Martedì 16 Ottobre 2018 | 04:19

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Dopo i 54 licenziamenti

Bridgestone, no all'accordo
sindacale: s'incatenano operai

Ai lavoratori un incentivo pari a 65mila euro lordi, dei quali 15mila resteranno a disposizione dell’azienda fino a fine anno per l'eventuale ricollocamento in altra società

Bridgestone, no all'accordosindacale: s'incatenano operai

BARI - Si sono incatenati davanti ai cancelli della Bridgestone - che produce pneumatici nella zona industriale di Bari - alcuni dei 54 lavoratori licenziati venerdì scorso sulla base di un accordo siglato il 24 marzo da Regione Puglia, Città metropolitana, azienda e sindacati, dopo le intese raggiunte al Mise. Gli ex operai, lanciando un appello alle istituzioni perché intervengano, chiedono all’azienda di fare un passo indietro.

«Ci hanno consegnato la lettera di licenziamento direttamente in azienda tre giorni fa, mentre lavoravamo, con l'unica motivazione di esuberi» ha detto Lorenzo Marzulli, Rsu ed ex operaio Bridgestone. I 54 licenziamenti, gli ultimi in ordine di tempo decisi dall’azienda dal 2013 (più di 350 in totale), sono la conseguenza dell’accordo sindacale firmato lo scorso 24 marzo. L’accordo prevede che i 54 lavoratori abbiano un incentivo pari a 65mila euro lordi, dei quali 15mila resteranno a disposizione dell’azienda fino a fine anno per l'eventuale ricollocamento in altra società. Quello che gli operai chiedono oggi manifestando, però, è di rivedere quell'accordo. Gli ex operai, che hanno anche bloccato la strada della zona industriale di Bari su cui si affaccia lo stabilimento Bridgestone, si dicono pronti a «lottare contro le multinazionali che usufruiscono di denaro pubblico, trivellano il mare e trivellano il futuro dei lavoratori per fare profitto».

«L'azienda ha cacciato gli operai dalla fabbrica, accompagnandoli alla porta come rifiuti» ha detto Michele Rizzi di Alternativa Comunista, che sostiene i lavoratori nella protesta e sta organizzando una «mobilitazione generale del mondo del lavoro che chiami a raccolta tutti i lavoratori delle aziende che hanno in corso vertenze», sottolineando che «le istituzioni sono ugualmente colpevoli di firmare accordi sulla pelle dei lavoratori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Tap, sindaco Melendugno da Conte:«Stop a progetto, commesse illegalità»

Tap, sindaco Melendugno da Conte per dire no. Palazzo Chigi: stop costerebbe troppo

 
Foggia, un operatore aiuterà bimbo disabile escluso dalla mensa

Foggia, operatore aiuterà bimbo disabile escluso da mensa a scuola

 
Scontro auto nel Foggiano: morte mamma e figlia di pochi mesi

Scontro tra auto nel Foggiano: morte mamma e figlia di pochi mesi

 
Mammografie, Puglia maglia neraM5S: le Asl sbagliano indirizzo

Mammografie, Puglia maglia nera. M5S: le Asl sbagliano indirizzo

 
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

 
Tenta di rubare iPhone a una donna in pieno centro: arrestato 38enne marocchino

Tenta di rubare iPhone a una donna in centro: arrestato marocchino

 
Comune di Bari - Palazzo di Città

Nuovo sindaco Bari, fumata nera del centrodestra: decisione passa a Roma

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS