Giovedì 15 Novembre 2018 | 21:40

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia di Andria
Scontro treni, Ferrotramvia: rispettate norme sicurezza, risarciti già 16 mln

Scontro treni, Ferrotramviaria: rispettate norme sicurezza, risarciti già 16 mln

 
La vertenza
Ex Om, gli operai davanti al Ministero cantano l'ìnno di Mameli

Ex Om, gli operai al Ministero cantano l'inno di Mameli Vd

 
L'annuncio
Nuove 171 assunzioni entro febbraio in arrivo nel Comune di Bari

Bari, entro febbraio nuove 171 assunzioni in arrivo in Comune

 
L'omicidio
Foggia, ucciso in una sparatoria affiliato del clan Moretti

Foggia, freddato nel bar davanti ai videogiochi affiliato al clan Moretti
Vd/ Le urla del figlio: «Papà, papà»

 
Le indagini
Mafia e scommesse online, per il gip «Vitino l'Enel e figli erano pronti a fuggire»

Mafia e scommesse online, per il gip «Vitino l'Enel e figli erano pronti a fuggire»

 
Serie B
Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

 
Serie B
Ricorso accolto, Foggia tira il fiato e spera di riottenere da 2 a 4 punti

Ricorso accolto, Foggia tira il fiato
e spera di riottenere da 2 a 4 punti

 
La decisione
Gasdotto Tap, il Tar conferma lo stop lavori a San Basilio

Gasdotto Tap, il Tar conferma lo stop lavori a San Basilio

 
Trasporti
Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

 
Le indagini
Andria, sequestrato patrimonio per oltre 500mila euro a due coniugi

Andria, sequestrato patrimonio per oltre 500mila euro a due coniugi

 
Nell’ex convento Francescani Neri
Specchia, nasce la «Casa di Noemi» per contrastare la violenza e il bullismo

Specchia, nasce la «Casa di Noemi» per contrastare la violenza e il bullismo

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

a ugento

Discarica vicino al paese
Monteco versa al Comune
due milioni di indennizzo

La vicenda giudiziaria - spiega il Comune salentino in una nota - si è conclusa il 28 gennaio scorso con la sentenza della Cassazione

discarica Burgesi ad Ugento

UGENTO (LECCE) - In esecuzione della sentenza della Corte di Cassazione, la ditta Monteco ha versato due milioni di euro nelle casse del Comune di Ugento (Lecce) a titolo di ristoro ambientale in seguito alla gestione della discarica di Rsu in località Burgesi.

La vicenda giudiziaria - spiega il Comune salentino in una nota - si è conclusa il 28 gennaio scorso con la sentenza della Cassazione. Riguarda una vecchia convenzione sottoscritta nel 1992 che prevedeva in favore del Comune di Ugento, che ospitava gli impianti in località Burgesi, un indennizzo sia a titolo di ristoro per i disagi provocati dalla discarica, sia una partecipazione sul ricavato dalla vendita del bio gas. Per giungere a incassare le somme, vi sono stati vari gradi di giudizio: dopo un lodo arbitrale e dopo una impugnativa da parte di Monteco innanzi alla Corte d’Appello di Lecce, si è giunti in Cassazione. La Suprema Corte ha confermato il lodo e la sentenza della Corte d’appello, consentendo così al Comune di intimare il pagamento delle somme. Una vicenda che consente ora al Comune di poter impiegare importanti risorse per vari interventi.

«Sono particolarmente soddisfatto di come si è conclusa questa annosa vicenda - ha dichiarato il sindaco Massimo Lecci - finalmente accade che a pagare sia chi svolge il servizio e non i Comuni che lo appaltano. È un successo al quale ho lavorato incessantemente e che si traduce in risorse per il Comune e in benefici per l’intera comunità ugentina».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400