Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:59

NEWS DALLA SEZIONE

La nomina
Apulia film commission, l'architetta Dellomonaco è la nuova presidente

Apulia film commission, l'architetta Dellomonaco è la nuova presidente

 
Il vicepremier
Migranti, Salvini annuncia chisura del Cara di Borgo Mezzanone

Migranti, vicepremier: chiuderà Cara Borgo Mezzanone a Foggia

 
Il leader della lega in città

Salvini a Bari, in visita alla villa sequestrata alla mafia La diretta

 
A Gallipoli
Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

 
L'analisi
Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
Le dichiarazioni
Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

 
In via Milizia
Scritte su sede Movimente 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

Scritte su sede Movimento 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

 
L'emergenza
Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

 
L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Accoltellato un libico
Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

nucleare

La Basilicata ripete
«No al deposito scorie»

scorie nucleari

POTENZA - Ribadire «la netta contrarietà all’individuazione sull'intero territorio regionale del Deposito nazionale di smaltimento delle scorie nucleari, già espressa con le osservazione inviate lo scorso settembre nell’ambito della Vas (Valutazione ambientale strategica) per il Programma nazionale per la gestione dei rifiuti radioattivi e del combustibile esaurito».
Questo - secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della Giunta lucana - il contenuto del documento che «nei prossimi giorni verrà inviato al Mise dall’Assessorato all’Ambiente della Regione Basilicata per richiamare il Ministero, anche alla luce dell’ordinarietà dei poteri attualmente in capo al Governo, al rispetto dell’iter procedurale più corretto, che prevede prima la chiusura del Programma nazionale, per poi passare alla definizione della 'Carta nazionale aree potenzialmente idonee'».

Il documento, condiviso nel corso dell’incontro convocato dall’assessore Francesco Pietrantuono con i rappresentanti di Anci, associazioni ambientaliste, sindacati, ordini professionali, associazioni agricoltori, «mira a tenere alta l'attenzione sul tema del deposito unico di scorie nucleari e vuole evidenziare come l’accoglimento da parte dell’Ispra (che definirà i criteri per l’individuazione del sito) delle osservazioni fatte dalla Regione Basilicata nell’ambito della Vas vada nella direzione dell’esclusione della Basilicata dalle aree potenzialmente idonee».

«Rispetto all’accelerazione del Governo sulla carta nazionale, va ricordato - ha sottolineato Pietrantuono - che l'iter procedurale non può prescindere dalla conclusione della fase sul programma nazionale. E rispetto a tale programma, ad oggi, ci sono solo le osservazioni della Commissione di valutazione ambientale, che tra l’altro solleva una serie rilievi di cui tener conto. Solo successivamente si potrà aprire la discussione sulla Carta. La vicenda di Scanzano - ha aggiunto - assieme ad una serie di osservazioni di carattere tecnico-scientifico legate a ragioni ambientali motivano l'inidoneità della nostra Regione ad accogliere un sito di rifiuti radioattivi. Il percorso nucleare non è più compatibile con la Basilicata e non rientra nella visione di sviluppo strategico da noi perseguita. Proprio in tale ottica, infatti, non ci siamo candidati ad un bando Enea per un centro di ricerca sulla fusione nucleare per la produzione di energia elettrica, a dimostrazione che le nostre scelte, anche nel campo dell’innovazione e della ricerca, sono lontane da tale ambito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400