Giovedì 17 Gennaio 2019 | 12:13

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

Omicidio Labriola

Uccise psichiatra
nuova condanna a 30 anni

Paola Labriola, psichiatra uccisa a bari

BARI - La Corte di Assise di Appello di Bari ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per il 40enne Vincenzo Poliseno, imputato per l’omicidio volontario - aggravato da crudeltà e futili motivi - della psichiatra barese Paola Labriola. La donna fu uccisa con 70 coltellate il 4 settembre 2013 mentre era a lavoro nel centro di salute mentale di via Tenente Casale, nel quartiere Libertà di Bari.
Nel processo di secondo grado il difensore di Poliseno, l'avvocato Filippo Castellaneta, aveva chiesto e ottenuto una nuova perizia psichiatrica nei confronti dell’uomo, che però è stato ritenuto anche in questo secondo accertamento medico-legale «capace di intendere e volere».

Confermato anche il risarcimento danni nei confronti dei familiari della vittima, costituiti parte civile e rappresentati dall’avvocato Michele Laforgia.

Per le presunte responsabilità della Asl di Bari che non avrebbe garantito la sicurezza sul luogo di lavoro della dottoressa Labriola, contribuendo così a causarne la morte, è in corso l’udienza preliminare nei confronti di altre sei persone, tra le quali l’ex direttore generale della Asl di Bari Domenico Colasanto. Agli imputati per i quali il pm Baldo Pisani ha chiesto il rinvio a giudizio, sono contestati a vario titolo i reati di morte come conseguenza di altro reato, omissione di atti d’ufficio, falso e induzione indebita a dare o promettere utilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400