Giovedì 09 Luglio 2020 | 22:04

NEWS DALLA SEZIONE

calcio
Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

 
Serie A
Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

 
Serie A
Liverani e la voglia matta di sgambetti . «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

Liverani e la voglia matta di sgambetti: «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

 
Serie A
Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

 
Calcio serie A
Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

 
Serie A
Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

 
Calcio serie A
Il Lecce a caccia della scintilla. Col Sassuolo per togliersi dai guai

Il Lecce a caccia della scintilla: col Sassuolo per togliersi dai guai

 
Serie A
Lecce calcio, Liverani: «Essere positivi per la salvezza»

Lecce calcio, Liverani: «Essere positivi per la salvezza»

 
Calcio serie A
Lecce rialzati: non ci sono incontri dall'esito scontato

Lecce rialzati: non ci sono incontri dall'esito scontato

 
Serie A
Lecce, affondano i giallorossi in casa contro la Sampdoria

Lecce, affondano i giallorossi in casa contro la Sampdoria

 
Documento congiunto
Calcio, Lecce e Bari chiedono alla Regione riapertura stadi al pubblico

Calcio, Lecce e Bari chiedono alla Regione riapertura stadi al pubblico

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, biancorossi «carichi a mille per i playoff»

Bari, biancorossi «carichi a mille per i playoff»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoSondaggio on line
Taranto, Giochi del mediterraneo: scelta la mascotte, sarà «Ionios»

Taranto, Giochi del mediterraneo: scelta la mascotte, sarà «Ionios»

 
PotenzaDalla Polstrada
Potenza, esami patente fasulli: sequestrata autoscuola

Potenza, esami patente fasulli: sequestrata autoscuola

 
Foggiaattimi di tensione
Foggia, aggredisce poliziotti e sputa ai passanti: arrestato ghanese 35enne

Foggia, aggredisce poliziotti e sputa ai passanti: arrestato ghanese 35enne

 
Leccel'evento
Lecce, al via i lavori per la sfilata di Christian Dior del 22 luglio: sarà senza pubblico

Lecce, al via i lavori per la sfilata di Christian Dior del 22 luglio: sarà senza pubblico

 
Materamaltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 
Bariquesta mattina
Bari, protesta braccianti agricoli davanti sede della Regione

Bari, protesta braccianti agricoli davanti sede della Regione

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
BatVerso il voto
Andria, centrodestra unito con Scamarcio

Comunali Andria, centrodestra unito con Scamarcio

 

i più letti

Calcio serie A

Il Lecce e le mille distrazioni fatali, così la salvezza si fa sempre più dura

Anche a Torino emersi limiti costati tanti punti. I Giallorossi sono terz’ultimi da soli

Il Lecce e le mille distrazioni fatali, così la salvezza si fa sempre più dura

LECCE - Con due rigori trasformati da Iago Falque e Pinamonti, il Genoa ha rimontato i 2 sol subiti in avvio dal Brescia (ad opera di Donnarumma e Semprini), pareggiando per 2-2, salendo a quota 26 e staccando di un punto il Lecce, che ora occupa da solo il terz’ultimo posto. I rossoblù hanno agganciato la Sampdoria, prossima rivale dell’undici allenato da Liverani (mercoledì, alle 21.45, al Via del Mare), che sarà impegnata oggi, in casa, contro il Bologna.

La squadra salentina, intanto, si lecca le ferite dopo la sconfitta per 4-0 subita a Torino contro la Juventus e medita sui troppi errori commessi contro i bianconeri e, più in generale, nelle 28 giornate passate in archivio. Il Lecce ha sin qui pagato un tributo pesantissimo agli strafalcioni dei suoi uomini. In questo, purtroppo, nulla è mutato alla ripresa del campionato dopo la lunga pausa forzata dovuta al covid-19. È stata una costante dell’intera annata agonistica, né il trascorrere delle giornate ha reso meno grave il problema.

Limitando l’analisi agli ultimi quattro incontri, all’Olimpico, contro la Roma, è stato Petriccione a perdere un pallone in uscita, per eccesso di confidenza, innescando l’azione che ha portato alla rete dell’1-0 di Under, in un match poi terminato sul 4-0. Nel turno seguente, i giallorossi sono stati infilati 7 volte dall’Atalanta, con l’intera difesa in “bambola” nella ripresa, alla mercé delle azioni della Dea. Nella prima partita del dopo lockdown, è toccato al Milan sfruttare le sbavature della retroguardia dei salentini, con Castillejo, lasciato colpevolmente solo in area tra Meccariello, Lucioni e Petriccione, con Bonaventura, che ha mandato in fondo al sacco una respinta tutt’altro che irreprensibile di Gabriel, e con Rebic, a causa di un atteggiamento scriteriato del Lecce su un corner a favore.

A Torino, contro la Juventus, dopo mezz’ora, è arrivato lo svarione di Lucioni, che ha perso da ultimo uomo un pallone che avrebbe potuto e dovuto gestire comodamente e poi ha commesso fallo su Betancur, facendosi espellere e lasciando in 10 la compagine allenata da Liverani. In seguito, ci ha pensato Shakhov, con un passaggio suicida con il quale ha servito Ronaldo in area di rigore, ad agevolare ulteriormente i campioni d’Italia in carica, propiziando la rete dell’1-0 di Dybala. Regali che il Lecce non può certo permettersi di fare.

Ora, i salentini dovranno trovare la forza per risollevarsi mercoledì contro la Sampdoria in quello che si preannuncia come uno scontro diretto dall’importanza strategica nell’economia della volata-salvezza. Pur subendo un pesantissimo 4-0, il Lecce visto contro la Juventus ha compiuto senz’altro un passo avanti rispetto alla prova negativa offerta con il Milan, segno che contava anche rompere il ghiaccio dopo tre mesi di stop agonistico ed ennesima dimostrazione che la squadra ha un’anima.

Contro i blucerchiati, però, non si potrà steccare. In caso contrario, il cammino verso la permanenza si complicherebbe a dismisura, sia per quanto riguarda la classifica che sotto l’aspetto psicologico.
Al rientro da Torino, Liverani ha fatto allenare la squadra ad Acaya, ieri, alle 18. Contro la Sampdoria, sarà assente Lucioni, per squalifica. Avranno qualche giorno in più di lavoro nelle gambe Rossettini e Barak, che allo «Stadium» sono stati impiegati a gara in corso. Potrebbe tornare disponibile per la panchina Farias. Saranno sempre out Dell’Orco, Deiola, Lapadula e Majer. Insomma, la coperta sarà ancora corta, ma rischia di esserlo sino all’ultima giornata, in quanto non è semplice reggere al ritmo di un incontro ogni tre-quattro giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie