Sabato 17 Agosto 2019 | 23:04

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

 
Il gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
Nel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
Il giorno di Ferragosto
Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

 
I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'incidente
Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

Grassano, cade con la macchina in un dirupo: muore 25enne

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Il caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
LecceNel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
BariLo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

 
BatI numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
FoggiaIl caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 

i più letti

La storia

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Pasquale Ragone dalla Puglia è arrivato al successo negli Usa. «Tra i clienti vip anche Emma Thompson e Sofia Coppola»

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Pasquale Ragone con Sofia Coppola e Molly Shannon

BARI - Nel cuore di New York, nell’East Village a Manhattan, ha aperto «Gelarto», una gelateria tutta italiana, con tanto di sedie a forma di Vespa e poltrone ricavate dalle Fiat 500 che rendono forte l’immagine del made in Italy e indimenticabile la propria coppa gustosa. E ha avuto cosi successo che vende mediamente oltre mille gelati al giorno, dà lavoro a 13-16 dipendenti ma, soprattutto, è diventata la gelateria preferita dalle star del cinema, della musica e della televisione che ha richiamato l’attenzione dei media. Tant’è che, da qualche settimana, il direttore di Gelarto, il 28enne Pasquale Ragone di Mola, deve districarsi tra macchine mantecatrici, telecamere e taccuini.

Ragone è infatti la star del momento a New York. È finito sulle colonne del «New York Times» e negli studi di Abc e Martha Stewart Tv per spiegare i segreti della ricetta, tutta italiana, della pasta per biscotti servita cruda col gelato. Il prodotto che tuttavia ha scatenato l’attenzione dei media e delle star è stato il Gelato Sushi: «L’ho presentato a Insider Food, Eater, Mashable, Thrillist e Food Network - racconta lo chef -. Siamo stati scelti anche per partecipare alla festa-evento che si è tenuta per il venticinquesimo compleanno di Food Network con Giada De Laurentiis, Bobby Flay, Alton Brown e Ina Garten».

Com’è nata la sua passione per il gelato artigianale?
«Ho scoperto questa arte per puro caso. Mentre frequentavo l’università, io e mia madre abbiamo trovato una piccola gelateria in vendita a Mola e abbiamo subito colto l’occasione per una nuova avventura lavorativa. Mesi prima dell’apertura ufficiale, ho lavorato sodo con due artigiani rinomati per imparare questo mestiere del tutto nuovo per me. I miei maestri sono Pantaleo Gesmundo e Angelo De Benedictis, due grandi gelatieri e pasticceri che stimo e ringrazierò sempre. Grazie a loro è subito nata in me la passione per questa creazione gastronomica e ad aprile del 2011 abbiamo aperto le porte del nostro punto vendita nel borgo antico a Mola».

E poi?
«Nel 2016 ho iniziato a ricevere proposte di lavoro importanti a New York, quindi abbiamo preso la decisione durissima di chiudere l’attività a Mola, che ci dava tantissime soddisfazioni, ma che non poteva darmi la possibilità di avere una carriera nel settore come quella che ho costruito qui negli Stati Uniti».

Ha cominciato con i dessert shops. Che cosa sono?
«Sono un tipo di attività tipicamente americana. Puoi trovarci una grande varietà di opzioni nel menu che nascono dai classici dessert, modificati con ricette e arrangiamenti originali. In questo caso, con il gelato si può fare tantissimo, come per esempio il gelato-sushi».

Poi è arrivata Gelarto con la notorietà.
«Gelarto è nata principalmente dalla condivisione di un idea con l’imprenditore inglese Nigel Langstone, innamorato della cultura e del cibo italiani. Ha prima fondato la catena Joe Delucci nel Regno Unito, per poi ideare il modello imprenditoriale di Gelarto negli Stati Uniti. Il successo è stato immediato. Nel periodo che va dalla primavera all’autunno riusciamo a servire all’incirca mille gelati al giorno, con il personale che varia dai 13 ai 16 dipendenti».
Che tipo di gelato preferiscono i newyorchesi?
«Preferiscono sempre la qualità e capiscono perfettamente la differenza di gusto tra l’ice cream americano e il vero prodotto italiano. La nostra decisione è stata appunto quella di proporre gelato fatto con latte e materie prime italiani, non utilizziamo conservanti o semilavorati e siamo gli unici a farlo a New York. Ovviamente l’America ama tutto ciò che è italiano».

Intenso il viavai di star del cinema e della tv.
«Una nostra cliente fissa è Emma Thompson, poi abbiamo il nostro vicino Alan Cumming (star di Hollywood), l’attore televisivo Will Estes, Molly Shannon (l’attrice del “Fantasma dell’opera” e della serie “Sex and the city” e protagonista del “Saturday Night Live”), la grande Sofia Coppola (la regista e attrice figlia di Francis Ford Coppola) e tanti altri che risiedono in zona». Queste presenze accanto alla prelibatezza gastronomica italiana hanno richiamato l’attenzione dei media su un prodotto, il gelato artigianale: un must della gastronomia del Belpaese nel mondo. «Noi volevamo creare una sorprendente esperienza intorno al gelato», conclude Ragone. E possiamo dire che ci sono riusciti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie