Mercoledì 21 Novembre 2018 | 04:24

NEWS DALLA SEZIONE

Il decreto
Elezioni regionali, in Basilicata si vota il 26 maggio 2019

Elezioni regionali, in Basilicata si vota il 26 maggio 2019

 
La decisione
Taranto, sindaco Melucci ritira le dimissioni

Taranto, il sindaco Melucci ci ripensa e ritira le dimissioni

 
Inchiesta conclusa
Bari calcio, pm chiede archiviazione per Giancaspro: «Non truffò ex socio Paparesta»

Bari calcio, pm: «Archiviazione per Giancaspro, non truffò Paparesta»

 
Sull'A14
Canosa, assalto con bande chiodate a portavalori di gioielli sull'A14

Canosa, assalto con bande chiodate a portavalori carico di gioielli 

 
Dal 9 dicembre
Trasporti, in Puglia arriva il nuovo Frecciarossa che collega Lecce a Milano e Torino

Trasporti, in Puglia arriva il nuovo Frecciarossa che collega Lecce a Milano e Torino

 
Serie B
Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

 
Violenza su minorenni
Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

 
La prima stamattina all'alba
Seconda tromba d'aria in Salento: sradica struttura legno, ferito 33enne

Seconda tromba d'aria in Salento sradica struttura legno: ferito 33enne

 
Taranto
Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

 
I funerali del 19enne
Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

 
Il caso
Noci, armati di kalashnikov, fanno irruzione in casa e sequestrano ragazzo: 5 arresti

Noci, armati di kalashnikov sequestrano ragazzo per un debito: 5 arresti

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

In serata

Foggia, esplosioni e fiamme in baracche vicino al Cara: 4 feriti, uno grave

Registrati diversi scoppi forse a causa di bombole di gas

Foggia, esplosioni e fiammein baraccopoli vicino al Cara

Foto Maizzi

È stato spento verso l’una della scorsa notte l’incendio divampato ieri nel ghetto di Borgo Mezzanone, la baraccopoli abusiva sorta nelle vicinanze del Cara, in provincia di Foggia. Dai primi accertamenti il rogo sarebbe stato causato da una bombola del gas. Quattro i feriti, uno dei quali è grave. Si tratta di un giovane di 22 anni della Guinea rimasto ustionato al volto, al collo, al torace, alle mani e ai piedi. Già nella serata di ieri è stato trasferito al Centro grandi ustioni di Brindisi. È grave, ma non è in pericolo di vita. Trenta le baracche distrutte dalle fiamme. Oltre una decina, invece, le bombole di gas inesplose recuperate dai vigili del fuoco; tre invece quelle saltante in aria durante il rogo. Attualmente nel ghetto vivono tra i mille e i mille e cinquecento migranti irregolari.

IL FATTO - Le fiamme avrebbero interessato alcuni alloggi di fortuna dove risiedono i migranti. I vigili del fuoco presenti sul posto parlano di un susseguirsi di numerose esplosioni dovute con grande probabilità alla presenza di bombole del gas e ai fornellini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400