Sabato 17 Novembre 2018 | 08:28

NEWS DALLA SEZIONE

L'elezione
Cgil Puglia, Gesmundo riconfermato segretario regionale

Cgil Puglia, Gesmundo riconfermato segretario regionale

 
La scoperta
Spagna, la Xylella colpisce un albicocco

Spagna, la Xylella colpisce un albicocco

 
Il figlio del boss
Mafia e scommesse on line, preso sotto casa Tommy Parisi

Mafia e scommesse on line, presi Tommy Parisi a Bari e Martiradonna jr a Pavia

 
Guardia Costiera in azione
Cibo scaduto e congelato male: sequestri in locali a Bisceglie e Trani

Cibo scaduto e congelato male: sequestri in locali a Bisceglie e Trani

 
L'appuntamento
Bari-Palmese: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta del prepartita

Bari-Palmese: il punto con La Voce Biancorossa, rivedi la diretta

 
La maxi-evasione
Tra Foggia e il Salento ecco la «ragnatela» dei signori delle scommesse

Tra Foggia e il Salento ecco la «ragnatela» dei signori delle scommesse

 
Le indagini
Freddato davanti ai videogiochi a Foggia, almeno 3 sicari

Freddato davanti ai videogiochi a Foggia, almeno 3 sicari

 
L'accusa
Processo escort, Berlusconi pagò le bugie del barese Tarantini

Processo escort, Berlusconi a giudizio: pagò le bugie del barese Tarantini

 
La seconda vittima
Esplosione in fabbrica fuochi d'artificio a Lecce, morto il secondo operaio

Esplosione in fabbrica fuochi d'artificio a Lecce, morto il secondo operaio

 
L'intervista
L'archivista col bilanciere: parla Micaela De Gennaro, campionessa di bodybuilding coratina

Corato, l'archivista col bilanciere: parla Micaela la campionessa

 
Furto andato male
Fiumicino, coppia di Potenza ruba borsa con 2kg d'oro e 3mila euro, rintracciati

Fiumicino, coppia di Potenza ruba borsa con 2kg d'oro e 3mila euro, rintracciati

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Tre arresti della Polizia

Bari, adescavano vittime
su siti di escort per rapinarle

In manette a Cassano due donne e un uomo che interveniva per picchiare i clienti. Analoghe modalità anche per la finta vendita di prodotti in line: al momento dell'appuntamento scattava l'aggresione

Bari, adescavano vittime su siti di escort per rapinarle

Adescavano potenziali vittime attraverso siti di incontri a luci rosse e, al momento dell'arrivo del cliente, non eistavano ad aggredirlo e rapinarlo. Tre persone sono state arrestate dalla Polizia a Cassano Murge in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, per i reati di tentato omicidio, rapina pluriaggravata continuata e possesso ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere: in carcere sono finiti Gaetano Graddoso, 25 anni, con precedenti penali e di polizia, anche per rapina, e Luana De Girolamo, 22enne nata ad Acquaviva delle Fonti (BA), incensurata.

Nel corso delle operazioni i poliziotti della Sezione criminalità diffusa della Squadra Mobile, congiuntamente a militari dell’Arma dei Carabinieri, hanno tratto in arresto anche Margherita Fraddosio, 30enne pregiudicata barese, destinataria del medesimo provvedimento cautelare con sottoposizione agli arresti domiciliari.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Bari, hanno consentito di raccogliere a carico dei predetti gravi e concordanti elementi di responsabilità circa la commissione di numerose rapine, consumate a Bari e provincia, con identiche modalità. In particolare, le vittime venivano adescate attraverso falsi annunci per il commercio on-line ovvero mediante falsi profili caricati su siti web per incontri sessuali, come appurato grazie anche agli elementi raccolti dai poliziotti.

Le donne – rispettivamente compagna e sorella di Gaetano Fraddosio – una volta fissato l’appuntamento in luoghi appartati, venivano raggiunte dal giovane che, sotto minaccia di un coltello e forte della sua alta statura, aggrediva con determinazione le vittime al fine di farsi consegnare denaro ed oggetti di valore in loro possesso.

Nel corso di una rapina, effettuata a Bari il 6 dicembre scorso simulando un incontro per la vendita di un cellulare, il Fraddosio, incitato dalla De Girolamo ad ucciderlo, aveva violentemente aggredito il cliente, attingendolo con più colpi di arma da taglio alle spalle ed alla nuca; fatto per il quale l’uomo era stato ricoverato, inizialmente, in gravi condizioni.

A Margherita Fraddosio, in base alle risultanze delle indagini condotte dalla Compagnia Carabinieri di Molfetta, viene contestata una rapina commessa nel novembre 2017 a Giovinazzo (BA), unitamente al fratello Gaetano ed alla De Girolamo.
Proseguono le indagini tese a conclamare le loro responsabilità per altri fatti commessi con analoghe modalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400