Mercoledì 23 Settembre 2020 | 07:48

NEWS DALLA SEZIONE

Serie c
Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

 
Il caso
Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 1392 nuovi contagi e 14 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 1392 nuovi contagi e 14 morti nelle ultime 24 ore

 
Calcio
Il Lecce mette gli occhi su Pablo Rodriguez, la punta del Real Madrid

Il Lecce mette gli occhi su Pablo Rodriguez, la punta del Real Madrid

 
L'emergenza sanitaria
Covid 19, Lopalco: «In Puglia circolazione virale modesta. Pronti ad affrontare casi nelle scuole»

Covid 19, Lopalco: «In Puglia circolazione virale modesta. Pronti ad affrontare casi nelle scuole»

 
Nel Potentino
A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

 
I dati ufficiali
Regionali Puglia, nomi e preferenze: ecco tutti i candidati eletti. Le new entry e i grandi esclusi

Regionali Puglia, nomi e preferenze: ecco tutti i candidati eletti e i seggi per lista. Le new entry e i grandi esclusi

 
Elezioni
E Boccia racconta la grande remuntada

Regionali Puglia, Boccia racconta la grande remuntada

 
dati regionali
Coronavirus, in calo contagi in Puglia (+67) e un altro morto nel Tarantino: 4516 i tamponi effettuati

Coronavirus, in calo contagi in Puglia (+67) e un altro morto nel Tarantino: 4516 i tamponi

 
dati regionali
Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

 
Elezioni 2020
Regione Puglia, eletto esperto covid Lopalco: Emiliano lo «nomina» assessore in pectore

Regione Puglia, eletto esperto covid Lopalco: Emiliano lo «nomina» assessore alla Salute
Sanità e Ilva le principali sfide

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

 
TarantoContagi
Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

 
BrindisiIn 60 anni
Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

 
PotenzaNel Potentino
A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 
FoggiaCovid
S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 

i più letti

verso il voto

Regionali 2020, ministra Bonetti: «In Puglia, donne mai tutelate veramente»

La ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti, ha partecipato a Bari a un incontro elettorale a sostegno della candidatura di Ivan Scalfarotto a presidente della Regione

Regionali 2020, ministra Bonetti: «In Puglia, donne mai tutelate veramente»

BARI - «Non si è mai riusciti a tutelare veramente le donne in questo territorio, serviva arrivare qui con un intervento del Governo, che mi ha vista in prima linea come ministra per le Pari opportunità, serviva la proposta di un partito come Italia viva, che fa del protagonismo femminile uno dei tratti di evidente concretezza anche per la Regione Puglia». Lo ha detto la ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti, partecipando a un incontro elettorale a Bari a sostegno della candidatura di Ivan Scalfarotto a presidente della Regione Puglia e commentando la vicenda della mancata approvazione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale pugliese (poi introdotta per decreto legge dal governo).

BONETTI: «NORME PER SUPPORTARE FAMIGLIE» - «Avremo mesi in cui evidentemente dovremo convivere con il virus, con dei casi di positività, speriamo il minore possibile, ma non dobbiamo negarci che questo può accadere. Ecco perché è importante tutelare nella scuola un percorso educativo per le nuove generazioni, per accompagnarli anche ad acquisire regole di custodia reciproca e, nello stesso tempo, dare alle famiglie la concretezza di norme che le aiutino e le supportino nel gestire tutto questo».

Lo ha detto la ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti (Iv), partecipando a un incontro a Bari a sostegno della candidatura di Ivan Scalfarotto a presidente della Regione Puglia.

«Il rischio che la famiglie si ritrovino nel nostro Paese ad essere nuovamente presidio di resistenza c'è - ha aggiunto - e mi permetto di dire che in realtà le famiglie hanno dimostrato in questi mesi di essere luoghi primari di valore sociale. Io capisco le fatiche e le paure che oggi pervadono tante famiglie e credo anche che però il segno ieri di un Paese che è ripartito dalla scuola, come ha riconosciuto il presidente, è il segno anche di un Paese che sa creare una solidarietà importante tra l'istituzione scolastica e le famiglie, che sono i luoghi della comunità».

