Giovedì 06 Ottobre 2022 | 15:16

In Puglia e Basilicata

SERIE A

Lecce, il calendario impone la svolta

Lecce, il calendario impone la svolta

Un'azione tra Torino e Lecce (Foto Ansa)

Monza, Salernitana e Cremonese per l’accelerata. Il tecnico Baroni: «La fase offensiva va migliorata»

07 Settembre 2022

Pierpaolo Verri

Assorbita la sconfitta con il Torino, per il Lecce è il momento di riprendere la marcia a caccia di punti preziosi in chiave salvezza. Che l’inizio di campionato sarebbe stato complicato per la formazione giallorossa era tutto sommato preventivabile, complice una squadra quasi del tutto nuova e un calendario fitto e caratterizzato da impegni non semplici. Dopo cinque giornate, il Lecce di Marco Baroni è ferma a quota due punti in classifica, frutto del pareggio casalingo contro l’Empoli e dell’1-1 sul campo del Napoli. La sconfitta in trasferta sul campo del Torino ha messo in luce alcuni aspetti sui quali i giallorossi dovranno necessariamente lavorare in vista dei prossimi impegni. Di certo, il Lecce ha pagato il dispendio fisico dovuto al filotto di tre partite ravvicinate.

Così, contro il Torino, dopo un primo tempo equilibrato nonostante lo svantaggio, nella ripresa alla squadra di Baroni è sembrata mancare un po’ di forza fisica e mentale per provare a riacciuffare il risultato. Tantomeno le forze fresche dalla panchina sono riuscite a dare la scossa sperata. Poter disporre adesso di una settimana tipo di lavoro può permettere ai giallorossi di recuperare le tante energie spese nelle due trasferte consecutive di Napoli e Torino. Come sottolineato da mister Baroni nel post-partita, il Lecce adesso è chiamato a compiere il salto di qualità sul fronte offensivo. In particolar modo contro il Torino, la manovra dei giallorossi è apparsa eccessivamente sterile, caratterizzata da poca convinzione nell’affondare la giocata negli ultimi metri. Le statistiche dell’ultimo turno di campionato confermano queste impressioni, atteso che il Lecce si è fermato al terzultimo posto nella classifica delle squadre per tiri realizzati e occasioni da gol create. L’obiettivo in vista del quale lavorare, pertanto, sarà quello di riuscire a mantenere la solidità difensiva cercando però, al tempo stesso, di aumentare il potenziale realizzativo della squadra. Con soli tre gol segnati nelle prime cinque partite, infatti, il Lecce è il secondo peggior attacco del campionato, alla pari con il Sassuolo e alle spalle di Monza e Sampdoria.

Di contro, va constatato come la fase di non possesso rappresenti in questo momento uno dei punti di forza della squadra di mister Baroni. Il Lecce, infatti, riesce a tenere bene il campo, concedendo nel complesso poco agli avversari. Sono solo sei le reti subite dalla retroguardia giallorossa, un dato nella media delle squadre che lottano per salvarsi.
Adesso, però, i salentini sono chiamati a tramutare il grande impegno profuso sul campo (che non è parso mai mancare nelle prime giornate di campionato) in punti pesanti per la classifica. Il calendario, infatti, propone un ciclo di incontri che possono dire tanto in chiave salvezza. Domenica alle 15 la squadra salentina ospiterà il Monza al «Via del Mare», dopodiché sarà la volta della trasferta sul campo della Salernitana e dell’impegno casalingo contro la Cremonese. Tre partite nelle quali il Lecce può provare a mettere il turbo e dare una piccola spallata alla classifica, cercando di cancellare lo zero nella casella delle vittorie conquistate finora. Per far ciò, tornerà utile lo spirito combattivo che la squadra ha denotato per larghi tratti in questo primo spezzone di campionato. Alla costante attenzione a non subire, allora, dovrà abbinarsi una sana dose di spregiudicatezza, senza il timore di correre talvolta dei rischi. Davanti ai giallorossi c’è una salita molto ripida, come detto a più riprese dal tecnico Baroni. Ma la truppa giallorossa è senz’altro attrezzata per provare l’ardua scalata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725