Martedì 04 Agosto 2020 | 19:46

NEWS DALLA SEZIONE

Pioggia in arrivo
Maltempo in Puglia, scatta l'allerta meteo per temporali al centrosud

Maltempo in Puglia, scatta l'allerta meteo per temporali al centrosud

 
Su Facebook
Caso Marò, lo sfogo di Latorre: «Io umiliato, ancora sotto giurisdizione indiana»

Caso Marò, lo sfogo di Latorre: «Io umiliato, ancora sotto giurisdizione indiana»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, risalgono i contagi: 190 in un giorno, 5 i morti

Coronavirus Italia, risalgono i contagi: 190 in un giorno, 5 i morti

 
Per mille dipendenti
Asl Taranto, premio di 2mila euro al personale in prima linea contro il Covid 19

Asl Taranto, premio di 2mila euro al personale in prima linea contro il Covid 19: ma il 118 è escluso 

 
Il caso
Allarme bomba alla stazione della Ferrotramviaria a Bari: treni fermi anche per le Fal

Bari, falso allarme bomba alla Ferrotramviaria: trovato borsone con abiti. Riparte circolazione ferroviaria

 
IL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
IL VERTICE
Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

 
a baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 
l'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
sanità
Asl Bari acquista 2,1 milioni di dosi vaccino antinfluenzale

Asl Bari acquista 2,1 milioni di dosi vaccino antinfluenzale

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 7 nuovi casi: 4 a Foggia, 2 a Brindisi, 1 a Bari

Coronavirus, in Puglia 7 nuovi casi: 4 a Foggia,2 a Brindisi, 1 a Bari, su 2407 test

 

Il Biancorosso

SERIE C

Bari, una panchina per 4: Vivarini in pole position

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIn Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
BariLa decisione
Bari, mons. D'Urso lascia presidenza Consulta nazionale antiusura

Bari, mons. D'Urso lascia presidenza Consulta nazionale antiusura

 
TarantoLa richiesta
Arcelor Mittal, i sindacati: «Magazzini chiusi, difficile reperire Dpi»

Arcelor Mittal, i sindacati: «Magazzini chiusi, difficile reperire Dpi». Aziende lamentano ritardi nei pagamenti

 
MateraLa novità
Rete 5G: a Matera nascerà la Casa delle Tecnologie

Rete 5G: a Matera nascerà la Casa delle Tecnologie

 
LecceIL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
Batl'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 

i più letti

Al quartiere Paolo VI

Taranto, in coma profondo bimba gettata dal balcone dal padre. L'uomo: «Faccio una strage»

La piccola di 6 anni è in gravissime condizioni, meno preoccupante le condizioni del fratello

Taranto, dopo lite con la moglie getta un figlio dal balcone e ne accoltella un altro

Il luogo della tragedia (foto Todaro)

«Attualmente, nonostante le cure del caso, la situazione clinica è estremamente critica e la piccola paziente versa in condizioni di coma profondo con gravissima instabilità emodinamica». E’ il bollettino medico diffuso dall’Asl di Taranto poco fa che riguarda la bambina di 6 anni lanciata ieri dal padre dal balcone del terzo piano dopo l'ennesimo litigio avvenuto telefonicamente con la moglie, da cui era separato, e dopo aver accoltellato alla gola l’altro figlio di 14 anni che guarirà in una quindicina di giorni. Il 49enne è in carcere con l’accusa di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. «La bambina - spiega l’Azienda sanitaria - per il grave trauma da precipitazione è affetta da un gravissimo trauma cranico con emorragia subaracnoidea diffusa, trauma massiccio facciale e trauma toraco-addominale maggiore per cui nella giornata di ieri è stata sottoposta ad intervento chirurgico urgente di splenectomia, sutura gastrica per lesioni da scoppio, controllo di emorragia epatica e posizionamento di drenaggio pleurico. Il Direttore Generale Stefano Rossi e l’intera Direzione Medica dell’Asl seguono costantemente l’evolversi della situazione clinica della piccola paziente».

--

LA MINACCIA ALL'EX MOGLIE - «Vedi che faccio una strage». Lo ha detto poco prima all’ex compagna, durante l’ennesimo litigio al telefono, il 49enne di Taranto che ieri ha cercato di uccidere i suoi due figli accoltellando al collo il primogenito di 14 anni (guarirà in 15 giorni) e scaraventando dalla finestra al terzo piano la bimba di 6 anni, ora in fin di vita. A rivelarlo agli inquirenti è stata la madre dell’uomo, a cui erano stati affidati i due minorenni dopo la fine della relazione tra i genitori. «E' stato un lampo, - ha detto l’anziana - non abbiamo potuto fare niente». Il 49enne, con precedenti per lesioni e maltrattamenti in famiglia, motivo per cui aveva perso la patria potestà, è in carcere con l’accusa di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, e nelle prossime ore sarà sottoposto ad interrogatorio di garanzia dal gip. Nell’abitazione è stato rinvenuto e sequestrato il coltello utilizzato per il ferimento del 14enne. Il movente, a quanto si è appreso, sarebbe da ricondurre ai ripetuti litigi intercorsi con la ex compagna, già convivente e madre naturale dei due minori, dovuti alla recente separazione. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Filomena Di Tursi.

Alcuni abitanti del rione Paolo VI, dove si è consumato il dramma, hanno organizzato per questa sera un momento di preghiera all’ingresso della scuola Falcone e una fiaccolata che si concluderà con l’arrivo alla chiesa Corpus Domini. 

-----

LA CRONACA DI IERI - Tragedia a Taranto dove un uomo, dopo una lite al telefono con la moglie ha lanciato dal balcone la figlia di sei anni che ora è in fin di vita e ha accoltellato il figlio più grande, di circa 14 anni. Teatro del grave episodio, una palazzina in via XXV aprile, al quartiere Paolo VI. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo - un 49enne, tarantino, con precedenti per di lesioni e maltrattamenti in famiglia - si sarebbe presentato in tarda mattinata nell'abitazione della moglie (con la quale non viveva già da qualche tempo) anche se in quel momento la donna era assente. Qui avrebbe avuto un diverbio con il figlio 14enne che sarebbe stato ferito con un coltello al collo. Al ragazzo, accompagnato al pronto soccorso del Moscati da uno zio, sarebbero state riscontrate ferite guaribili in quindici giorni.

Tuttavia, l'uomo è tornato dopo ora di pranzo quando erano presenti in casa la mamma dell’uomo e il cognato. Improvvisamente l'uomo ha prelevato dal divano la figlia di sei anni, scaraventandola in strada dal balcone dell’abitazione, da un'altezza di circa 12 metri. I Carabinieri, giunti sul posto allertati da alcuni vicini, hanno immediatamente soccorso la bambina richiedendo l’ausilio del 118 e successivamente hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento dove l'uomo si era barricato. Dopo aver sfondato la porta, i militari si sono ritrovati di fronte l'uomo che ha reagito e sono riusciti a bloccarlo mediante l’uso dello spray al peperoncino.

Immobilizzato, è stato dapprima fatto salire a bordo di un’auto di servizio tra centinaia di residenti inferociti che tentavano di linciarlo ed è stato rapidamente trasportato in caserma per condurre gli accertamenti mentre parallelamente, presso l’abitazione, sono stati avviati i rilievi ed i sopralluoghi che hanno consentito di rinvenire, repertare e sequestrare il coltello utilizzato per il ferimento del minore. La bambina di sei anni è stata sottoposta a un intervento chirurgico ed è ricoverata in Rianimazione: le sue condizioni sono disperate.

Il movente sarebbe da ricondurre a reiterati litigi intercorsi con la ex compagna, già convivente e madre naturale dei due minori, dovuti alla recente separazione tra i due. L'uomo è stato trasferito in carcere e deve rispondere di tentato omicidio nonchè resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal sostituto procuratore, Di Tursi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie