Mercoledì 25 Novembre 2020 | 13:00

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Adjapong, la freccia del Lecce alla ricerca della rete sfiorata

Adjapong, la freccia del Lecce alla ricerca della rete sfiorata

 
Calcio
Il Lecce asfalta la Reggiana: vince 7-1 in casa al Via del Mare

Il Lecce asfalta la Reggiana: vince 7-1 in casa al Via del Mare

 
Giallorossi
Lecce, parla il ds della Reggiana: «Una corazzata. Mancosu e Coda super»

Lecce, parla il ds della Reggiana: «Una corazzata. Mancosu e Coda super»

 
Il portiere
Gabriel innamorato di Lecce: «Qui mi sento come in Brasile»

Gabriel innamorato di Lecce: «Qui mi sento come in Brasile»

 
Serie B
Lecce calcio, staff e calciatori tutti negativi al Covid

Lecce calcio, staff e calciatori tutti negativi al Covid

 
Serie B
Lecce calcio, Mancosu. Gabriel e Calderoni rinnovano contratto

Lecce calcio, Mancosu. Gabriel e Calderoni rinnovano contratto

 
Serie B
Lecce calcio, Corvino: «È un grande gruppo ma per vincere deve trasformarsi in un branco»

Lecce calcio, Corvino: «È un grande gruppo ma per vincere deve trasformarsi in un branco»

 
Il virus
Lecce calcio, altri due calciatori positivi al Covid 19

Lecce calcio, due calciatori ancora positivi al Covid 19

 
Giallorossi
La sosta della «B» aiuta il Lecce: Listkowski e Pettinari rientrano

La sosta della «B» aiuta il Lecce: Listkowski e Pettinari rientrano

 
Giallorossi
Tachtsidis, Paganini e Henderson: il «grande centro» fa felice il Lecce

Tachtsidis, Paganini e Henderson: il «grande centro» fa felice il Lecce

 
Giallorossi
Lecce, i giallorossi hanno l'attacco più prolifico del torneo

Lecce, i giallorossi hanno l'attacco più prolifico del torneo

 

Il Biancorosso

25 novembre
Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantola protesta
Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

 
Batla sentenza
Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 di carcere per il clan di trafficanti

Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 anni di carcere per il clan di trafficanti

 
Potenzaacquedotto lucano
Potenza, acqua torbida nella diga Camastra e rubinetti a secco

Potenza, acqua torbida nella diga Camastra e rubinetti a secco

 
Lecceminacce e stalking
Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

Salice Salentino, lei lo lascia, lui si vendica e invia a tutti loro video hard

 
Barila replica
Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

Frasi sessiste, la verità del Prof: «Io vittima degli studenti e cultore delle donne sospeso ingiustamente»

 
MateraL'indagine
Matera, uccise 84enne dopo lite per spostare rifiuti: arrestato 55enne (aveva reddito cittadinanza)

Matera, uccise 84enne dopo lite per spostare rifiuti: arrestato 55enne (aveva reddito cittadinanza)

 
BrindisiOperazione dei Cc
Cellino San Marco, arrestato stalker 52enne: per gelosia perseguitava la sua ex

Cellino San Marco, arrestato stalker 52enne: per gelosia perseguitava la sua ex

 

Coppa Italia

Contro il Torino il Lecce prova a fare il colpaccio, Corini: «Noi ci proviamo»

Oggi alle 14. «Partita prestigiosa e stimolante». Spazio al giovane Maselli

Lecce, per Corini un venerdì speciale di B: col Brescia sfida fuori dagli schemi

LECCE - Impegno in Coppa Italia Tim (terzo turno), oggi, alle 14, per il Lecce, sul terreno del Torino. Corini dovrà fare a meno degli infortunati Listkowski e Dermaku (la risonanza magnetica eseguita ieri ha evidenziato una lesione di primo grado al flessore della gamba destra), ma anche di altri tre big del calibro di Tachtsidis, Majer e Falco.

«L’impegno è prestigioso, importante - dice il trainer del complesso salentino -. Affrontare una squadra del calibro del Torino è stimolante e ci siamo preparati con l’intento di fare il massimo e di provare a superare il turno, ma anche con la consapevolezza di dovercela vedere con una compagine di livello. Sceglierò la migliore formazione possibile, ma dovrò necessariamente tenere conto del fatto che abbiamo giocato domenica.

Pertanto, bisognerà valutare il recupero delle energie da parte di chi è andato in campo a Cosenza. A centrocampo, abbiamo qualche defezione di troppo».

Assenti Tachtsidis e Majer, che sino ad oggi sono stati impiegati, a turno, da play, Corini sembrerebbe intenzionato a dare fiducia al 19enne Maselli:

«Ho dimostrato di credere in lui, gettandolo nella mischia, a partita in corso, in coppa, contro la Feralpi, ed in campionato, ad Ascoli. Il ragazzo ha attitudini, deve migliorare. Su di lui intendiamo lavorare. Già a Torino avrà una grande possibilità».

Sulla mancata convocazione di Tachtsidis, Majer e Falco spiega: «I primi due accusano un affaticamento muscolare. Il tarantino sabato era raffreddato e questa cosa ci ha spaventati, con quello che sta accadendo, ma il suo tampone ha dato fortunatamente esito negativo. Abbiamo preferito tenerlo a riposo».

Tra i pali prenderà posto Vigorito, mentre in difesa non potranno rifiatare Adjapong, a destra, Calderoni, a sinistra, e Lucioni, al centro, accanto al quale Rossettini potrebbe rilevare Meccariello. I maggiori dubbi riguardano la mediana, dove potrebbe esordire dal primo minuto Maselli, con accanto Paganini e Bjorkgren, con Henderson confermato trequartista, alle spalle di Pettinari e Stepinski. In una simile ipotesi, Mancosu verrebbe schierato nella ripresa. L’alternativa è quella di fare rifiatare Papagini o Henderson, utilizzando uno dei due da mezzala ed inserendo Mancosu, che deve raggiungere il top della forma, sulla trequarti.
Corini torna sul match pareggiato per 1-1 a Cosenza: «Il grande rammarico è quello di non essere andati almeno sul doppio vantaggio. Su questo aspetto bisogna migliorare e ci stiamo lavorando, come sullo stile di gioco in quanto, se riusciremo a salire con un palleggio più corto, saremo meno lunghi in campo nel caso di perdita del possesso palla. Inoltre, vanno ricondizionati alcuni calciatori che sono in ritardo».

Probabili formazioni:

TORINO (4-3-1-2): Ujkani; Singo, N’Koulou, Bremer, Ansaldi; Meité, Segre, Linetty; Gojak; Verdi, Bonazzoli. Allenatore: Giampaolo.
LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Adjapong, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Paganini, Maselli, Björkengren; Henderson; Pettinari, Stepinski. Allenatore: Corini.
ARBITRO: Piccinini di Forlì.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie