Domenica 09 Agosto 2020 | 18:31

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Tragedia sfiorata
Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

 
CAPITANATA
San Severo, come combattere la leucemia ora c’è anche un video-gioco

San Severo ecco il videogioco per combattere la leucemia

 
MALTEMPO
Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi

Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi: pomodori compromessi, agricoltori stremati

 
a tratturo camporeale
Simulano incidente e rapinano benzinaio dell'incasso di giornata: indagini nel Foggiano

Simulano incidente e rapinano benzinaio dell'incasso di giornata: indagini nel Foggiano

 
il bollettino
Lesina, auto con 4 persone a bordo si ribalta all'alba: feriti

Lesina, auto con 4 persone a bordo si ribalta all'alba: feriti

 
nel foggiano
Cagnano Varano, spaccia cocaina dal garage di casa: arrestato 42enne

Cagnano Varano, spaccia cocaina dal garage di casa: arrestato 42enne

 
la denuncia
Sa Severo, abbattuti 5 ettari di tendoni di uva: «Atto criminale»

Sa Severo, abbattuti 5 ettari di tendoni di uva: «Atto criminale»

 
OCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
viabilità
Tir in fiamme sulla A14: lunghe code tra Foggia e San Severo

Tir in fiamme sulla A14: lunghe code tra Foggia e San Severo

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
FoggiaSanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

Il ricordo

Due anni da strage S.Marco in Lamis, vedova Luciani: «Non bisogna avere paura»

Il 9 agosto 2017 i fratelli Luigi e Aurelio Luciani morirono da innocenti in un agguato al boss Romito

Due anni da strage S.Marco in Lamis, vedova Luciani: «Non bisogna avere paura»

«Non bisogna più aver paura. Io non smetterò mai di ricordare che qui a terra la mattina del 9 agosto 2017 invece di Luigi e Aurelio poteva esserci chiunque. Finché continuiamo a nasconderci, a far finta di niente, ognuno di noi è potenzialmente in pericolo. Ormai è chiaro: la mafia non guarda in faccia a nessuno». Così Arcangela Luciani, vedova di Luigi, fratello di Aurelio - entrambi assassinati a S.Marco in Lamis - li ricorda vittime innocenti della criminalità mafiosa, uccisi quel giorno assieme al boss Mario Luciano Romito e al cognato Matteo De Palma, vero obiettivo dei sicari. Il secondo anniversario è stato commemorato alla stele nella vecchia stazione, dove è avvenuta la strage. «Vorrei urlare ridatemi mio marito - ha aggiunto -. In questi due anni ho sentito dire più volte: lo Stato c'è. Ma vorremmo sentire dire: lo Stato ci sarà sempre». Poi ha chiesto scusa, alle forze di polizia, «da parte di tutti i cittadini che non riescono a trovare ancora il coraggio di denunciare».

«Luigi e Aurelio ci incoraggiano a continuare. La loro memoria non va ingabbiata nel passato. La nostra deve essere una memoria viva che deve tradursi tutti i giorni in responsabilità e impegno, non solo il 9 agosto. Questa stele e i nomi incisi dobbiamo inciderli nella nostra coscienza». Così don Luigi Ciotti, presidente di Libera, a San Marco in Lamis per il secondo anniversario del quadruplice omicidio in cui vennero uccisi anche i due fratelli Luigi e Aurelio Luciani, nell’agguato al boss di Manfredonia Mario Luciano Romito e al cognato Matteo De Palma.
«Questo - prosegue Don Ciotti - deve diventare un luogo della speranza. Qui la morte e la vita si sono incontrati. Ma quando ci allontaniamo da qui dobbiamo urlare, far conoscere alla gente quanto accaduto in questa terra. Bisogna smuovere le coscienze. L'80% dei familiari delle vittime di mafia in Italia non conosce la verità. Lo Stato oggi qui c'è ma solo da una parte. Non c'e nel dare lavoro ai giovani, nei servizi e nelle politiche sociali. Due milioni e trecentomila giovani in Italia sono senza lavoro: una società che non scommette sui giovani non scommette su se stessa», conclude Don Ciotti.

«Due anni fa in casa nostra regnava la gioia. Io e mio marito facevamo sogni. Ora quei sogni, tutti quei progetti sono stata costretta a metterli in un cassetto». Nel secondo anniversario della strage di San Marco in Lamis, dopo la vedova di Luigi Luciani si esprime anche la vedova del fratello Aurelio, Marianna, affidando a una lettera il ricordo del marito. «Non voglio abbassare la testa - scrive -. Questa terra meravigliosa è nostra e non dei criminali. Mio marito continua a vivere nei piccoli gesti dei miei figli: Antonio fa il presepe così come lo faceva il padre, Michele gli somiglia in ogni suo gesto ed infine Angela, la meno fortunata - conclude - perché non lo ha mai conosciuto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie