Domenica 17 Febbraio 2019 | 16:27

NEWS DALLA SEZIONE

Lite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
Serie D
Locri - Bari: la diretta della partita

Bari in campo contro il Locri
Segui la diretta della partita

 
L'allarme
Xylella, in Salento in pericolo gli ulivi della costa Adriatica

Xylella, in Salento in pericolo gli ulivi della costa Adriatica

 
Nel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
Sud Salento
L'accendino era in realtà un contenitore porta-droga: 8 segnalazioni nel Leccese

L'accendino era in realtà un contenitore porta-droga: 8 segnalazioni nel Leccese

 
Nella notte
Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

Foggia, a fuoco auto di un noto avvocato

 
Le dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
La storia
Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

Gallipoli, nigeriano sventa rapina in supermercato: titolare lo assume

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
I fatti del 2015-2016
Puglia, lettere esplosive: dietro gli attentati due anarchici arrestati a Torino

Puglia, lettere esplosive ad aziende «firmate» da due anarchici presi a Torino

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

a ceglie messapica

Si addormenta in strada
e muore per il freddo

senza tetto al freddo

CEGLIE MESSAPICA - Il sospetto è che sia morto per il freddo dopo che, con ogni probabilità a causa dell’alcol, non è riuscito a rientrare a casa.
Di certo c’è che ieri mattina Cataldo M., bracciante agricolo cegliese di 66 anni, è stato trovato privo di coscienza in vico L’orto di burla, nel cuore del centro storico di Ceglie. Soccorso dal personale di un’ambulanza del 118, il bracciante agricolo cegliese è morto poco dopo essere giunto all’ospedale di Francavilla Fontana. Dopo che i medici del Pronto soccorso del Camberlingo hanno comunicato ai carabinieri l’avvenuto decesso del 66enne, dalla compagnia CC di Francavilla è partita la segnalazione ai colleghi di San Vito dei Normanni (la stazione dell’Arma di Ceglie dipende dalla compagnia CC di San Vito).

I militari dell’Arma hanno eseguito una serie di rilievi e di accertamenti, che sono serviti per ricostruire la dinamica dell’accaduto, e si sono messi in contatto con il sostituto procuratore della Repubblica Milto De Nozza, che ieri mattina era di turno in Procura a Brindisi. Il pm, dopo che i carabinieri gli hanno illustrato quello che era successo, ha dato il via libera alla restituzione della salma del bracciante agricolo ai familiari per i funerali e la sepoltura. La morte del contadino è avvenuta per ipotermia.
Quando, ieri mattina, l’uomo è stato trovato, in stato di incoscienza, nel dedalo di stradine del borgo antico di Ceglie addosso non aveva nè documenti di riconoscimento, nè telefono cellulare. Sino a quando i familiari - il bracciante agricolo era separato dalla moglie - non hanno ufficialmente riconosciuto la salma del loro congiunto non è stato possibile dare un nome a quell’uomo ucciso dal freddo polare che, la scorsa notte, si è abbattuto su Ceglie. Tutto lascia pensare che il bracciante agricolo abbia trascorso l’intera notte all’addiaccio e, con la colonnina di mercurio che è arrivata anche sotto lo zero, non ha avuto scampo. Nessuno, purtroppo, si è accorto di lui se non ieri mattina, quando ormai per il 66enne non c’era più nessuna speranza. [m. mong.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400