Lunedì 14 Ottobre 2019 | 10:19

NEWS DALLA SEZIONE

nel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
L'emergenza
Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

Cerignola, rischio caos rifiuti: «Rescisso il contratto, serve nuovo gestore»

 
baby gang
Foggia, ragazzini aggrediscono passanti con calci e pugni

Foggia, ragazzini aggrediscono passanti con calci e pugni

 
L'analisi
Orta Nova: «Se la famiglia di oggi fa più morti della mafia»

Orta Nova: «Se la famiglia di oggi fa più morti della mafia»

 
Il caso
Assenteismo a Foggia, 10 dipendenti a processo: l’indagine al Consorzio di bonifica

Assenteismo a Foggia, 10 dipendenti a processo: l’indagine al Consorzio di bonifica

 
la scoperta
Comune Cerignola sciolto per mafia, bossoli vicino a sede locale Pd

Comune Cerignola sciolto per mafia, bossoli vicino a sede locale Pd.
La solidarietà di Zingaretti

 
nel foggiano
Monte S.Angelo, polizia pizzica ricercato clan Li Bergolis: ora è in sorveglianza speciale

Monte S.Angelo, polizia pizzica ricercato clan Li Bergolis: ora è in sorveglianza speciale

 
Tragedia nel foggiano
Orta Nova, uccide moglie e figlie a colpi di pistola e si toglie la vita

Orta Nova: uccide moglie e 2 figlie a colpi di pistola, avvisa i cc e si toglie la vita

 
Il giallo
Vieste, cani uccisi con esche avvelenate: scattano i controlli della Forestale

Vieste, cani uccisi con esche avvelenate: scattano i controlli della Forestale

 
È in coma
Foggia, bimba di un anno ingerisce droga: ricoverata, è gravissima

Foggia, bimba di un anno ingerisce droga: ricoverata, è gravissima

 

Il Biancorosso

Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariraccolta fondi
Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

 
Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Nel Foggiano

Mafia, Tar conferma scioglimento comune Mattinata

Respinto il ricorso proposto dagli ex amministratori

Mafia, Tar conferma scioglimento comune Mattinata

Nessuna illegittimità nel provvedimento con il quale nel marzo dello scorso anno fu disposto lo scioglimento del Consiglio comunale di Mattinata (Foggia) per ritenute esistenti infiltrazioni della criminalità organizzata. L’ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha respinto un ricorso proposto dagli ex amministratori, con in testa l’ex sindaco Michele Prencipe.
Con i loro rilievi, gli ex amministratori miravano ad affermare - ne dà conto il Tar in sentenza - «che l’organo politico da una parte ha agito molto, e bene, per fronteggiare i più gravi problemi che da anni affliggono l’Ente ed il relativo territorio, d’altra parte che esso organo politico non poteva essere al corrente della contiguità alle locali cosche criminali di alcune imprese affidatarie di servizi o lavori, in quanto non ancora colpite da interdittive antimafia, né poteva impedire attività commerciali a soggetti incensurati, solo perché imparentati con esponenti della criminalità organizzata o pregiudicati».

I giudici amministrativi, però, innanzitutto hanno osservato che i rilievi posti «sono formulati parcellizzando la visione di insieme che, viceversa, sottende al giudizio di permeabilità delle istituzioni al condizionamento mafioso, con la conseguenza che l’apprezzamento giudiziale delle acquisizioni prefettizie e della commissione d’indagine non può essere effettuata mediante estrapolazione di singoli fatti ed episodi, al fine di contestare l’esistenza di taluni di essi ovvero di sminuire il rilievo di altri in sede di verifica del giudizio conclusivo sull'operato consiliare». E comunque «per quanto suggestivi, i rilievi di parte ricorrente non sono idonei a spiegare alcune significative anomalìe rilevate dalla Commissione prefettizia, indicative di possibile condizionamento da parte di una criminalità organizzata di stampo mafioso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie