Giovedì 29 Settembre 2022 | 23:05

In Puglia e Basilicata

Protesta delle autorità locali

«Napoli-Bari», Delrio a Foggia
inaugura prima tratta ferroviaria

del rio sulla tratta ferroviaria

Ministro a Foggia inaugura tratta ferroviaria Cervaro-Bovino. Le istituzioni daune disertano la cerimonia

28 Giugno 2017

FOGGIA -  «La Napoli Bari è un grande progetto, ed è un progetto che si inserisce in una prospettiva che con Ferrovie dello Stato e Rfi abbiamo voluto mettere in piedi, cioè un potenziamento dell’alta velocità al Sud». Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Del Rio, che è a Foggia per inaugurare l’attivazione della tratta Cervaro Bovino della stessa linea. «Il Sud - ha aggiunto Delrio - ha bisogno di connessioni più rapide e, nel frattempo che si sta costruendo la linea, abbiamo messo tutti i finanziamenti necessari. Ne verranno altri mano a mano che la progettazione sarà pronta».

Il nuovo tracciato ferroviario tra Cervaro e Bovino è stato realizzato nel territorio pugliese, parte in variante e parte in affiancamento alla linea esistente completamente rinnovata, sotto la direzione lavori di Italferr, la società di ingegneria del Gruppo FS Italiane. Per consentire l’innalzamento della velocità di percorrenza dei treni da 150 km/h fino a 200 km/h è stato implementato un nuovo apparato tecnologico per il distanziamento treni (ACC-M)* che governerà l’intera tratta dal Posto centrale di Napoli. L’incremento della velocità fino a 200 km/h sarà raggiunto a settembre 2017 con corse prova propedeutiche. Potenziato anche il sistema di alimentazione elettrica dei treni. Durante la realizzazione del raddoppio ferroviario sono stati eliminati tutti i passaggi a livello.

L’attivazione dei primi 23 km di raddoppio offre un servizio di trasporto più affidabile in termini di sicurezza, regolarità e puntualità e una maggiore capacità di traffico sia per i treni passeggeri che per i merci.

L’entrata in esercizio del nuovo tratto di linea Cervaro – Bovino rientra tra gli interventi per l’attivazione dell’itinerario che collegherà il Capoluogo campano con la Puglia, nell’ambito del Corridoio europeo TEN-T Scandinavo – Mediterraneo. L’investimento economico complessivo è di circa 270 milioni di euro.

Entro il 2019 saranno bandite le gare per tutte i tratti di linea della Napoli – Bari mentre il completamento degli interventi è previsto nel 2026, quando sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e fino a Roma in 3 ore. Già prima di tale data sono comunque previste progressive riduzioni dei tempi di viaggio, grazie all’apertura per fasi dei nuovi tratti di linea.

Con l’attivazione di oggi si realizza un altro step del cronoprogramma previsto dal Commissario di Governo, Maurizio Gentile, per l’itinerario Napoli - Bari. A marzo di quest’anno sono stati aggiudicati i primi due lotti della Napoli - Bari (Napoli-Cancello e Cancello – Frasso Telesino) per un valore di oltre 700 milioni di euro, i cui lavori saranno completati nel 2022.

LA PROTESTA DELLE ISTITUZIONI LOCALI - Le autorità locali, come anticipato, hanno disertato l'incontro con il ministro in aperta polemica con il governo sul tema dei trasporti. Il sindaco di Foggia, Franco Landella, in rappresentanza del partenariato istituzionale, economico e sociale di Capitanata, ha consegnato questa mattina al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, un documento condiviso con il quale si rinnova la richiesta dell’apertura immediata di un 'tavolo ministerialè di confronto sulla 'vertenza trasportì, comunicando che sino alla convocazione proseguirà la mobilitazione del territorio.

La consegna del documento è avvenuta prima dell’inaugurazione, da parte del ministro, del tratto ferroviario Cervaro-Bovino. «In segno di protesta nei confronti della mancata risposta da parte del ministro Delrio alla richiesta di incontro formulata all’esito del vertice tenutosi a Palazzo di città nelle scorse settimane - sottolinea in una nota il sindaco di Foggia - oggi i rappresentanti delle istituzioni e delle forze economiche e sociali del territorio hanno disertato la cerimonia di inaugurazione del tratto Cervaro-Bovino del raddoppio ferroviario lungo la direttrice inserita nel Corridoio ferroviario europeo Tent Scandinavia-Mediterraneo, che collega il Nord Europa con Germania e Sud Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725