Martedì 17 Settembre 2019 | 16:14

NEWS DALLA SEZIONE

In centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
Ambiente

Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

 
Verso il 2020
Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
Incastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
BariZona Cecilia
Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

Modugno, dopo 50 anni sarà abbattuto lo storico «bubbone»

 
FoggiaSerie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
BatArrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
MateraUna settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
PotenzaA Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 

i più letti

a ugento

Discarica vicino al paese
Monteco versa al Comune
due milioni di indennizzo

La vicenda giudiziaria - spiega il Comune salentino in una nota - si è conclusa il 28 gennaio scorso con la sentenza della Cassazione

discarica Burgesi ad Ugento

UGENTO (LECCE) - In esecuzione della sentenza della Corte di Cassazione, la ditta Monteco ha versato due milioni di euro nelle casse del Comune di Ugento (Lecce) a titolo di ristoro ambientale in seguito alla gestione della discarica di Rsu in località Burgesi.

La vicenda giudiziaria - spiega il Comune salentino in una nota - si è conclusa il 28 gennaio scorso con la sentenza della Cassazione. Riguarda una vecchia convenzione sottoscritta nel 1992 che prevedeva in favore del Comune di Ugento, che ospitava gli impianti in località Burgesi, un indennizzo sia a titolo di ristoro per i disagi provocati dalla discarica, sia una partecipazione sul ricavato dalla vendita del bio gas. Per giungere a incassare le somme, vi sono stati vari gradi di giudizio: dopo un lodo arbitrale e dopo una impugnativa da parte di Monteco innanzi alla Corte d’Appello di Lecce, si è giunti in Cassazione. La Suprema Corte ha confermato il lodo e la sentenza della Corte d’appello, consentendo così al Comune di intimare il pagamento delle somme. Una vicenda che consente ora al Comune di poter impiegare importanti risorse per vari interventi.

«Sono particolarmente soddisfatto di come si è conclusa questa annosa vicenda - ha dichiarato il sindaco Massimo Lecci - finalmente accade che a pagare sia chi svolge il servizio e non i Comuni che lo appaltano. È un successo al quale ho lavorato incessantemente e che si traduce in risorse per il Comune e in benefici per l’intera comunità ugentina».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie