Martedì 13 Novembre 2018 | 05:52

NEWS DALLA SEZIONE

San Pancrazio Salentino
Esplode bombola di gas, crollo nel Brindisino: tre feriti, gravi due anziani

Esplode bombola di gas, crollo nel Brindisino: tre feriti, gravi due anziani

 
Trasporti
Bari, aeroporto chiuso per nebbia: 5 voli cancellati, 4 dirottati

Bari, aeroporto chiuso per nebbia: 5 voli cancellati, 4 dirottati a Napoli e Pescara

 
Protagonisti due pregiudicati
Molfetta, lite tra padre e figlio finisce a pistolettate in strada

Molfetta, lite tra padre e figlio finisce a pistolettate in strada

 
Il forum
Bari, paradosso Zona industrialeLe eccellenze e i suoli «bloccati»

Bari, paradosso Zona industriale
Le eccellenze e i suoli «bloccati»

 
Ambiente
Taranto, spostati i fusti radioattivi da ex Cemerad a Roma

Taranto, spostati i fusti radioattivi da ex Cemerad a Roma

 
Flash mob
Libertà d'informazione, domani i giornalisti scendono in piazza a Bari

Libertà d'informazione, domani i giornalisti in piazza a Bari

 
La gara in acqua
Vela, la Morgan vince il XXXI edizione del Trofeo Bettiglieri

Vela, la Morgan vince la XXXI edizione del Trofeo Bettiglieri

 
L'indagine
Mafia, per il 52% dei pugliesi fenomeno globale e preoccupante

Mafia, per il 52% dei pugliesi fenomeno globale e preoccupante

 
Estorsione
Bari, factotum costretto a pagare 60 mila euro per la scuola dei figli del clan Di Cosola: 2 arresti

Bari, factotum costretto a pagare 60 mila euro per scuola figli del clan Di Cosola: 2 arresti

 
Dal 16 al 25 novembre
Madonna del Rosario di Pompei: il quadro arriva a S.Giovanni Rotondo

Madonna del Rosario di Pompei: il quadro arriva a S.Giovanni Rotondo

 
Il colpo in banca
Lecce, ripulita BNL in centro: ladri fuggiti lasciano banconote a terra, forse allarme guasto

Lecce: malviventi aprono cassette BNL in centro, forse allarme danneggiato

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Arcelor Mittal

Ex Ilva, oltre 700 esodi: per nuove assunzioni valutate esperienza, anzianità e carichi di famiglia

L'incontro al Mise con i sindacati: già 550 conciliazioni con incentivo

Ex Ilva, oltre 700 esodi: per nuove assunzioni valutate esperienza, anzianità e carichi di famiglia

Fino al 6 novembre scorso l’Ilva in Amministrazione straordinaria ha ricevuto 717 richieste di esodo volontario con incentivo, a fronte delle quali sono state effettuate 549 conciliazioni per uscite con esodo incentivato. E' quanto emerso nell’incontro di verifica dell’attuazione dell’accordo sindacale sull'Ilva siglato il 6 settembre scorso, che si è svolto oggi al Mise. L’azienda ha illustrato ai sindacati le modalità con cui è stata effettuata la selezione del personale destinatario al passaggio in Am Investco, con lettera di distacco.

Il segretario della Fim Cisl di Taranto Valerio D’Alò spiega che «le proporzioni percentuali del personale impiegato tra esercizio, manutenzioni e staff restano quasi invariate, con scostamenti di pochi punti percentuali rispetto al passato».  «Abbiamo rappresentato ad ArcelorMittal - ha aggiunto - le anomalie riscontrate nel 'day onè, sia sotto il profilo industriale e organizzativo sia dal punto di vista individuale, circa l’applicazione dei criteri di selezione. Abbiamo evidenziato ricadute su straordinario, cambi di postazioni, riduzioni di attività e di postazioni avvenute in tutti i siti».

Rispetto a quanto rappresentato «abbiamo ricevuto - conclude D’Alò - disponibilità dall’azienda ad esaminare ogni caso, con una serie di incontri nei vari siti. Riunioni coinvolgeranno le Rsu, anche alla luce del fatto che non tutte le 10.700 lettere di distacco, a causa delle uscite volontarie, sono state assegnate ai lavoratori».

Secondo quanto riferito da alcuni sindacalisti che hanno partecipato all’incontro al Mise, ArcelorMittal ha illustrato il processo di selezione dei nuovi assunti strutturato intorno al nuovo assetto organizzativo secondo tre parametri: attività necessaria in coerenza con il Piano industriale; competenze professionali in linea di principio, certificazioni, abilitazioni, categoria contrattuale in manutenzione e percorso professionale; carichi di famiglia e anzianità.

L’incontro tecnico di verifica di attuazione dell’accordo del 6 settembre scorso tra Ilva, Am InvestCo e sindacati, si è svolto oggi al Mise dopo le polemiche sui criteri adottati sull'individuazione degli assunti da ArcelorMittal, e degli esuberi collocati in cassa integrazione.

Durante il confronto è stato spiegato che per la Manutenzione si è proceduto inizialmente a individuare la linea tecnologia di riferimento, per poi applicare una selezione basata prioritariamente sui livelli di inquadramento (competenze professionali) e, a parità di professionalità, attraverso l'impiego dei criteri dei carichi di famiglia e anzianità. Per i perimetri Esercizio (lavoro di produzione), qualora ci sia stato bisogno di rimodulare l’assetto organizzativo, in linea di principio ed a parità di professionalità sono stati applicati i criteri di carichi di famiglia e anzianità. All’incontro erano presenti rappresentanti di ministero del Lavoro, Am Investco, dell’Amministrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400