri, aumentando gradualmente la presenza in campo: un minuto con la Ternana, venti con l’Avellino, quattordici con il Catanzaro, per poi rilevare Scavone a Catania e giocare mezzora nel primo tempo e l’intera ripresa. I tempi, quindi, potrebbero essere maturi per un impiego da titolare. Le perplessità si annidano in una condizione non ancora ottimale ed in prestazioni fin qui condite da qualche errore di troppo.

«Il più clamoroso è stato il tiraccio a Catania: ho sciupato un’occasione che avrebbe potuto darci i tre punti», ammette candidamente l’italo-nigeriano. «Se fossi stato al meglio, avrei scelto altre soluzioni. Un gol avrebbe cambiato l’esito del match e dato a me un grande slancio. Il calcio, però, offre sempre un’altra chance e già domenica cercherò il riscatto. Le critiche non sono un problema: il calcio vero è a Bari, in una piazza che vive di sport. Accetto ogni punto di vista, ma il mio obiettivo è far cambiare idea. Adesso devo cercare di raggiungere il top atletico il prima possibile. L’infortunio mi ha costretto a ricominciare tutto da zero».

Intriga vedere all’opera un centrocampo con lui e Awua da interni: impatto, fisicità e corsa non dovrebbero mancare. «La mezzala è la posizione in cui rendo meglio: destra o sinistra cambia poco», afferma Folorunsho. «Theo è un gran giocatore: lui ha più sprint in velocità, io maggior potenza sulla media distanza».
I sei punti dalla vetta occupata dalla Reggina impongono di non fallire il prossimo match con la Vibonese. «A centrocampo avremo qualche acciacco, ma non ci mancano le soluzioni per sopperire alle assenze», conclude il ragazzo cresciuto nella Lazio. «L’importante è non sottovalutare l’avversario solo perché magari non ha un nome blasonato. Siamo il Bari: l’imperativo è cercare il successo contro chiunque».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato alla storia del club»

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato a st...

 
Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il passo»

Vivarini guarda la classifica: «Dobbiamo alzare il pass...

 
Bisceglie-Bari, terzo derby stagionale per i biancorossi: segui la diretta

Il Bari si aggiudica per 3-0 il derby di Bisceglie: dop...

 
Bari, delusione a Bisceglie: il «Ventura» non è tutto esaurito per il derby

Bari, delusione a Bisceglie: il «Ventura» non è tutto e...

 
Bari, il presidente De Laurentiis con la squadra in trasferta a Bisceglie

Bari, il presidente De Laurentiis con la squadra in tra...

 
Un Bari che si evolve a caccia della svolta

Un Bari che si evolve a caccia della svolta

 
Bisceglie, ex tecnico Papagni: «Bari ospite di lusso, non sarà mai nemico»

Bisceglie, ex tecnico Papagni: «Bari ospite di lusso, n...

 
Bari, l'obbligo di accelerare e di farsi valere in trasferta

Bari, l'obbligo di accelerare e di farsi valere in tras...