Venerdì 05 Marzo 2021 | 15:36

NEWS DALLA SEZIONE

La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl gesto
Vico del Gargano, bandiera Lega bruciata a ede partito: rafforzata viilanza

Vico del Gargano, bandiera Lega bruciata alla sede partito: rafforzata vigilanza

 
Lecceil festival
Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

 
PotenzaL'emergenza
Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti.
Leporano, soldi per le elezioni 2019 /Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Calcio serie A

Il Lecce a caccia della scintilla: col Sassuolo per togliersi dai guai

Liverani: «Abbiamo qualità importanti, tiriamole fuori e diamo tutto per la salvezza»

Liverani: cercare di trasformare un gruppo in squadra

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani

LECCE -  Restare aggrappato al treno-salvezza. È quanto cercherà di fare il Lecce al «Mapei Stadium», nella gara odierna (19,30) con il Sassuolo.

L’obiettivo è quello di muovere la classifica dopo le 5 sconfitte di fila che hanno reso oltremodo complicato il cammino della compagine salentina verso la permanenza in A. Gli emiliani guidati da De Zerbi sono reduci dal colpo di Firenze (3-1), giunto dopo i pareggi a suon di reti (3-3) ottenuti contro Inter e Verona.

Liverani prova ad andare oltre il ruzzolone subito nello scontro diretto con la Sampdoria: «Pensare a ciò che è accaduto non serve. Bisogna guardare avanti con positività, sapendo che la nostra è una squadra che può fare risultato con tutte le avversarie. E’ così dall’inizio della stagione. La cosa certa, però, è che abbiamo delle qualità e che, da qui alla fine, non molleremo di un centimetro e ce la metteremo tutta pur di salvarci».

Sulla quota-permanenza preferisce non fare calcoli: «Difficile azzardare ipotesi. Finché tra noi e le altre pericolanti ci sarà un distacco al massimo di 3-4 punti (il Genoa attualmente è a +1 ndr), la permanenza è possibile, con tante partite da disputare».

Il trainer capitolino loda il Sassuolo. «Merita i complimenti - sottolinea - Al primo anno in A ha avuto grandi difficoltà, come accade a tutte le neopromosse, tanto da rischiare la retrocessione. Poi, stagione dopo stagione, è cresciuto costantemente, investendo in strutture, in calciatori e nello staff. È questo il percorso di chi vuole consolidarsi in massima serie, dopo esserci giunto. Inoltre, ha puntato su un allenatore giovane, che ha idee, e lo accompagna con la scelta dei giocatori giusti. La rosa è un mix di uomini esperti e giovani importanti. La squadra esprime un buon calcio».

Tornato disponibile Lucioni, che ha scontato la squalifica, Liverani ha perso il pari ruolo Meccariello, che è andato ad aggiungersi agli infortunati Rossettini, Majer, Lapadula, Deiola e Dell’Orco. «L’emergenza continua - taglia corto il tecnico - Chi c’è ha le qualità per disputare un buon match».

Difficile stabilire il modulo che verrà scelto dal trainer romano per affrontare il Sassuolo e la composizione dell’undici di partenza. «C’è da valutare chi è in condizione di giocare - nota Liverani - Con le partite ogni 3 giorni e tanti assenti, decidere in anticipo è impensabile. Ci siamo allenati in 7-8 per fare recuperare chi ha affrontato la Sampdoria».

L’ipotesi più gettonata è quella della retroguardia a quattro con Donati, Lucioni, Paz e Calderoni, il centrocampo a tre con Barak (o Petriccione), Petriccione (o Tachtsidis) e Mancosu (o Barak), la coppia di trequartisti composta da Falco e Saponara (o Mancosu), alle spalle dell’unica punta Babacar.

Considerata l’abilità del Sassuolo nei “tagli”, però, non è possibile escludere la difesa a cinque, con Donati a fungere da terzo centrale e Rispoli schierato da esterno destro. In questo caso a centrocampo potrebbero agire Barak, Petriccione (o Tachtsidis) e Mancosu, con Falco (o Saponara) e Babacar in prima linea.

Liverani torna sullo stop rimediato contro la Sampdoria: «La tensione non ci ha permesso di esprimerci bene, ma da qui alla fine sarà quasi sempre così, in quanto contano i punti, c’è un gran caldo, affiora la stanchezza. Avrà maggiori possibilità di ottenere risultati positivi chi riuscirà ad essere più lucido ed un tantino spensierato. Con le gare ravvicinate, purtroppo, si deve cercare di correggere gli errori commessi solo tramite le sedute video, in quanto sul campo non c’è il tempo per lavorare e questo mi dispiace molto perché significa che non ho la possibilità di incidere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie