Venerdì 30 Luglio 2021 | 04:08

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al virus
Vaccini in Puglia, sono 4.629.131 le dosi somministrate

Vaccini in Puglia, sono 4.629.131 le dosi somministrate

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 5.696 nuovi casi e 15 morti. Mattarella: «Vaccino? Un dovere. Libertà limitata dal virus, non da Green Pass»

Covid in Italia, 5.696 nuovi casi e 15 morti. Mattarella: «Vaccino? Un dovere. Libertà limitata dal virus, non da Green Pass»

 
L'atterraggio
Covid, sono tornati in Italia gli studenti pugliesi bloccati a Dubai

Covid, sono tornati in Italia gli studenti pugliesi bloccati a Dubai

 
l'appello
Bari, Decaro: «Anche mia figlia 12enne Chiara stamattina si è vaccinata

Bari, Decaro: «Anche mia figlia 12enne Chiara stamattina si è vaccinata»

 
La dichiarazione
Bari, Lopalco: «Circa 30% di copertura vaccinale per adolescenti tra 12 e 18 anni»

Bari, Lopalco: «Circa 30% di copertura vaccinale per adolescenti tra 12 e 18 anni»

 
Il virus
Covid, in Puglia aumentano di nuovo i ricoveri: altri tre finiscono in Intensiva

Covid, in Puglia aumentano di nuovo i ricoveri: altri due finiscono in Intensiva

 
Lotta al virus
Campagna vaccinale in Puglia, 4.562.067 le dosi somministrate

Campagna vaccinale in Puglia, 4.562.067 le dosi somministrate

 
Il bollettino
Basilicata, Covid: 29 positivi su 806 tamponi esaminati

Basilicata, Covid: 29 positivi su 806 tamponi esaminati

 
Bollettino regionale
Puglia, ultimi dati relativi ai contagi

Covid, in Puglia  132 positivi e un decesso

 
Dati aggiornati
Puglia, contagi Covid: 56 casi e tre decessi

Puglia, contagi Covid: 56 casi e tre decessi

 
l'emergenza
Covid, Renzi: serve commissione inchiesta su centrale acquisti

Covid, Renzi: serve commissione inchiesta su centrale acquisti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraL'allarme
Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

 
FoggiaL'Irccs di San Giovanni Rotondo
Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

 
BrindisiTokyo 2020
Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

 
Batviolenza domestica
Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

 
TarantoSicurezza
Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

 
Potenzal'emergenza
Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

 
BariFiamme altissime
Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione

Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione - LE FOTO

 
LecceSerie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 

i più letti

Il caso

Puglia, allarme varianti: «Si lavora sui sequenziamenti»

Fino ad ora in Puglia sono stati sequenziati quasi 1500 ceppi

Coronavirus

Bari - La nuova emergenza si chiama varianti. Prima la inglese, poi a seguire la sudafricana, la brasiliana, infine la indiana, che tanto preoccupa gli esperti. Il virus cambia e per anticiparlo bisogna correre. Con la conseguenza che l'attività di sequenziamento del genoma ora diventa determinante.

Fino ad ora in Puglia sono stati sequenziati quasi 1500 ceppi, e sono state identificate tutte le varianti, tranne la sudafricana.
“Sequenziare” significa analizzare un campione per rilevare le caratteristiche del materiale genetico del virus, informazioni che mostrano come riesce a entrare nell’organismo e sfruttare le cellule per replicarsi. Capire, quindi, come si sta adattando all’ambiente che lo ospita.

Un’attività delicata e complessa, per la quale era più volte stato annunciato, sia a livello nazionale che regionale, un piano organizzativo che però non ha mai visto la luce. Il monitoraggio delle varianti è affidato all’Istituto superiore di sanità.

In Puglia sono soltanto due i laboratori che fanno questo genere di analisi: quello istituito presso il Policlinico di Bari e l’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata. In questo momento, con i contagi al minimo, l’attività di sequenziamento si svolge soprattutto sui tamponi con un’alta carica virale: laddove il virus è più debole, invece, è più difficile estrarre materiale genetico da esaminare. Difficile ma non impossibile. La Regione, a partire da fine maggio, ha dato indicazione di sequenziare circa 240 ceppi al mese.

E i costi? «Dipende da come si approccia il problema e dalle piattaforme utilizzate - spiega la professoressa Maria Chironna, docente di igiene all’Università di Bari, responsabile del laboratorio di epidemiologia molecolare al Policlinico -. Se si sequenziano più campioni insieme i costi scendono, da poco meno di un centinaio di euro, con alcuni sistemi, a qualche centinaio di euro, se si sequenzia un singolo campione. Si tratta sicuramente di una attività “costosa” ma di grande rilevanza nella sanità pubblica. Servono perciò investimenti in questa attività, che non vuol dire solo macchine e reagenti, ma anche competenze tecniche e bioinformatiche. In altri paesi hanno fatto grossi investimenti in queste attività. Nel nostro Paese non c’è ancora una adeguata cultura per gli investimenti in tecnologie e in competenze che sono di notevole supporto alla sanità pubblica. Si spera in un cambio di passo, per non rimanere fanalino di coda dell’Europa in quest’attività. Non si può chiedere di fare tutto “isorisorse”». Il Policlinico ha finanziato l'attività di sequenziamento, ma dal Ministero ancora nessun ulteriore supporto di tipo economico.

Oltre ai costi, un altro fattore non di secondaria importanza è quello del tempo. Potrebbero servire anche solo pochi giorni fino ad arrivare a qualche settimana. Proprio per ridurre i costi, prima di procedere all’analisi si attende di avere un determinato numero di tamponi. In casi eccezionali, se l’accertamento della variante dovesse avere una particolare rilevanza, si arriva a poco più di un paio di giorni.

Proprio nei giorni scorsi alla Regione si è tenuta una riunione, in cui si è parlato anche dei criteri con cui effettuare il sequenziamento, che probabilmente saranno contenuti in una prossima circolare. Meno analisi legate agli eventuali cluster - dall’esito probabilmente scontato - per concentrarsi invece altre su altre situazioni “esterne”, al fine di un miglior monitoraggio per il contrasto dell’infezione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie