Mercoledì 21 Novembre 2018 | 13:34

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Sindaco Salerno: «Non giudico scelta di Polignano, da noi luminarie gratis» FOTO

Sindaco Salerno: «Non giudico scelta di Polignano, da noi luminarie gratis» FOTO

 
Il caso
Scommesse a Bari: 10 milioni di euro dei Martiradonna nascosti alle Antille

Scommesse a Bari: 10 milioni di euro dei Martiradonna nascosti alle Antille

 
Il caso
Canapa "light", a Taranto scattano i sequestri

Canapa "light", a Taranto scattano i sequestri

 
Le decisioni
Tap, la perizia: «Opera non assoggettata alla direttiva Seveso su siti a rischio»

Tap, la perizia: «Opera non assoggettata alla direttiva Seveso su siti a rischio»

 
A Foggia
L'ex moglie ha un compagno, lui minaccia lei e la figlia con l'acido

L'ex moglie ha un compagno, lui minaccia lei e la figlia con l'acido

 
A poggiofranco nella notte
Bari, moto contro auto: muore centauro 24enne, donna al volante arrestata

Bari, moto contro auto: muore arbitro 24enne, donna al volante arrestata

 
A Montescaglioso (Mt)
Nel suo terreno nascondeva gabbia per catturare animali selvatici, denunciato

Nel suo terreno nascondeva gabbia per catturare animali selvatici, denunciato

 
Il decreto
Elezioni regionali, in Basilicata si vota il 26 maggio 2019

Elezioni regionali, in Basilicata si vota il 26 maggio 2019

 
La decisione
Taranto, sindaco Melucci ritira le dimissioni

Taranto, il sindaco Melucci ci ripensa e ritira le dimissioni

 
Inchiesta conclusa
Bari calcio, pm chiede archiviazione per Giancaspro: «Non truffò ex socio Paparesta»

Bari calcio, pm: «Archiviazione per Giancaspro, non truffò Paparesta»

 
Sull'A14
Canosa, assalto con bande chiodate a portavalori di gioielli sull'A14

Canosa, assalto con bande chiodate a portavalori carico di gioielli 

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

In manette

Bari, arrestato a Eboli il quinto del branco che violentò migrante nel Cara

Semiu Ouguntade, 21 anni, si era sottratto alla cattura il 29 ottobre scorso. L'operazione è stata condotta dalla squadra mobile di Bari con la questura di Salerno

polizia

BARI - Gli agenti di polizia hanno arrestato il quinto presunto componente della gang nigeriana responsabile di violenza sessuale di gruppo avvenuta nel Cara di Bari-Palese nei confronti di una connazionale. Gli altri quattro presunti responsabili della violenza sessuale sono stati arrestati il 30 ottobre scorso. Il quinto presunto componente del gruppo è stato arrestato da agenti della Squadra Mobile di Bari, in collaborazione con la Squadra Mobile della Questura di Salerno, ad Eboli (SA). Si tratta del cittadino nigeriano Semiu Ouguntade, di 21 anni.

L’arrestato, insieme con gli altri 4 cittadini nigeriani già arrestati il 30 di ottobre scorso, nei primi giorni del maggio 2017 avrebbe fatto irruzione all’interno di un modulo abitativo del Centro Accoglienza di Bari-Palese e - facendo leva sulla forza intimidatrice derivante dalla comune appartenenza ad uno specifico gruppo etnico e, sotto la minaccia di un coltello - avevano bloccato una connazionale costringendola a subire un rapporto sessuale non consenziente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400