Lunedì 19 Agosto 2019 | 03:19

NEWS DALLA SEZIONE

La polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
Bottino 10mila euro
Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

Cerignola, in 5 assaltano market: via con il denaro della cassaforte

 
I controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
Il caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 
L'operazione della polizia
Caporalato a San Severo, sequestrati 3 mezzi per trasporto braccianti

Caporalato a San Severo, sequestrati 3 mezzi per trasporto braccianti

 
I fedeli infedeli
Cerignola, rubano nell'area di servizio del Santuario di San Pio: fermati 5 pellegrini

Cerignola, rubano nell'area di servizio del Santuario di San Pio: fermati 5 pellegrini

 
Il caso
Apricena, scarcerato sindaco leghista Potenza: “Non ci sono indizi di colpevolezza"

Apricena, scarcerato sindaco Potenza: “Nessun indizio di colpevolezza"

 
La festa patronale
Foggia, l'arcivescovo Pelvi: «Lavorare uniti per il bene comune»

Foggia, l'arcivescovo Pelvi: «Lavorare uniti per il bene comune»

 
Sul Gargano
Foresta Umbra, si perdono mentre cercano un lago inesistente: ritrovati 4 ragazzi

Foresta Umbra, si perdono mentre cercano un lago inesistente: ritrovati in 4

 
La firma
Conte a Foggia: dal governo 280 milioni per rilanciare il territorio

Conte a Foggia per la firma del Cis: accolto dall'abbraccio della folla

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

A Mattinata

Da pascolo a parcheggio: revocato l'appalto per la gestione

Informativa interdittiva antimafia del prefetto di Foggia per il suolo in località Agnuli

Tar: ministero dia atti dello scioglimento di Mattinata

Il Comune di Mattinata

Il prefetto di Foggia Massimo Mariani ha adottato due informazioni interdittive antimafia relative a soggetti operanti a Mattinata, Comune sciolto per condizionamenti da parte della criminalità organizzata a marzo scorso. La prima interdittiva antimafia riguarda l’affidamento in concessione per l’anno 2018 delle aree per da destinare a parcheggio pubblico in località «Agnuli» con conseguente revoca dell’aggiudicazione in favore della ditta vincitrice; la seconda interdittiva riguarda una autorizzazione ad immettere animali al pascolo sui terreni di proprietà comunale.
Lo scorso 21 maggio scorso il Comune di Mattinata ha avviato le procedure di affidamento in concessione del parcheggio pubblico nell’area del porto di Mattinata, approvando l’avviso pubblico. Il successivo primo giugno è stata effettuata sulla banca dati nazionale antimafia la richiesta per l’acquisizione delle informazioni ai sensi del codice antimafia. Con determinazione comunale del 12 giugno si è dato atto dell’esito della procedura di gara disponendo l’aggiudicazione provvisoria, fatte salve le ulteriori verifiche di legge, in favore dell’unica ditta partecipante alla gara. Con la medesima determinazione si è anche dato dato atto che l’accertamento da parte della prefettura di elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa avrebbe comportato la decadenza dei benefici del provvedimento stesso. Nella stessa scrittura privata si è infatti previsto che l’accertamento da parte della prefettura di elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa, avrebbe comportato la decadenza del contratto. E nei giorni scorsi la prefettura ha appunto adottato la cosiddetta «informazione antimafia interdittiva»; di conseguenza il Comune di Mattinata, in esecuzione di obblighi normativamente sanciti che prevedono la revoca immediata delle concessioni in presenza di informazioni pregiudizievoli in Banca dati antimafia, ha revocato l’affidamento in concessione del parcheggio in località Agnuli, dichiarando la decadenza del contratto sottoscritto con la ditta appaltatrice, la quale resta obbligata al versamento in favore del Comune di Mattinata dell’importo dovuto per lo svolgimento del servizio fino alla data della risoluzione.
Analoga situazione è quella relativa a un provvedimento comunale con il quale è stato disposto di concedere ad una ditta individuale l’autorizzazione ad immettere animali al pascolo sui terreni di proprietà del Comune di Mattinata, autorizzazione rilasciata ai soli fini di consentire l’accesso ai contributi, fatto salvo il potere di revoca qualora venisse accertata la «sussistenza di problematiche relative alla certificazione antimafia». Cosa che anche in questo caso è avvenuta con l’informazione antimafia interdittiva espletata dalla prefettura presso la Banca dati nazionale antimafia («bdna»), con esito positivo. Il Comune di conseguenza ha revocato il provvedimento del 24 maggio 2018, con il quale è stato disposto di concedere l’autorizzazione ad immettere animali al pascolo sui terreni di proprietà comunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie