Giovedì 15 Novembre 2018 | 16:08

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

 
Serie B
Ricorso accolto, Foggia tira il fiato e spera di riottenere da 2 a 4 punti

Ricorso accolto, Foggia tira il fiato
e spera di riottenere da 2 a 4 punti

 
La decisione
Gasdotto Tap, il Tar conferma lo stop lavori a San Basilio

Gasdotto Tap, il Tar conferma lo stop lavori a San Basilio

 
Trasporti
Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

 
Nell’ex convento Francescani Neri
Specchia, nasce la «Casa di Noemi» per contrastare la violenza e il bullismo

Specchia, nasce la «Casa di Noemi» per contrastare la violenza e il bullismo

 
Crisi in Comune
Taranto, il sindaco Melucci valuta il ritiro delle dimissioni

Taranto, il sindaco Melucci valuta il ritiro delle dimissioni

 
L'agguato a Margherita di Savoia
Margherita di Savoia, preso a pistolettate un fabbro di 41 anni: è in coma

Gli sparano e lo abbandonano davanti all'ospedale di Barletta: è in coma

 
Lotta alla droga
Bari, trasportava 150 kg di marijuana: arrestato 38enne di Fasano

Bari, trasportava 150 kg di marijuana: arrestato 38enne di Fasano VD

 
L'audizione alla Camera
Emiliano lasciato solo nella lotta alla Xylella: «Ho fatto tutto il possibile»

Emiliano lasciato solo nella lotta alla Xylella: «Ho fatto tutto il possibile»

 
accusato di pedopornografia
Bari, adescava minori in chat per avere rapporti sessuali: arrestato 37enne

Bari, adescava minori in chat per incontri sessuali: arrestato 37enne

 
L'operazione
Foggia, spacciavano droga in piazza Mercato: 13 arresti, tra cui 3 minorenni

Foggia, spacciavano droga in piazza Mercato: 13 arresti, tra cui 3 minorenni

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A Taranto

«Riciclavano» a nero
olii reflui del lavaggio
navi: scoperta evasione

Danno di circa un milione di euro, sottratti al controllo 7mila tonnellate di acque di sentina reimpiegate come combustibile energetico

«Riciclavano» a neroolii reflui del lavaggio navi: scoperta evasione

Militari della Sezione operativa navale di Taranto della Guardia di finanza e funzionari dell’Area verifiche e controlli dell’ufficio delle Dogane hanno scoperto un sistema di frode mediante il quale un’azienda locale aveva realizzato un’evasione di Accise e Iva di oltre un milione di euro, immettendo in consumo quasi 7.000 tonnellate di olio combustibile denso ricavato dalle acque di sentina e di lavaggio prelevate da navi dal 2013 a oggi.

L’azienda sottoposta a controllo, secondo gli inquirenti, aveva architettato una sofisticata forma di elusione, fondata sulla fittizia attribuzione della qualifica di «rifiuto» alla parte oleosa delle acque di sentina che, separata dall’acqua per naturale decantazione, veniva successivamente reimpiegata, di fatto, come un vero e proprio prodotto energetico, senza assolvere alcun obbligo tributario.

Nel periodo oggetto di controllo, migliaia di camion cisterna erano stati inviati presso diversi stabilimenti industriali che, a loro volta, reimpiegavano, per la produzione di calore, il prodotto energetico recuperato dalle acque di sentina. Sui formulari di identificazione dei rifiuti venivano indicati fittizi codici CER (Catalogo Europeo Rifiuti). Relativamente al periodo di imposta 2013/2017 è stata riscontrata su circa 7.000 tonnellate di prodotto energetico recuperato, l’evasione di Accise pari a circa 890mila euro, con Iva dovuta sulle stesse per 200mila euro. I legali rappresentanti dell’azienda sono stati denunciati per "sottrazione aggravata di prodotti energetici all’accertamento o al pagamento della accisa» e per «detenzione di prodotti energetici ottenuti da fabbricazioni clandestine o da miscelazioni non autorizzate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400