«La prima azione che dobbiamo fare è investire sulla famiglia - ha continuato la ministra Bonetti - . Il family act va in questa direzione. Avessimo già avuto oggi il family act ci troveremo con maggiori strumenti per far fronte a questa emergenza». "Io da subito, quando a metà agosto ho avuto dalla ministra Azzollina e dal ministro Speranza le indicazioni sulle regole che si stavano mettendo in campo, per esempio la quarantena nelle classi - ha concluso la ministra - , ho voluto introdurre strumenti di supporto alle famiglie».

BONETTI: «SCALFAROTTO, PROPOSTA RIFORMISTA CONCRETA» - La candidatura di Ivan Scalfarotto «sono convinta che inciderà sul risultato finale in modo positivo, perché ogni volta che si mette in campo una proposta riformista alternativa e concreta, che davvero vuole rinnovare un territorio, si incide nel senso che si migliora la condizione di un territorio». Lo ha detto la ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti. 

«Le progettualità altre che erano state messe in campo non ci potevano rappresentare - ha detto la ministra - perché riteniamo che la Puglia meriti una proposta di concretezza e di riforme che non abbiamo visto interpretata in questi anni e certamente non possiamo vedere interpretata in un centrodestra populista che riconsegnerebbe la Puglia ad un ulteriore stop nello sviluppo». 

SCALFAROTTO: «TERREI DELEGA ALL'UGUAGLIANZA» - «Dovessi diventare presidente della Regione, terrò per me la sola delega alle politiche sull'uguaglianza». Lo ha annunciato Ivan Scalfarotto, candidato di Italia viva, Azione e +Europa alla presidenza della Regione Puglia, durante un appuntamento elettorale con la ministra delle Pari opportunità, Elena Bonetti.

«In questa regione - ha detto Scalfarotto - il presidente tiene un sacco di deleghe per sé, sapete che Emiliano ha fatto il presidente della Regione ma anche l’assessore all’Agricoltura e alla Sanità. Io invece non terrò nessuna delega per me, tranne una, che sarà la delega all’uguaglianza».

«L'uguaglianza tra le persone - ha aggiunto - deve essere una cosa trasversale a tutto quello che facciamo, non è una politica aggiuntiva a tutte le altre ma è una modalità nella quale facciamo tutte le cose che ci spetta di fare». "La Puglia - ha ricordato il candidato di Iv - è una regione apertissima da questo punto di vista, io non sarei neanche il primo presidente apertamente omosessuale, c'è già un precedente a dimostrazione che questa è una regione estremamente accogliente, inclusiva e rispettosa».

SCALFAROTTO: «OMO E TRANSFOBIA ANCORA PRESENTI» -  «Voglio ricordare i fatti di Caivano, Ciro e Maria Paola. Viviamo ancora in una situazione nella quale omofobia e transforbia purtroppo sono presenti nel Paese e infatti spero che il Parlamento voglia approvare al più presto questa legge». Lo ha detto Ivan Scalfarotto, candidato di Italia viva, Azione e +Europa alla presidente della Regione Puglia.

«Ricordo - ha aggiunto Scalfarotto - che questo Governo regionale presieduto da Emiliano non ha approvato la legge contro l’omotransfobia, che invece è stata approvata in Regione Campania» e «ricordo che il Comune di Potenza - ha concluso - ieri ha incredibilmente approvato una risoluzione contro la legge di contrasto all’omobitransfobia ed è incredibile che un comune così vicino alla Puglia prenda una decisione di questo tipo». 

SCALFAROTTO: «SINISTRA EMILIANO SENZA SOSTANZA» - «Questa sinistra in Puglia ha un’etichetta di sinistra ma nessuna sostanza di sinistra», ha aggiunto Ivan Scalfarotto.

Scalfarotto ha ricordato la mancata approvazione in Consiglio regionale della legge sulla doppia preferenza di genere alle elezioni regionali, per la quale è dovuto intervenire il Governo. "Una norma, quella sulla doppia preferenza di genere, sicuramente progressista e di sinistra - ha detto Scalfarotto - che questo Consiglio regionale non ha voluto approvare, calendarizzandola nell’ultima riunione, in piena notte, dopo cinque anni di totale inerzia, a dimostrazione che la sinistra non si predica, si deve praticare». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie