Martedì 26 Gennaio 2021 | 13:36

NEWS DALLA SEZIONE

Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

 
I dati
Coronavirus in Puglia, Agenas: «Occupato il 37% dei posti in terapia intensiva»

Covid 19 in Puglia, Agenas: «Occupato il 37% dei posti in terapia intensiva»

 
L'emergenza
Coronavirus, mancano bagni e studi medici: ritarda l’ospedale in Fiera a Bari

Coronavirus, mancano bagni e studi medici: ritarda l’ospedale in Fiera a Bari

 
prevenzione
Foggia, emergenza Covid: oltre 3mila operatori sanitari vaccinati, 176 hanno ricevuto «richiamo»

Foggia, emergenza Covid: oltre 3mila operatori sanitari vaccinati, 176 hanno ricevuto «richiamo»

 
Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
L'emergenza
Puglia, vaccini anti Covid: utilizzato 80% dosi a disposizione. Attese domani 27mila fiale Pfizer, poi quelle Moderna

Puglia, vaccini Covid: utilizzato 80% dosi disponibili. Attese domani 27mila fiale Pfizer, poi quelle Moderna

 
Emergenza contagi
Carpino, focolaio Covid in centro psichiatrico con 6 positivi: 4 operatori e due pazienti

Carpino, focolaio Covid in centro psichiatrico con 6 positivi: 4 operatori e due pazienti

 
Emergenza contagi
Foggia, focolaio Covid in casa di risposo con 18 positivi: 14 pazienti e 4 operatori

Foggia, focolaio Covid in casa di riposo con 18 positivi: 14 pazienti e 4 operatori

 
dati regionali
Covid in Puglia, meno di mille nuovi casi (954) ma in calo i test effettuati (11%): registrati altri 14 decessi

Covid in Puglia, altri 14 decessi e 954 nuovi casi ma con meno test effettuati (11%): 3mila morti dall'indizio pandemia. Due focolai nel Foggiano: 24 positivi

 
contagi coronavirus
Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

Emergenza Covid, 12 positivi su 3.533 test compiuti in scuole del Barese

 
la denuncia
Covid, test rapidi in farmacia: «In Puglia ancora zero»

Covid, test rapidi in farmacia: «In Puglia ancora zero»

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariRegione
La crisi congela l’assessorato ai 5S in Puglia

La crisi congela l’assessorato ai 5S in Puglia

 
FoggiaIl furto
Foggia, baby ladri nella scuola Catalano-Moscati: carabinieri arrestano un minorenne

Foggia, baby ladri nella scuola Catalano-Moscati: carabinieri arrestano un minorenne

 
PotenzaIl caso
Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

 
BrindisiAgroalimentare
Carciofo brindisino, allarme Coldiretti: «Prezzi in crollo verticale»

Carciofo brindisino, allarme Coldiretti: «Prezzi in crollo verticale»

 
TarantoLa bomba
Esplosione distrugge bar a Taranto, indaga la polizia

Esplosione distrugge bar a Taranto, indaga la polizia

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

la denuncia

Covid, test rapidi negli studi medici di base: kit non ancora distribuiti dalle Asl

Fimmg: partiremo a macchia di leopardo. «Antigenici essenziali»

Covid, test rapidi negli studi medici di base: kit non ancora distribuiti dalle Asl

BARI - La situazione in Puglia sta migliorando, diminuisce l'ospedalizzazione e i posti letto di terapia intensiva si stanno svuotando? «Se è così perché stiamo spendendo 10 milioni di euro per allestire i posti letto di terapia intensiva che saranno pronti tra 45 giorni nella Fiera del Levante?» chiede, provocatoriamente, Ignazio Zullo, capogruppo di FdI alla Regione. Perché, a fronte di un lieve miglioramento dei dati di contagio in Puglia, quello che ancora non si comprende è la gestione del tracciamento preventivo e l’assistenza territoriale, utile a non congestionare gli ospedali.

A due settimane dalla firma dell’accordo tra Regione Puglia e medici di famiglia e pediatri di libera scelta per effettuare i tamponi rapidi, infatti, il servizio non è ancora partito.

«Le procedure stanno andando avanti, probabilmente alla fine della prossima settimana - spiega il segretario regionale della Fimmg, Donato Monopoli - potremo iniziare con l’esecuzione dei test, ma a macchia di leopardo».

Al momento i kit non sono stati ancora consegnati dalle Asl ai medici, la Regione attende di conoscere l’elenco delle strutture in cui verranno eseguiti i tamponi dai medici e pediatri. Secondo l’accordo, i medici di medicina generale e i pediatri pugliesi potranno effettuare, nei propri studi o in strutture individuate dalle Asl, i test rapidi ai contatti stretti asintomatici al termine della quarantena di 10 giorni; potranno prendere in carico il paziente con sintomi Covid e prenotare il tampone molecolare; e potranno disporre l’isolamento fiduciario ad esito positivo del tampone, stabilendo la data di inizio e fine della quarantena.

«È essenziale fare tamponi rapidi antigenici a tappeto e va elogiato e supportato ogni operatore sanitario che si rende disponibile a farli, non certo ostacolarli. Per questo - incalza Zullo - sarebbe opportuno mettere a disposizione di tutti i medici, odontoiatri, farmacisti, biologi ed altri professionisti della sanità la piattaforma di inserimento dei dati. Perché limitare solo ai medici di medicina generale e alle farmacie convenzionate? Perché in una parafarmacia il farmacista deve essere declassato rispetto al farmacista di una farmacia? Perché un medico competente non deve poterlo fare riguardo ai lavoratori che ha in sorveglianza sanitaria? Perché un medico in pensione non deve poterlo fare? Che diritto di privativa c’è per alcuni professionisti se siamo in guerra? Forse, l’assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco, non ha capito che serve una forza d’urto, abbiamo la necessità di sottoporre a screening in uno due massimo tre giorni tutta la popolazione per isolare i positivi dai negativi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie