Domenica 24 Marzo 2019 | 16:22

NEWS DALLA SEZIONE

Agricoltura in protesta
Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»

Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»
Lui replica: «Andava fatto prima»

 
SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari: segui la diretta

 
Droga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
Il siderurgico
Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

 
L'annuncio
Contrasto alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»

Lotta alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»
Emiliano: «Nostre richieste ascoltate»

 
La visita
Patto Cnr-Eni sulla ricerca: il premier Conte in visita a Lecce

Firmato a Lecce patto Cnr-Eni sulla ricerca con il premier Conte
«Governo? Questa ultima esperienza» VD

 
Si vota dalle 7 alle 23
Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: si vota dalle 7 alle 23

Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: affluenza al 13,31% FOTO

 
Serie B
Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

 
Dal 6 maggio a Roma
Tennis, il biscegliese Pellegrino verso il Foro Italico

Tennis, il biscegliese Pellegrino verso il Foro Italico

 
Verso le regionali
Tavolo c.sinistra Bari, Stefàno: «Sforzo vano se si punta a autocandidatura»Lacarra replica: «Faccia pace con se stesso»

Tavolo c.sinistra Bari, Stefàno: «Sforzo vano se si punta a autocandidatura»
Lacarra replica: «Faccia pace con se stesso»

 
A Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 

Il Biancorosso

SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari: segui la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl gasdotto
Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

SERIE D

Cornacchini e il futuro: il Bari prende tempo

De Laurentiis: «Finora altre priorità, sceglieremo senza fretta»

Cornacchini: "Portici, esame di maturitàBollino? Probabilmente giocherà domani"

Cornacchini

BARI - «Cornacchini pure il prossimo anno? Siamo stati presi da tante cose, è presto per pensarci. Valuteremo la cosa internamente, magari parlandone con il tecnico stesso». Così ha parlato il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, ieri sulle frequenze di Radio Bari. Non è un mistero: se da un lato la città del pallone attende il conforto della matematica per riabbracciare il calcio professionistico, dall’altro la curiosità è già spasmodica per capire come proseguirà il progetto della nuova proprietà, nell’auspicio che la scalata prosegua tanto rapida, quanto inarrestabile.
Ed è chiaro che il capitolo allenatore sia uno dei principali da affrontare per la costruzione della squadra per il prossimo torneo. Ben inteso: non ha bluffato il massimo dirigente dei galletti. Nel senso che su Cornacchini una decisione non è stata effettivamente presa. E magari conterà pure valutare il finale di stagione e, perché no, come sarà affrontata la probabile poule scudetto. Tuttavia, si può provare ad intuire quali saranno le riflessioni che orienteranno la decisione sulla conferma o meno del trainer di Fano.

Perché sì Cornacchini finora ha ottemperato la sua missione e, a meno di clamorose ed impronosticabili cadute, centrerà l’obiettivo per cui è stato ingaggiato. Non va dato per scontato il suo operato. Nel calcio non è mai semplice vincere, nemmeno quando si ha per le mani un complesso oggettivamente superiore a qualsiasi concorrenza. Il suo spirito pratico ha comunque pagato ed è inutile cercare uno spettacolo raro dato il contesto dilettantistico. Ha messo nelle condizioni le tante individualità di fare comunque la differenza, guadagnandosi il rispetto e la stima di un gruppo che ne ha puntualmente evidenziato la lealtà e pulizia nei rapporti. La stessa società, dal club manager Matteo Scala a Luigi De Laurentiis in persona, ne hanno sovente lodato l’operato. Dunque, i presupposti per proseguire insieme non mancano.

Perché no Se Cornacchini dovesse restare, accadrà per una scelta precisa e non per un semplice tentativo. La società non è per i salti nel buio e non esporrebbe l’allenatore ad un esame costante o alla graticola che potrebbe scattare alla prima difficoltà. Quindi, le valutazioni saranno approfondite, onde evitare qualsiasi tipo di equivoco. Il coach marchigiano, piuttosto, potrebbe pagare l’esperienza limitata in C (cinque stagioni complessive: una a Fano, due ad Ancona, una alla Viterbese, una a Gubbio che, però, si è esaurita dopo soli cinque turni) e il non aver mai affrontato un torneo di vertice in Lega Pro. In tal senso, non è da escludere che il club punti su un tecnico «top» per la categoria oppure addirittura su un nome pesante con il quale avviare un progetto più lungo, da proseguire anche in B, qualora riuscisse, come si spera, l’immediato doppio salto. Una prospettiva che sembra verosimile. Ad ogni modo, sarà anche importante il confronto che, a fine torneo, la dirigenza di certo avrà con Cornacchini per comprenderne scelte, desideri, margini di miglioramento che vede nel suo lavoro e nella squadra. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400