Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:51

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Lecce, Corini si gode la ripartenza: «Bravi nel saper soffrire»

Lecce, Corini si gode la ripartenza: «Bravi nel saper soffrire»

 
Serie B
Il Lecce batte il Reggina: 1-0 per i giallorossi

Il Lecce batte la Reggina: 1-0 per i giallorossi

 
Serie B
Calcio Lecce, Hjulmand è giallorosso: sottoscritto contratto per 4 anni

Calcio Lecce, Hjulmand è giallorosso: sottoscritto contratto per 4 anni

 
Lo scherzo
Tifosi del Lecce annunciano acquisto di Hene Kurraska: il giocatore in realtà è una una invenzione

Tifosi del Lecce annunciano acquisto di Kurraska: il giocatore in realtà è una invenzione

 
Serie B
Calcio Lecce, il centrocampista danese Morten Hjulmand è giallorosso

Calcio Lecce, il centrocampista danese Morten Hjulmand è giallorosso

 
Giallorossi
Angelo: «Questo Lecce può volare verso la A»

Angelo: «Questo Lecce può volare verso la A»

 
Giallorossi
Il Lecce ha certezze in tutti i reparti: da Gabriel a Coda ecco tutti i leader

Il Lecce ha certezze in tutti i reparti: da Gabriel a Coda ecco tutti i leader

 
Serie B
Lecce-Monza, Balotelli non scende in campo: il match finisce 0-0

Lecce-Monza, Balotelli non scende in campo: il match finisce 0-0

 
Pre-partita
Asta: «Lecce-Monza uno show di gol. La difesa giallorossa presto ok»

Asta: «Lecce-Monza uno show di gol. La difesa giallorossa presto ok»

 
Calcio
Lecce, il bilancio di un 2020 tra A e B e una media di 1,22 punti a gara

Lecce, il bilancio di un 2020 tra A e B e una media di 1,22 punti a gara

 
Calciomercato
Calcio Lecce, con Falco intesa per la cessione

Calcio Lecce, con Falco intesa per la cessione

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
Baril'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Serie A

E il Lecce avvolto nei dubbi teme la fretta e gli infortuni

Il calendario proposto è troppo stretto, visto lo stop lungo dei giocatori

 Fabio Liverani

LECCE - La decisione del governo di far ripartire gli allenamenti delle squadre il 18 maggio va nella direzione, sempre auspicata dal Lecce, di ipotizzare una ripresa solo se ci saranno i presupposti per farlo in assoluta sicurezza, come più volte ribadito da tutti gli esponenti della società giallorossa. Al contempo, però, il fatto che non ci siano i presupposti per tornare a lavorare il 4 maggio mette sempre più a rischio la reale possibilità di portare a conclusione il campionato.

È questa la valutazione che sembra filtrare dal quartier generale del Lecce dopo i provvedimenti adottati nelle ultime ore per quel che riguarda le misure ancora necessarie per il contenimento della pandemia da Covid-19.

Considerato che, prima di disputare un match ufficiale, ciascuna formazione avrà bisogno di un mese di preparazione, salvo volere bruciare le tappe ed accrescere il rischio di infortuni, se gli allenamenti saranno autorizzati effettivamente per il 18 maggio non sarà possibile giocare prima della metà di giugno e, se così fosse, i tempi per concludere il torneo entro il 2 agosto, termine ultimo fissato dalla Federcalcio, sarebbero strettissimi.

A queste considerazioni, bisogna aggiungere quelle legate al protocollo predisposto dalla Figc, che non ha superato il vaglio del comitato scientifico e che, conseguentemente, necessita di adeguate integrazioni, che ad oggi sono tutte da individuare. Il che riporta alle perplessità espresse proprio dalle colonne della Gazzetta qualche giorno fa da Peppino Palaia, responsabile dell’area sanitaria del Lecce, ribadite dalla stragrande maggioranza dei medici dei club di A, circa la possibilità di azzardare una ripresa in tempi stretti, stante la situazione ancora esistente. Non a caso, del resto, di recente, il direttore sportivo Mauro Meluso ha sottolineato come una cosa sarebbe tornare ad allenarsi e cosa ben diversa valutare se esistono effettivamente i presupposti per riprendere il campionato, stante il fatto che il calcio è un gioco di contatto.

Insomma, ferma restando la volontà di portare a termine l’annata agonistica, sia per evitare i gravi danni economici con i quali il sistema dovrebbe fare i conti in caso di sospensione definitiva dell’attività che per fare in modo che i verdetti arrivino dal campo, in casa del Lecce si comprende benissimo che le criticità ancora sul tappeto sono numerose e che non sarà semplice superarle, trovando una soluzione. Fermo restando che tutti i club stanno cercando di lavorare in questa direzione.

Un altro aspetto da non trascurare è che il 18 maggio, ammesso che arrivi effettivamente il benestare alla ripresa degli allenamenti, i calciatori di tutte le squadre saranno oramai fermi da oltre due mesi, cosa che rende ancora più complicata la ripresa. Mai, infatti, sino ad oggi, i giocatori sono rimasti inattivi tanto a lungo, per di più senza potere svolgere quel lavoro che abitualmente svolgono anche quando sono in vacanza. Effettuare esercitazioni in casa, in terrazza o in giardino, infatti, non è la stessa cosa che allenarsi in ampi spazi, come hanno sempre fatto in condizioni normali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie