Giovedì 18 Luglio 2019 | 15:34

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Fitto: «La Von der Leyen? Persa una occasione per spezzare l’asse franco-tedesco»

Fitto: «La Von der Leyen? Persa una occasione per spezzare l’asse franco-tedesco»

 
Le dichiarazioni
Lecce calcio, La Mantia: «Concorrenza in attacco? Uno stimolo»

Lecce calcio, La Mantia: «Concorrenza in attacco? Uno stimolo»

 
L'inchiesta
Magistrati arrestati a Trani, Scimè: «Mai truccato i processi»

Magistrati arrestati a Trani, Scimè: «Mai truccato i processi»

 
È ai domiciliari
Bellomo, aperta inchiesta a Milano: chiesta archiviazione

Bellomo, aperta inchiesta a Milano: chiesta archiviazione

 
Blitz polizia
Droga, operazione anti-spaccio a Livorno: 10 misure cautelari anche a Lecce

Droga, operazione anti-spaccio a Livorno: 10 misure cautelari anche a Lecce

 
Destinate a una ditta laziale
Porto Brindisi: sequestrate 18mila Dr. Martens false, 3 denunce

Porto Brindisi: sequestrate 18mila Dr. Martens false, 3 denunce

 
Al San Giacomo
Monopoli, furbetti del cartellino in ospedale: 13 arresti e 30 indagati

Monopoli, furbetti del cartellino in ospedale: 13 arresti e 46 indagati
Coinvolti 18 medici, tutti i nomi - VIDEO

 
L'incidente
Lecce, viola il divieto e si tuffa dalla Grotta della Poesia: ferito 45enne

Lecce, viola il divieto e si tuffa dalla Grotta della Poesia: ferito 45enne

 
L'amichevole
Calcio, pareggio senza reti tra Bari e Fiorentina Primavera

Calcio, pareggio senza reti tra Bari e Fiorentina Primavera

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

 
Firmata l'intesa
Reddito di cittadinanza: pronti 248 navigator per la Puglia

Reddito di cittadinanza: pronti 248 navigator per la Puglia

 

Il Biancorosso

L'AMICHEVOLE
Tanti sperimenti, poche emozioniIl Bari pareggia con la Fiorentina

Tanti esperimenti, poche emozioni
Il Bari pareggia con la Fiorentina

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDalla polizia
Taranto, 2kg di cocaina nel fanale posteriore dell'auto: arrestato

Taranto, 2kg di cocaina nel fanale posteriore dell'auto: arrestato

 
PotenzaNel potentino
Cancellara: durante la festa patronale colpisce uomo in testa con un bastone, arrestato

Cancellara: durante la festa patronale colpisce uomo in testa con un bastone, arrestato

 
LecceL'appuntamento
Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

 
MateraNel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
BrindisiNel Brindisino
Ruba 6 quintali di meloni in un'azienda, pizzicato al posto di blocco: arrestato 35enne

Ruba 6 quintali di meloni in un'azienda, pizzicato al posto di blocco: arrestato 35enne

 
BatIl rogo
Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

 
FoggiaEmergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

 

i più letti

di Cerignola

Morto in Puglia Luigi Barbaro
senatore Dc da 1972 al 1979

Morto in Puglia Luigi Barbaro senatore Dc da 1972 al 1979

CERIGNOLA (FOGGIA) - E’ morto oggi a Cerignola, all’età di 85 anni, Luigi Barbaro: è stato primario chirurgo, docente universitario a Bari, consigliere d’amministrazione dell’Istituto italiano di medicina sociale e senatore per la Dc in due legislature negli anni Settanta. Barbaro figura tra i promotori ed è stato relatore di una delle prime leggi in Italia contro il fumo nei locali pubblici.

Dopo gli studi presso il liceo classico Orazio Flacco e la laurea in medicina e chirurgia presso l’Università degli studi di Bari, aveva ricoperto l’incarico di primario chirurgo presso l'Ospedale civile di Cerignola.

«Prima dell’impegno in politica, sono un medico, impegnato a salvare vite umane dalla sofferenza», diceva Barbaro, da tutti chiamato «Gino», descrivendo il suo impegno civile.

Era stato invitato a presentarsi al Senato, nelle liste della Democrazia Cristiana, dal leader e statista Aldo Moro, riscuotendo un vero plebiscito nella città natia, Cerignola, nonostante il radicamento della Cgil di Giuseppe Di Vittorio. La prima elezione a Palazzo Madama avvenne il 7 maggio del 1972, e nella legislatura ricoprì anche l’incarico di segretario della presidenza del Senato, nonché di componente della commissione Sanità. Fu rieletto il 5 luglio 1976, rimanendo in carica fino alla fine della legislatura, il 19 giugno 1979. Dopo l’impegno politico tornò a dedicarsi alla medicina, alla famiglia e all’impegno nel sociale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie