Lunedì 30 Marzo 2020 | 19:09

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl virus
Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

 
PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
TarantoControlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Bariemergenza coronavirus
Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

Bari, Emiliano invita enti e agenzie regionali a liquidare parcelle avvocati

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

Nel Salone Health Beauty prodotti e consigli per godere una vita più piacevole e lunga

Anche in Fiera bellezza fa rima con ottima salute

Più facile la ripresa dopo le vacanze prendendosi più cura di sé

Anche in Fiera bellezza fa rima con ottima salute
Francesca Ambruosi
L’inizio della Fiera del Levante per molti coincide con la ripresa delle attività lavorative. Quest’anno l’ottantesima campionaria barese che si sta svolgendo in questi giorni sta dando molti consigli su come conquistare, mantenere e preservare bellezza, salute e benessere. In particolare come ridare vita alla pelle ed ai capelli danneggiati dal sole sia al mare che in montagna. E come raggiungere l’equilibrio tra bellezza e salute anche grazie al movimento ed alla saggia alimentazione.
Con la recente estate e le sue relative ferie in molti hanno avuto modo di ricaricare le batterie. Tra luglio e agosto con molto mare, camminate a passo veloce, lunghissime passeggiate con le gambe nell’acqua salata, o ancora mangiando tanto pesce e verdure e soprattutto facendo il pieno di iodio e vitamina D, che per il corpo umano è fondamentale.
Quando si ritorna ai propri impegni quotidiani, ciascuno fa buoni propositi per non disperdere in pochi giorni il benessere acquistato in vacanza. Per conservare la tintarella o per riparare grazie a provvidenziali creme i danni provocati alla pelle ed ai capelli dal troppo sole.
Per esempio è importante cercare di continuare a camminare o ancora si può scoprire o riscoprire un vecchi volume ma sempre attuale dal titolo «I cinque tibetani» di Peter Kelder. Il libro spiega cinque esercizi alla portata di tutti che, se fatti regolarmente, assicurano equilibrio fisico e psicologico.
Secondo molti neurologi, il più potente antidepressivo che esiste in natura è proprio il camminare. Quindi uno dei consigli che si può dare a tutti coloro che devono riprendere con i ritmi della vita quotidiana, è di trovare il modo di inserire questa sana abitudine anche nelle intense giornate lavorative e domestiche. Può non sembrare di facile attuazione ma è sicuramente un grande beneficio di cui non si dovrebbe mai rinunciare, oltre che alla regolare attività fisica in palestra o piscina.
Quando si rientra nella vita di tutti i giorni, la prima mossa che si sente di fare è quella di ristabilire un equilibrio alimentare che spesso durante l’estate è stato più «distratto», da granite al caffè, con panna, fritture di pesce, primi succulenti e gelati a go-go.
Una soluzione ottimale potrebbe essere una dieta detox. Depurando l’organismo sicuramente ci si sentirà meglio e si affronteranno con maggiore energia il ritorno a lavoro, allo studio e a tutte le altre attività.
Secondo numerosi studi scientifici, per evitare di intristirsi bisogna ridere almeno un quarto d’ora al giorno. La risata abbassa la frequenza cardiaca e stimola la produzione di endorfine, che proteggono il sistema cardiovascolare e che faranno sentire felici.
È difficile riabituarsi ai ritmi di lavoro. Per evitare di farsi prendere subito dal grigiore e dallo stress, si può cominciare a programmare qualche weekend fuoriporta o qualche piccola gita per rimanere ancora un po’ con la testa in libertà.
Una volta rientrati è poi fondamentale riprendere tutte le consuete attività con gradualità: porsi piccoli obiettivi, non farsi prendere la mano dalla mole di lavoro, concedersi le necessarie ore di riposo notturno e solamente in un secondo tempo quando ormai si è conclusa la fase di «acclimatamento» dedicare attenzione ed energie a progetti più impegnativi.
Mare, musica, cocktail e infradito un giorno. Computer e scrivania il giorno dopo. Una storia triste che culmina con una sensazione di irritazione e sbattimento che non si riesce a far passare. Ci si sente così? Si deve cercare di provare a vedere come riprendere a lavorare senza subire troppe ansie da rientro. Sarà opportuno prendersi uno o due giorni per riacclimatarsi anche ai ritmi del sonno. Portare abiti comodi e scarpette e dopo il lavoro andare a fare una bella passeggiata prima di tornare a casa. Condividere uno spuntino coi colleghi ed essere gioviali con loro. Al tempo stesso godere delle esperienze che si ha vissuto e sentirsi grato per aver avuto l’opportunità meravigliosa di poterle trascorrerle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie